Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
5 Settembre 2007

Gli aiuti della Comunità di Sant'Egidio in alcune zone del Mozambico colpite da catastrofi naturali

 
versione stampabile

Dall'inizio dell'anno, nell'arco di pochi mesi, alcune catastrofi naturali di notevole entità hanno colpito il Mozambico. Tra febbraio e marzo violente piogge e straripamenti del fiume Zambezi hanno colpito  tutta la zona bassa del letto del fiume, obbligando quasi 300.000 mozambicani ad abbandonare le loro case. Poco tempo dopo, la costa sud-orientale del paese è stata sconvolta dal ciclone Flàvio. Decine di migliaia di persone hanno perso tutto.

La mobilitazione nazionale e internazionale  ha risposto a buona parte degli appelli lanciati. Tuttavia, alcune sacche di popolazione colpita non sono state raggiunte dalle distribuzioni degli aiuti.

In queste zone è intervenuta la Comunità di Sant’Egidio, in coordinamento con altri attori locali, in particolare con alcuni missionari e con le sezioni locali della Caritas.

Le Comunità di Sant'Egidio della zona di Beira, in gran parte composte da studenti universitari, si sono fatte carico direttamente delle distribuzioni di prodotti alimentari per la zona di Caia, in sinergia con la locale comunità cattolica nella missione affidata ai Padri Bianchi.

Sono state ragiunte alcune migliai di persone.

 

Aiuti a Charre (Provincia di Tete)

Nella provincia di Tete le popolazioni sono rimaste isolate per la piena del fiume e i danni al ponte sullo Zambesi. Le Comunità di Sant’Egidio di Chimoio e Tete, insieme ai missionari Saveriani, hanno anche qui effettuato ditribuzioni di generi alimentari .

Per superare l’ostacolo della ridotta capienza del ponte sullo Zambezi in riparazione, è stato utilizzato un sistema che prevedeva un primo scarico nella missione di Sena e il travaso su un camion più piccolo, che ha fatto la spola e ha potuto operare rapidamente grazie alle operazioni di carico/scarico condotte con entusiasmo dai giovani. Dalla missione è arrivata una lettera di ringraziamento che dice:

 

Grazie, grazie di cuore. La situazione della gente è di estrema povertà. Il vostro aiuto è stato molto valido e desiderato. I ragazzi della Comunità S. Egidio, impegnati nella distribuzione hanno lavorato con molta serietà e entusiasmo. Le persone beneficiate sono rimaste molto contente e ringraziano sinceramente. Al termine delle distribuzioni era rimasto qualche cosa. Il lunedì successivo abbiamo donato tutto ai "più poveri dei poveri": si tratta di un gruppo di ciechi, lebbrosi, storpi... Stanno ancora ringraziando...

 

Il ciclone Flàvio a Machanga (Provincia di Sofala)

Ha seminato morte e distruzione il ciclone Flávio, che si è abbattuto sulla costa sud-orientale del Mozambico con raffiche di vento che hanno superato i 230 chilometri orari. La zona maggiormente colpita  è stata quella compresa tra Inhambane (capitale dell’omonima provincia) e il fiume Save, e in particolare la cittadina di Vilankulos, dove il ciclone ha spazzato via i tetti di quasi tutta la città, scoperchiando chiese, abitazioni,e anche la locale prigione.

Tra le zone colpite anche Machanga, dove anche alcuni giovani della locale comunità di Sant’Egidio - anch'essi vittime del ciclone - si sono adoperati per aiutare la ricostruzione delle case.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
11 Settembre 2016

Giubileo della Misericordia con più di 500 bambini di Pemba, in Mozambico

IT | ES | DE | FR | PT
30 Agosto 2016

La lezione dei profughi mozambicani di Luwani ai Giovani per la Pace: la speranza è più forte del male

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
29 Agosto 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Con gli occhiali nuovi alla Scuola della Pace di Abidjan

IT | ES | DE | FR | PT | CA
29 Agosto 2016
NAIROBI, KENYA

Sant'Egidio a Nairobi per parlare di pace, sviluppo e diritto alle cure per tutti

IT | EN | ES | FR | PT | CA | RU | HU
23 Agosto 2016
MAPUTO, MOZAMBICO

I bambini di Matola alla scoperta della città con gli amici di Barcellona e di Livorno

IT | ES | DE | FR | PT | CA | RU
17 Agosto 2016

Passi avanti nella mediazione per la fine degli scontri armati in Mozambico. Nel Paese c'è sete di pace

IT | EN | ES | DE | FR | PT | RU | HU
tutte le news
• STAMPA
20 Settembre 2016
L'Eco di Bergamo

Il grido di dolore dell'Africa: «Aiuti ma anche pari dignità»

19 Settembre 2016
Notizie Italia News

Vivere insieme tra religioni diverse: la speranza viene dal cuore dell’Africa

8 Settembre 2016
Avvenire

Malawi. Al confine 4mila i profughi dal Mozambico

6 Settembre 2016
Roma sette

In un libro la vita delle Saveriane italiane uccise in Burundi

6 Agosto 2016
Avvenire

Costa D'Avorio. Gentiloni da Sant'Egidio «Un lavoro prezioso»

2 Agosto 2016
kath.ch

«Wer willkommen geheissen wird, radikalisiert sich kaum»

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

139 visite

140 visite

149 visite

150 visite

153 visite
tutta i media correlati