Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
22 Settembre 2011 | STATI UNITI

Comunicato Stampa - La Comunità di Sant'Egidio esprime sconcerto e indignazione per l'esecuzione di Troy Anthony Davis e riafferma il suo impegno per fermare la pena di morte

 
versione stampabile

Troy Anthony Davis è stato ucciso dallo Stato della Georgia (USA). E' accaduto nonostante prove evidenti di falsità nell'accusa, una mobilitazione nazionale e internazionale per aiutare il sistema giudiziario di quello stato a non commettere un altro errore irreparabile, macchiandosi di un crimine evitabile e odioso.

La macchina dell'ingiustizia della pena capitale, sempre evitabile, che umilia sempre un'autentica cultura della vita e una giustizia capace di restaurare per quanto possibile umanità e diritto, è sempre inumana e inutile, è sempre irreparabile e brutale. Nel caso di Troy Davis si è coperta di vergogna ulteriore,  perché aveva, in Georgia e negli Stati Uniti, un'occasione speciale per fermarsi.

Ma ha abbassato al livello di chi uccide tutta la società civile, in nome della legge, ignorando quanti si sono impegnati per fermare questo orrore e per sollevare la comunità da questa umiliazione del diritto e della giustizia.

 Sono stati ignorati un sentimento e una richiesta larghi, che hanno coinvolto credenti e non credenti in tutto il mondo, dalla Chiesa cattolica a molte denominazioni cristiane, a esponenti di ogni credo e cultura, in Georgia, negli USA e nel mondo.

E' una vergogna. Una ragione in più per fermare la pena capitale. Per sempre. La Comunità di Sant'Egidio esprime la sua vicinanza alla famiglia di Troy Davis e delle vittime di tutti gli atti di violenza, che non ricevono giustizia, mai, quando una morte si aggiunge a un'altra morte, e meno che mai in questo caso, che colpisce un innocente e umilia il diritto.

L'impegno per l'abolizione della pena capitale trova una ragione in più. Una ragione in più anche per gli Stati Uniti perché si uniscano al resto del mondo democratico e all'invito delle Nazioni Unite ad abbandonare la pena di morte e ad aprirsi a un livello di giustizia più alto ed efficace, sempre capace di rispettare la vita umana.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
30 Novembre 2016

Il 30 novembre DIRETTA STREAMING dal Colosseo di Città per la Vita contro la pena di morte

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
30 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Il Colosseo si accende di luce per dire mai più alla pena di morte nel mondo

IT | ES | FR | PT
25 Novembre 2016

30 novembre: Città per la Vita contro la pena di morte

IT | EN | ES | FR | PT | CA | ID
23 Novembre 2016

-7! Si avvicina la Giornata Mondiale delle Città per la Vita contro la pena di morte

22 Novembre 2016

Il video della campagna Cities for Life 2016

IT | PT
21 Novembre 2016

Il 30 novembre più di 2000 città accendono la speranza di un mondo senza pena di morte. A Roma appuntamento al Colosseo

IT | EN | ES | DE | PT | CA
tutte le news
• STAMPA
1 Dicembre 2016
Main-Post

Wie Joaquin Martinez dem elektrischen Stuhl entkam

1 Dicembre 2016
Avvenire

Città illuminate contro il buio delle esecuzioni

1 Dicembre 2016
Gazzetta di Parma

«Ho chiesto la grazia per l'assassino di mia figlia»

1 Dicembre 2016
Roma sette

Anche Roma tra le “Cities for life”, contro la pena capitale

1 Dicembre 2016
Notizie Italia News

30 novembre, Giornata Mondiale delle Città per la Vita, contro la Pena di Morte

30 Novembre 2016
Avvenire

Sant'Egidio. Duemila città si illuminano contro la pena di morte

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
18 Febbraio 2016
ROMA, ITALIA

IX Congresso Internazionale dei Ministri della Giustizia per un mondo senza pena di morte, il 22 febbraio a Roma

27 Ottobre 2015
GIAPPONE

Il supplizio di Iwao, da 47 anni nel braccio della morte

20 Ottobre 2015
GIAPPONE

Giustizia e diritti umani per una società senza pena di morte - #NoJusticewithoutlife in Giappone

5 Ottobre 2015
GIAPPONE

Okunishi Masaru è morto a 89 dopo aver trascorso ogni giorno per 46 anni come se fosse l'ultimo

5 Ottobre 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

25 Marzo 2015
GIAPPONE

Messaggio a 1 anno dalla liberazione di Iwao Hakamada

25 Marzo 2015
PAKISTAN

PAKISTAN: sospesa l'esecuzione di un condannato a morte minorenne

9 Marzo 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

9 Marzo 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

5 Marzo 2015
Onuitalia.com il giornale italiano delle Nazioni Unite

Pena di morte: Vaticano all’ONU dice basta esecuzioni

5 Marzo 2015
Avvenire

Appello vaticano: stop alla pena di morte

5 Marzo 2015
Vatican Insider

Abolizione pena di morte: nuovo appello della Santa Sede

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Mario Marazziti: rifiutare la logica della pena di morte per non cedere alla trappola del terrore

Statement by Minister J. Kamara on the death penalty in Sierra Leone

Vice President Mnangagwa: Zimbabwe's steps toward the abolition of the death penalty

Jean-Louis Ville: Europe is against the death penalty.

Cambodian Minister of Justice, Ang Vong Vathana: Cambodia as a model of Asian country without the death penalty

Rajapakshe, Minister of Justice: Sri Lanka to protect the right to life, against the death penalty

tutti i documenti
• LIBRI

Keerpunt





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri

VIDEO FOTO
2:
Malawi contro la pena di morte
4:01
Cities for life: da Roma al mondo contro la pena di morte

479 visite

413 visite

458 visite

520 visite

490 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri