Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
19 Agosto 2001

Matola (Mozambico) - Corso di educazione sanitaria nel carcere

 
versione stampabile

E' iniziato nel carcere di Matola il corso di educazione sanitaria per i detenuti, organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio.

"Non possiamo restare abbandonati!"

Il nostro primo incontro con gli 'ospiti' del Carcere di massima sicurezza di Matola avviene nella spoglia cappella del campo. E' una liturgia molto ben curata e la avvertiamo tutti come un momento dignitoso e alto della vita di questi uomini in divisa nera. C'è grande attesa nei nostri confronti e il saluto finale che porgiamo insieme alla presentazione del programma del corso di educazione sanitaria viene accolto calorosamente. Per un momento si dimenticano tutti i problemi di una vita difficile: un pasto unico al giorno, la mancanza di spazio nelle celle. 

La situazione, nell'altra struttura adiacente che fa capo alla giustizia ordinaria , è anche peggiore: oltre 2000 detenuti sono stipati in spazi che dovrebbero accoglierne 800, a detta del direttore.

Le lezioni, che cominciano la settimana successiva, vedono una partecipazione straordinaria. Ogni prigioniero riceve una copia del manuale, un quaderno, una penna e un piccolo rinfresco. Il discorso sulla nutrizione e sugli alimenti che viene sviluppato ha un impatto profondo, perché viene percepito come uno strumento di resistenza e di sostegno alle condizioni di vita in carcere. E poi, come sempre, riscopriamo il grande valore della visita, soprattutto verso chi è abbandonato e senza sostegno. 

Durante le lezioni ad ogni 'studente' viene misurato peso e altezza, per valutarne lo stato nutrizionale e come indicazione delle sue condizioni di salute. Malati e malnutriti vengono poi visitati e curati dai nostri medici. Ricevono farmaci e supplementi nutrizionali. E' la nostra prima risposta ad una domanda davvero grande. "Non possiamo restare abbandonati, anche se fuori abbiamo commesso qualcosa" ha esclamato oggi Jorge, nel suo discorso in rappresentanza dei detenuti alla inaugurazione del corso. "La Comunità si ricorda di tutti" gli abbiamo risposto.

Leonardo Palombi


 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Maggio 2017
BERLINO, GERMANIA

Il Premio German Global Health Award al programma DREAM

IT | ES | DE | FR | PT | CA
19 Maggio 2017
BLANTYRE, MALAWI

Vestiti nuovi per migliaia di bambini del Malawi

IT | ES | DE | FR | PT | CA
3 Maggio 2017
ABUJA, NIGERIA

Nigeria: consegnati aiuti alle donne detenute nel carcere di Suleja

IT | EN | ES | DE | PT
25 Aprile 2017
BERLINO, GERMANIA

Giovani, Africa e dialogo interreligioso al centro del lungo colloquio a Berlino tra Andrea Riccardi e Angela Merkel

IT | EN | ES | DE | FR | PT
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | PT | NL | RU | HU
5 Aprile 2017
BENIN

Andrea Riccardi alle Comunità del Benin: un paese crocevia di etnie può insegnare il gusto di vivere insieme

IT | DE | NL
tutte le news
• STAMPA
22 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Senza arrendersi alla disumanità

20 Aprile 2017
SIR

Corridoi umanitari: Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio in Etiopia per aprire il primo canale dall’Africa

14 Aprile 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Il mercato della fede tra sette, miracoli e promesse di soluzione dei problemi quotidiani

28 Marzo 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide

18 Marzo 2017
Radio Vaticana

Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa

17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI
tutti i libri

FOTO

260 visite

185 visite

243 visite

166 visite

239 visite
tutta i media correlati