Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
10 Ottobre 2007

Jakarta - In memoria di San Francesco, si fa festa con i poveri senza casa nel mese di Ramadan

 
versione stampabile

A Jakarta non è insolito, durante il mese di Ramadan, che si tengano banchetti all'aperto, la sera, per la rottura del digiuno.

Ma la festa che si è tenuta in Via Kaji, al centro della città, nel cortile accanto alla sede della Comunità di Sant'Egidio, domenica scorsa, aveva almeno due buoni motivi per essere veramente fuori dall'ordinario: il fatto che ad organizzarla fosse una comunità cristiana e che i commensali, circa 150, fossero tutte persone senza casa, poveri di tutte le età che vivono per la strada. In questo modo la Comunità ha voluto celebrare la memoria di San Francesco, amico dei poveri e uomo di pace, che volle aprire una via di pace e di dialogo con l'Islam nel difficile periodo delle Crociate. 

 

In una megalopoli come Jakarta, i senza fissa dimora si calcolano a migliaia. Sono gente di tutte le età, spesso intere famiglie, che si accampano la notte ovunque ci sia un po' di riparo. I più poveri costruiscono dei rifugi di cartone sopra i canali di scarico. Da circa un anno e mezzo, la Comunità di Jakarta, ogni venerdì sera, prepara e poi porta la cena a questi "amici per la strada" che vivono nel centro della città.

 

"La maggioranza dei nostri amici di strada sono musulmani, e per creare una relazione più profonda con loro abbiamo organizzato la festa della rottura del digiuno insieme, presso la  sede della Comunità di Jakarta.

 

Quando li abbiamo invitati erano stupiti ed emozionati. Per molti di loro la festa del Ramadan era un ricordo lontano, di quando vivevano al villaggio. Verso le 5 di sera hanno cominciato ad arrivare. Qualcuno portava con se'  le proprie cose e i cartoni  con cui costruiscono i loro rifugi. Ognuno è venuto con il biglietto di invito che avevamo consegnato loro due giorni prima, come segno che tenevamo ad ognuno personalmente. Avevamo preparato tavole e sedie per tutti, perchè i poveri mangiano sempre per terra e volevamo fosse veramente un momento di festa.

 

Prima di rompere il digiuno i nostri amici hanno ascoltato le parole dell’ustadz (imam) Soeb, che ha espresso la sua commozione per ciò che avevamo preparato: un gesto concreto di tolleranza tra religioni in questo paese. Un clima denso di commozione si respirava in quel momento. 

Abbiamo continuato la festa  mangiando insieme in un clima familiare. Tutta la strada era rivestita di allegria per le decorazioni di piante e luci  ed ornamenti colorati che hanno fatto da contorno alla rottura del digiuno. Tutti sono stati felici, anche la gente che vive attorno alla sede. Possa il clima di familiarità e questa amicizia colorare la nostra vita sino alla fine."

La festa della rottura del digiuno con i poveri è stata celebrata anche in altre città dell'Indonesia: a Medan, Atambua, Yogyakarta e di nuovo a Jakarta, con i bambini della Scuola della Pace e le loro famiglie.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
21 Marzo 2017
PÉCS, UNGHERIA

Persone senza dimora in Ungheria, una liturgia a Pécs in memoria di chi ha perso la vita per il freddo

18 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Nella casa di accoglienza della Comunità per chi non aveva dimora si fa festa con Marco Impagliazzo

IT | FR
18 Marzo 2017

Staffetta di solidarietà per chi non ha casa 13-27 marzo. Condividi con #Gillette #Chiediloapapà

16 Marzo 2017
GENOVA, ITALIA

Anziani, senza casa: ma tutto può cambiare! Succede a Genova

14 Marzo 2017
PALERMO, ITALIA

In tanti ieri a Palermo per ricordare Marcello: ''Costruire città più umane è il nostro compito''

IT | RU
10 Marzo 2017

I prossimi appuntamenti per ricordare le persone senza dimora che hanno perso la vita

tutte le news
• STAMPA
20 Marzo 2017
Main-Post

Zum Gedenken an die Einsamen

12 Marzo 2017
Würzburger katholisches Sonntagsblatt

Nothilfe am Petersdom

11 Marzo 2017
La Repubblica - Ed. Genova

Raddoppiati i bambini tra i nuovi poveri

3 Marzo 2017
Vatican Insider

I funerali cantati per il clochard morto a dicembre

26 Febbraio 2017
Il Mattino

Sant'Egidio: 270 clochard morti in Campania negli ultimi anni

11 Febbraio 2017
Internazionale

Chi ha voglia di ascoltare le storie di chi vive per strada?

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
12 Marzo 2015

Indonesia: imminente l'esecuzione per 10 stranieri condannati a morte.

9 Marzo 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

28 Febbraio 2015
Reuters

Australian PM strikes conciliatory note over Indonesia executions

21 Febbraio 2015
AGI

Brasile: scontro su esecuzioni, respinto ambasciatore Indonesia

21 Febbraio 2015
Reuters

Indonesia recalls envoy to Brazil amid row over execution

20 Febbraio 2015
Reuters

Australia ratchets up pressure on Indonesia over executions

18 Gennaio 2015
La Repubblica on line

Indonesia, eseguita condanna a morte per sei trafficanti di droga: 5 sono stranieri

10 Gennaio 2015
INDONESIA

L’Arcivescovo indonesiano di Jakarta contro la Pena di Morte

12 Dicembre 2014

A Jakarta cinque condannati a morte rischiano l'esecuzione nel mese di dicembre 2014

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

La guida "Dove mangiare, dormire, lavarsi a Napoli e in Campania" 2016

La Comunità di Sant'Egidio e i poveri in Liguria - report 2015

Tanni Taher: the commitment of Sant'Egidio against the death penalty in Indonesia

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Le persone senza dimora a Roma

tutti i documenti
• LIBRI

Keerpunt





Lannoo Uitgeverij N.V

Rapporto sulla povertà a Roma e nel Lazio 2012





Francesco Mondadori
tutti i libri