Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
9 Dicembre 2008

Emergenze Umanitarie:

La drammatica situazione dei rifugiati del Nord Kivu nel racconto della Comunità di Goma

 
versione stampabile

La Comunità di Sant'Egidio di Goma visita regolarmente i rifugiati del recente conflitto in Nord Kivu. Questo l'ultimo resoconto sulla drammatica situazione dei campi profughi:

La situazione umanitaria nel Nord Kivu e in particolare nella città di Goma è ancora molto critica.

A Goma si contano sei campi di rifugiati con più di 100.000 famiglie (all’incirca mezzo milione di persone). Ma si calcola che dopo l’offensiva di agosto ci siano più di 250.000 persone che si stanno spostando nel Nord Kivu.

Considerando che si tratta di una stima minima, e che probabilmente nelle zone controllate dai ribelli si sono altri campi di cui non è possibile quantificare l'entità, probabilmente il numero di rifugiati è superiore a un milione.

Ancora oggi altri rifugiati continuano ad arrivare: gente che è scappata di casa e si è perduta nella foresta.

Nel campo di Kanyaruchinya (a Goma) ci sono attualmente più di 5.000 famiglie (circa 25.000 persone secondo le stime dell'UNHCR). Alcune grandi tende ospitano ciascuna una cinquantina di famiglie, in una situazione di grande promiscuità. Ma la maggior parte delle persone non ha se non ricoveri di fortuna. Manca l'acqua potabile e il cibo. Le condizioni igieniche sono pessime e si sono già verificati alcune morti per il diffondersi del colera.

Ogni notte si sentono ancora colpi di arma da fuoco attorno ai campi e c’è paura perché i militari governativi saccheggiano e rubano nei campi che dovrebbero proteggere.

Il campo di Kiwanja (fuori della città) è stato sgomberato dopo il massacro subito dalla popolazione rimasta nel villaggio; si parla di più di 200 giovani uccisi, e per ora nessuno sa dove si trovano gli abitanti di quel campo.

Nel campo "Don Bosco" una parte dei rifugiati continua a trascorrere la notte all’aperto, spesso sotto la pioggia. Il cibo viene preparato anche all’aperto a causa della mancanza di tende. E' stata allestita una grande sala per accogliere almeno i bambini e gli anziani.

Ci sono stati molti massacri e la gente ha paura. In città a Goma tutto continua come prima ma si vive come al “rallentatore” in attesa degli eventi. Si teme da un momento all’altro la ripresa delle ostilità visto che i due belligeranti (il governo e i ribelli di Nkunda) non hanno ancora deciso di sedersi attorno ad un tavolo e parlare.


Molti sono accampati in tende di fortuna

Una donna appena arrivata dalla foresta dopo una settimana di cammino da Kiwanja a Goma(72 km).

Bambini che non sanno dove andare e passano la giornata tra le pietre vulcaniche

Le donne vanno a cercare la legna

RIVOLGIAMO UN APPELLO A TUTTI
PER INVIARE 
AIUTI DI EMERGENZA NEL NORD KIVU

 
oppure
c/c postale 807040
Comunità di S.Egidio-ACAP Onlus
IBAN: IT67D0760103200000000807040


 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Maggio 2017
BERLINO, GERMANIA

Il Premio German Global Health Award al programma DREAM

IT | ES | DE | FR | PT | CA
25 Aprile 2017
BERLINO, GERMANIA

Giovani, Africa e dialogo interreligioso al centro del lungo colloquio a Berlino tra Andrea Riccardi e Angela Merkel

IT | EN | ES | DE | FR | PT
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | PT | NL | RU | HU
5 Aprile 2017
BENIN

Andrea Riccardi alle Comunità del Benin: un paese crocevia di etnie può insegnare il gusto di vivere insieme

IT | DE | NL
2 Aprile 2017
TOGO

Sant'Egidio, un popolo di amici sulla strada, con i poveri: la visita di Andrea Riccardi alle Comunità del Togo

IT | ES | DE | FR | NL
30 Marzo 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

La vita non ha prezzo: concorso di disegno e poesia nelle scuole di Bukavu

IT | ES | DE | FR | NL
tutte le news
• STAMPA
16 Maggio 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide. La storia di Floribert Bwana Chui

22 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Senza arrendersi alla disumanità

20 Aprile 2017
SIR

Corridoi umanitari: Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio in Etiopia per aprire il primo canale dall’Africa

14 Aprile 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Il mercato della fede tra sette, miracoli e promesse di soluzione dei problemi quotidiani

28 Marzo 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide

18 Marzo 2017
Radio Vaticana

Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Marc Spautz

Discorso di Marc Spautz, ministro della Cooperazione del Lussemburgo

tutti i documenti

FOTO

1396 visite

1345 visite

1333 visite

1249 visite

1544 visite
tutta i media correlati
APPROFONDIMENTI
Aiuta con una DONAZIONE ONLINE