Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
17 Luglio 2017 | MILANO, ITALIA

Il Memoriale della Shoah di Milano riapre le porte per l'accoglienza ai profughi

Centinaia i milanesi che hanno scelto di sostenere l'iniziativa di Sant'Egidio e Fondazione Memoriale della Shoah

 
versione stampabile

Domenica 16 luglio è ripresa l'accoglienza dei profughi al Memoriale della Shoah di Milano coordinata dalla Comunità di Sant'Egidio. Ogni sera 40 profughi sono accolti nei locali dell'Istituzione che ricorda i binari sotterranei della Stazione Centrale da cui, nel biennio 1943-45, venivano deportati ebrei ed oppositori politici verso i campi di concentramento e sterminio.

I migranti hanno la possibilità per alcuni giorni di ricevere cena e colazione, di dormire e lavarsi. Soprattutto hanno l'occasione di incontrare volti amici durante i loro viaggi in fuga da guerra, dittatura e povertà: all'annuncio della riapertura del Memoriale, sono già alcune centinaia i milanesi che hanno contattato la Comunità di Sant'Egidio per offrirsi come volontari. Se l'ostilità e la xenofobia sono contagiose, la solidarietà lo è altrettanto.

L'iniziativa realizzata da Sant'Egidio e dalla Fondazione Memoriale della Shoah è pienamente inserita nello sforzo per l'accoglienza promosso dal Comune di Milano; tuttavia non riceve fondi pubblici, ma si basa unicamente sull'impegno gratuito e le donazioni di privati cittadini. Rilevante è anche il carattere interreligioso ed ecumenico dell'accoglienza: insieme alla Comunità e ad alcune parrocchie, nelle sere al Memoriale si alterneranno volontari ebrei, musulmani, anglicani, induisti, non credenti.

Quello dell'accoglienza al Memoriale della Shoah è un servizio che la Comunità di Sant'Egidio di Milano ha avviato nel 2013 con i profughi in transito verso il Nord Europa. Eritrei, siriani, iracheni, sudanesi, etiopi, palestinesi, subsahariani, afghani, pakistani sono le nazionalità (in totale 23) delle persone accolte al Memoriale: 3.707 da giugno a novembre 2015, mesi in cui i profughi si fermavano poche notti a Milano e subito ripartivano; 1.474 nello stesso periodo del 2016, quando l’inasprimento delle frontiere ha reso più difficili le rotte verso il Nord Europa. Quest'anno una parte dell'accoglienza è riservata ai minori stranieri non accompagnati.

L'idea dell'accoglienza ai profughi è condivisa con Liliana Segre, tra i pochi sopravvissuti dei treni partiti per i lager. Nel 1943 la sua famiglia aveva pagato un trafficante per passare la frontiera con la Svizzera, ma fu respinta da un poliziotto elvetico che sentenziò: «Non potete entrare… la barca è piena». «Mi buttai ai suoi piedi – ha ricordato spesso la donna, allora tredicenne – supplicandolo tra i singhiozzi di non rimandarci in Italia». Non ci fu nulla da fare, furono portati al carcere di San Vittore e poi ad Auschwitz. Liliana ha voluto che la parola “INDIFFERENZA” fosse scritta a caratteri cubitali all’ingresso del Memoriale per ricordare l’indifferenza dei milanesi di allora di fronte a quanto accadeva sotto i loro occhi. Oggi, con l'accoglienza ai profughi, quel monito ha ispirato un "riscatto della Storia".


 LEGGI ANCHE
• NEWS
26 Gennaio 2016
MILANO, ITALIA

Giovani artisti narrano il Binario 21 da simbolo della deportazione a luogo di accoglienza

22 Maggio 2017
MILANO, ITALIA

Milano risponde al razzismo con un #20maggiosenzamuri: il realismo dell’accoglienza

IT | ES | CA
17 Giugno 2015
ROMA, ITALIA

Profughi, Sant'Egidio: il degrado non è di chi fugge dalle guerre, ma di chi non è capace di accogliere e integrare

IT | ES | FR
18 Settembre 2015
MILANO, ITALIA

La rivincita della storia: ad oggi più di 3000 profughi accolti da Sant'Egidio nel Memoriale della Shoah di Milano

IT | ES | FR
2 Novembre 2015
RIMINI, ITALIA

Corridoi umanitari: Sant'Egidio, Chiesa Valdese e Comunità Giovanni XXIII insieme per salvare vite umane

IT | ES | DE | FR | PT | CA | RU
tutte le news
• STAMPA
21 Dicembre 2015
La Vanguardia

Sant Egidi traslada a Catalunya sus ‘acuerdos de paz’ para Siria

20 Dicembre 2015
La Vanguardia

Sant Egidi indica el camino

17 Agosto 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Sotto la stazione, contro l'indifferenza

12 Luglio 2016
Il Giorno

Milano. Quaranta profughi ospitati al Memoriale della Shoah

17 Settembre 2017
La Vanguardia

Corredores de paz

14 Settembre 2017
Il Piccolo

Dall'affitto solidale nascono borse di studio

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
22 Ottobre 2017 | MILANO, ITALIA

Da stranieri a cittadini: dialogo sulla riforma della cittadinanza

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Milano 2015: Preghiera e incontri ecumenici con i poveri

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

tutti i documenti
• LIBRI

Milano, 30 gennaio 1944





Guerini e Associati
tutti i libri