Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
14 Agosto 2007

Giovani per la Pace in Africa: Le vacanze con i bambini dei centri nutrizionali del programma DREAM del Mozambico

 
versione stampabile

In questa estate di solidarietà, le attività del Centro nutrizionale per i bambini “Il paese dell’Arcobaleno”, da Matola si sono spostate a Moamba, una cittadina a 45 chilometri da Maputo non lontano dal confine con il Sud Africa.
 
Qui, ogni fine settimana, tra luglio e agosto, gruppi di bambini vengono stati ospitati, per un periodo di vacanza, nella Scuola Professionale dei Padri Salesiani.


Un gruppo di "Giovani per la Pace" è arrivato a Maputo dall’Italia per organizzare queste vacanze e per stare con i bambini in questi giorni di riposo, giochi, e grandi feste con maghi, pagliacci, giocolieri e pranzi succulenti,  secondo la consolidata tradizione del Centro "Il Paese dell’Arcobaleno".


Per quasi tutti i bambini - che abitano nei “canissi” della periferia di Maputo -  era la prima volta che si partiva per le vacanze. L'attesa era tanta. Non solo da parte dei piccoli. Anche le famiglie e in particolare le mamme, coinvolte con una partecipata riunione in ci si sono spiegatele motivazioni educative di questa vacanza, hanno ben presto capito l’importanza del momento ed hanno ringraziato la Comunità per aver fatto questo dono ai loro figli.

Alla riunione hanno partecipato molte nonne e zie che si occupano dei tanti bambini, che frequentano il Centro, rimasti orfani di entrambi i genitori a causa dell'AIDS.
  
Per molti di loro è stato veramente un momento di vacanza dalle tante occupazioni giornaliere in casa o dai piccoli lavori che fanno per partecipare al sostentamento della famiglia. Come E., di 11 anni, che vende il sale, acquistato nella salina vicino al Centro, per le strade di Matola girando con un pesante secchio sulla testa, o come O., una bambina di 10 anni, che, come molte altre, si occupa tutto il giorno della sorellina di due anni mentre la mamma si reca a lavoro.
 
 
La vacanza è stata un momento di particolare attenzione per i nostri piccoli amici. Ognuno aveva un letto “vero”: materasso, lenzuola e coperte. Normalmente, infatti, i bambini che frequentano il Centro dormono su di una stuoia adagiata sulla terra. E, per lo più, sulla stessa stuoia si dorme in tre o quattro, dividendosi l'unica coperta che possiede la famiglia.
 
Un'altra scoperta felice sono state le docce con l'acqua corrente. L'acqua è un bene prezioso: nessuno ha l'acqua corrente nel canisso. Ci si faceva la doccia la mattina appena alzati e la sera prima di cena. Il bagnoschiuma con tante bolle di sapone ha riscosso un enorme successo …. senza dimenticare gli spazzolini ed il dentifricio per tutti!! Gesti normali per tanti bambini, qui diventano una festa.
 
Al momento del pranzo e della cena si formava una lunga fila per lavarsi le mani prima di mettersi a tavola. Inoltre tutti i bambini hanno potuto dissetarsi tranquillamente bevendo l'acqua purificata nei filtri.
 
 
Ad ogni bambino che ha partecipato alla vacanza è stato regalato il "corredo del perfetto vacanziere": abiti nuovi e biancheria. Vestiti in questo modo erano tutti più belli, felici, sorridenti ed orgogliosi dei loro abiti nuovi.
 
 Una vacanza così non poteva passare senza delle memorabili Olimpiadi organizzate dai "Giovani per la Pace" che hanno visto i gruppi di bambini contendersi i primi posti di varie prove di abilità: tiro alla fune, corsa con i sacchi, staffette con prove di abilità e palla prigioniera.
 
 Tutte le giornate si sono concluse con delle feste che hanno visto la partecipazione del "Mago Andrea" con i suoi giochi di prestigio …. chi ha mai visto un palloncino passato da parte a parte da uno spillone che non scoppia?!? Anche la partecipazione di alcuni giocolieri del "Cirque du Soleil" ha divertito moltissimo tutti per le acrobazie e l'abilità.
 
Raccontano i “Giovani per la Pace”: “ 
La vacanza è stata un momento per conoscere meglio i bambini del Centro "Il Paese dell’Arcobaleno". Abbiamo appreso nuovi particolari della loro vita, che è molte volte faticosa, fatta di privazioni, malattie e di momenti di solitudine. Durante la vacanza a Moamba i loro volti spesso tristi e privi di un'espressione gioiosa si sono illuminati di una luce nuova. Il sorriso, la voglia di ridere, giocare, parlare e raccontare hanno preso il sopravvento. I nostri amici hanno vissuto giorni in cui poter essere veramente dei bambini, coccolati,  e non dei piccoli adulti con responsabilità troppo grandi per loro. E noi siamo diventati per alcuni giorni le loro madri e i loro padri. I loro nomi, questi giorni insieme, ce li portiamo nel cuore, sono un tesoro trovato nel cuore dell’Africa che non durerà solo un’estate".



 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

Finalissima del contest musicale Play Music Stop Violence 2017

20 Maggio 2017
BERLINO, GERMANIA

Il Premio German Global Health Award al programma DREAM

IT | ES | DE | FR | PT | CA
19 Maggio 2017
BLANTYRE, MALAWI

Vestiti nuovi per migliaia di bambini del Malawi

IT | ES | DE | FR | PT | CA
15 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

'Noi, contro la violenza' Il 25 maggio Play Music Stop Violence con @Max_Giusti al Palatlantico

9 Maggio 2017

More Youth, more peace: a Barcellona la prossima tappa degli incontri dei Giovani per la Pace #EuropeDay #festaEuropa

IT | ES | DE | CA
25 Aprile 2017
BERLINO, GERMANIA

Giovani, Africa e dialogo interreligioso al centro del lungo colloquio a Berlino tra Andrea Riccardi e Angela Merkel

IT | EN | ES | DE | FR | PT
tutte le news
• STAMPA
22 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Senza arrendersi alla disumanità

20 Aprile 2017
SIR

Corridoi umanitari: Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio in Etiopia per aprire il primo canale dall’Africa

14 Aprile 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Il mercato della fede tra sette, miracoli e promesse di soluzione dei problemi quotidiani

28 Marzo 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide

18 Marzo 2017
Radio Vaticana

Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa

17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI
tutti i libri

FOTO

152 visite

151 visite

160 visite

162 visite

164 visite
tutta i media correlati