Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
7 Ottobre 2009

Goma (RDC): E' in piena attività e accoglie più bambini del previsto la scuola per i profughi della guerra, dedicata a Floribert Bwana Chui

 
versione stampabile

Sono iniziate le lezioni alla Scuola della Pace “Floribert Bwana Chui” a Goma, nel campo di Mugunga. Prevista per 300 bambini, a tutt’oggi accoglie 480 alunni e sono stati organizzati “doppi turni” per permettere a tutti i bambini di seguire i corsi. Una buona parte, più di un centinaio, sono bambine, e questo è un risultato importante perché spesso nei villaggi si preferisce far studiare i maschi e lasciare le bambine a casa. Anche il fatto che la scuola sia completamente gratuita ha giocato un ruolo importante per convincere le famiglie. Il clima delle lezioni è sempre molto festoso. Gli insegnanti sono molto contenti di aver potuto finalmente riprendere il proprio lavoro e di essere così, nuovamente, utili alla vita dei propri villaggi.

La Comunità fornisce ad ogni bambino quaderni, penne, libri di testo, e paga lo stipendio degli insegnanti. “Questo significa dare una possibilità a questi bambini che vivono in una situazione particolarmente difficile – dice Corneille Semakuba, responsabile della Comunità a Goma – Alcuni di loro mancano dai banchi da tre anni, eppure ne hanno diritto come ogni altro bambino!”

Il direttore della Scuola è Adalbert Kalumuna, anche lui della Comunità di Sant’Egidio, e supervisiona il lavoro degli insegnanti e il regolare svolgimento delle lezioni. E’ molto ottimista sullo sviluppo del lavoro che  risponde a pieno ad uno dei principi fondamentali della Comunità: condividere la vita con i più poveri: “Ora – dice Adalbert – questi bambini hanno una scuola che si occupa ufficialmente di loro.

Questa Scuola della Pace è infatti riconosciuta come scuola privata e funziona su una base legale. Ci auguriamo quindi che quando i rifugiati potranno fare ritorno ai loro villaggi di origine, questi bambini potranno avere le stesse opportunità di ogni altro bambino congolese".

 Continua Adalbert: “Penso con la Comunità che questi bambini meritino più attenzione degli altri, soprattutto in questa fase in cui tutta la regione (il Nord Kivu – ndr) sta cercando la via della pace. Ma è anche vero che insegnare in questa situazione non è facile. I nostri bambini hanno anche altri problemi, oltre lo studio.

Alcuni hanno perso i genitori, e molti non hanno alcun documento di identità o registrazione all’anagrafe. Dobbiamo quindi gestire tutta questa serie di problemi, oltre la ricerca di fondi, per i quali già tutte le Comunità del mondo hanno contribuito in maniera esclusiva, e che hanno permesso fino ad ora di far studiare – caso unico in questo paese – gratuitamente questi bambini.”


 LEGGI ANCHE
• NEWS
30 Giugno 2009

Djicoroni (Mali) - La festa del Paese dell'Arcobaleno supera il muro che separa il quartiere dal "villaggio dei lebbrosi"

IT | ES | DE | FR | PT | CA | ID
3 Giugno 2010

Parma (Italia): Con il Paese dell'Arcobaleno, una festa per dire che è bello vivere insieme

24 Ottobre 2009

Buenos Aires (Argentina): Festa del movimento del Paese dell'Arcobaleno "I volti dell'amicizia"

IT | ES | DE | FR | NL | RU
13 Giugno 2009

Bari (Italia): La manifestazione del Paese dell'Arcobaleno "I colori dell'amicizia"

IT | DE | PT | NL
3 Giugno 2009

"W i COLORI": la festa del Paese dell'Arcobaleno a Parma

27 Febbraio 2009

Un San Valentino speciale ad Abidjan (Costa d'Avorio): a pranzo con i bambini di strada

IT | EN | FR | ID
tutte le news
• STAMPA
3 Aprile 2014
Famiglia Cristiana

Africa: La lezione del Ruanda a 20 anni dall'eccidio

28 Marzo 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide

18 Ottobre 2015
Nuova Stagione

Onesti a prezzo della vita

17 Aprile 2015
La Voce

Sant'Egidio. Presentazione libro su un martire africano della rettitudine civile

6 Marzo 2015
La Voce

Corruzione? C'è chi dice no

28 Gennaio 2015
A Sua Immagine

La corruzione si vince con i 'no' di ciascuno

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

''Entente de Sant'Egidio'': Accordo politico per la pace nella Repubblica Centrafricana

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

tutti i documenti
• LIBRI

Alla Scuola della Pace





San Paolo
tutti i libri

FOTO

1041 visite

1088 visite

1207 visite

1170 visite

970 visite
tutta i media correlati