Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
9 Luglio 2009

"Sosteniamo l'impegno di Sant'Egidio per gli anziani vittime del terremoto in Abruzzo". L'annuncio è stato dato dal primo ministro olandese, Jan Peter Balkenende, al termine di una visita nei luoghi colpiti dal sisma.

 
versione stampabile

Il primo ministro olandese, Jan Peter Balkenende, insieme a una delegazione della Comunità di Sant'Egidio, si è recato oggi in visita ad alcune zone terremotate dell'Abruzzo, dove la Comunità, fin dai primi giorni dopo il sisma, ha avviato un'azione di soccorso rivolta in particolare alle persone anziane. 

Al termine della visita, il primo ministro  ha annunciato l'offerta di un contributo alla Comunità per realizzare delle soluzioni abitative per gli anziani, che consentano loro di restare vicino al luogo in cui avevano abitato e condurre una vita dignitosa.

Sin dai primi giorni successivi all'evento sismico, infatti, la Comunità di Sant'Egidio, in concerto con la Protezione Civile e la Consulta per il Volontariato, ha garantito una presenza costante presso le tendopoli de L'Aquila, concentrandosi in particolare sull'assistenza e il sostegno agli anziani e ai disabili  e organizzando iniziative volte ad alleviare le difficoltà della vita in tenda.

Per alcuni anziani con situazioni particolarmente difficili sono state individuate soluzioni personalizzate, come nel caso di una donna di 95 anni, recentemente accolta  in una casa-famiglia della Comunità a Roma.

Nel contesto della ricostruzione, la Comunità di Sant'Egidio intende realizzare soluzioni abitative idonee per gli anziani nelle zone terremotate. 
 


APPROFONDIMENTI
Aiutiamo le vittime del terremoto in Abruzzo con una donazione
 LEGGI ANCHE
• NEWS
14 Novembre 2016
BRUXELLES, BELGIO

Prosegue l'impegno di Sant'Egidio per l'Iraq: oggi a Bruxelles una Giornata di Studio con il Comitato per la Riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT
31 Ottobre 2016
BAGHDAD, IRAQ

Sant'Egidio in Iraq: aiuti umanitari e dialogo nazionale e interreligioso per superare la crisi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | RU
29 Agosto 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Con gli occhiali nuovi alla Scuola della Pace di Abidjan

IT | ES | DE | FR | PT | CA
8 Luglio 2016
MALAWI

Nel campo profughi di Luwani, dove sono migliaia di mozambicani, arrivano gli aiuti di Sant'Egidio Malawi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
4 Luglio 2016
LIBIA

Aiuti umanitari in Libia dopo l'accordo firmato a Sant'Egidio: consegnato il primo container di medicinali

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | HU
10 Giugno 2016
ECUADOR

Sant'Egidio invia aiuti umanitari alla popolazione sfollata dal terremoto in Ecuador

IT | ES | FR
tutte le news
• STAMPA
24 Novembre 2016
Famiglia Cristiana

Andrea Riccardi: Servizio civile. Scuola di cittadini

16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

2 Novembre 2016
Il Sole 24 ore - Sanità

Connessi al Centrafrica

31 Ottobre 2016
Vatican Insider

Iraq, Sant’Egidio: servono aiuti umanitari e dialogo per superare la crisi

6 Settembre 2016
Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Aldo Moro, lo stratega pensoso.

1 Settembre 2016
Famiglia Cristiana

Andrea Riccardi: Bisogna fare di più, la solidarietà non basta

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Saluto del Presidente Mario Monti

Andrea Riccardi: saluto al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in visita a Sant'Egidio

Matteo Zuppi

Dieci anni della Comunità di Sant’Egidio con l’Albania: Intervento di Don Matteo Zuppi

tutti i documenti

FOTO

228 visite

203 visite

197 visite

110 visite

121 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri