Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
17 Novembre 2008

Vivono a Kaduna in Nigeria. Hanno in comune un presente che li unisce e un passato, messo da parte, che li ha divisi

Un pastore pentecostale e un imam dalla Nigeria raccontano la loro storia al Meeting di Sant’Egidio a Cipro

 
versione stampabile

Programma
I luoghi
Trasmissioni
TV Web Sat
Stampa
Tutti i video dell'evento

James Wuje e Mohammed Ashafa sono l’un pastore pentecostale e l’altro un imam. Vivono a Kaduna in Nigeria. Hanno in comune un presente che li unisce e un passato, messo da parte, che li ha divisi, come divide tante persone a latitudini diverse del pianeta. James porta nel braccio destro il segno di questo passato: gli fu in parte amputato dopo uno scontro contro gruppi musulmani che lui combatteva, in qualità di leader di milizie cristiane. Era il ’92. D’altra parte Ashafa guidava un gruppo radicale islamico. “Negli anni ’70 c’era la crisi economica e una grande povertà, nella quale tanti di noi hanno coltivato la paura degli sconosciuti. Ci sono modi diversi per affrontarla – spiega l’imam – Una strada è quella di distruggere gli sconosciuti. Altri non vogliono avere a che fare con quelli che considerano nemici e quindi fuggono”. Ashafa sceglie l’approccio più violento, “seguendo leader religiosi ignoranti e abusici. Pensavo che fosse l'Islam a darmi il diritto di eliminare il nemico”. Ma un giorno incontra  un imam saggio che “mi ha mostrato come nel Corano sia spiegato che nell’Islam c’è posto per l’altro e la violenza l’ho messa da parte”. James e Mohammed raccontano la loro storia al meeting di Sant’Egidio sulla pace, in corso a Cipro. “Volevo convertire i musulmani al cristianesimo – riprende James – Fui assunto da un’associazione che mi mandò a predicare ai musulmani. Un imam mi contestò dicendomi che poteva parlare di Cristo ai musulmani, ma con amore, non con l’odio che mostravo. Per tre anni ho lavorato con lui, ma segretamente coltivavo l’idea di eliminarlo. Ma la lettura della Bibbia mi ha impedito di farlo”. Infine, quattordici anni fa, l’incontro decisivo. Un giornalista amico di entrambi, convinto che gli uomini di fede potessero essere utili alla pace, li invitò ad un incontro. Sapeva bene delle loro ferite: James mutilato a un braccio, Mohammed con due fratelli uccisi dalle milizie cristiane. L’incontro avvenne nella casa del Governatore. Fu quel loro amico a presentarli e poi a lasciarli soli a parlare. “Ci siamo disarmati così”, dice James che ora conduce con Mohammed l’Interfaith Mediation Centre di Kaduna. “Lavoriamo per la pace in Nigeria – concludono insieme - e in altre parti dell'Africa e andiamo nel mondo intero a raccontare la nostra storia, con il suo messaggio di pace possibile”.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
29 Aprile 2017

Il nostro compito è quello di pregare gli uni per gli altri domandando a Dio il dono della pace

IT | ES | DE | FR | PT
19 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

È ai piedi del risorto che nasce la fede cristiana - l'omelia del pastore valdese Paolo Ricca

31 Marzo 2017
LONDRA, REGNO UNITO

A Londra, dopo giorni di dolore, l'incontro e la preghiera con amici senza dimora rafforza l'impegno per la pace

IT | EN | ES | DE | FR | PT | NL
24 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Preghiera ecumenica per l'Europa alla vigilia del 60° anniversario dei Trattati di Roma

IT | DE | FR
20 Marzo 2017
MOSCA, RUSSIA

La carità nelle differenti tradizioni religiose: a Mosca una serata di dialogo nello Spirito di Assisi

IT | DE
28 Febbraio 2017

L'Abuna Matthias, patriarca della Chiesa etiope, ha scritto una lettera alla Comunità all'indomani della sua visita

IT | EN | ES | DE | FR
tutte le news
• STAMPA
21 Maggio 2017
Deutsche Welle

Bundesregierung will Religionen stärker in die Pflicht nehmen

14 Maggio 2017

Die "Uno von Trastevere" wirkt auch in Berlin

11 Maggio 2017
Famiglia Cristiana

Il dialogo: scelta non debole ripiego

30 Aprile 2017
Corriere della Sera

L’intervento. Il patto con l'islam che aiuta l'unità tra cristiani

28 Aprile 2017
FarodiRoma

In Egitto l’abbraccio del Papa con il Grande Imam di Al-Azhar: Francesco, fratello caro

1 Aprile 2017
Avvenire

Armi nucleari. Il realismo efficace del disarmo

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
24 Marzo 2017 | ROMA, ITALIA

Preghiera ecumenica per l'Europa nel 60° anniversario dei Trattati di Roma

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

ASSISI 2016 - il programma in pdf

Ahmad Al Tayyeb - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà - Parigi 2016

Andrea Riccardi - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà

Incontro di Preghiera per la Pace

tutti i documenti
• LIBRI

L'abbraccio di Gerusalemme





Paoline

il senso della vita





Francesco Mondadori
tutti i libri