Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
29 Febbraio 2012

Andrea Riccardi, Rashid Ghannushi:

alcuni estratti dei primi interventi al convegno "Primavera Araba" in corso a Roma. In video sul canale Youtube di Sant'Egidio

 
versione stampabile

Pubblichiamo alcuni estratti dei primi interventi del Convegno "Primavera Araba. Verso un nuovo patto nazionale", in corso oggi presso la Comunità di Sant'Egidio a Roma.

Il convegno è trasmesso in diretta video su web.

Gli interventi vengono anche pubblicati sul canale Sant'Egidio YouTube
___

Dall’intervento di Andrea Riccardi, ministro per l'integrazione e la Cooperazione internazionale:

Di fronte alla primavera Araba occorre l’intelligenza della storia. Questo convegno, è utile per capire la Primavera Araba, che è stata una sorpresa della storia.Dopo l’11 settembre si è innescata l’ideologia dello scontro di civiltà tra Islam e Occidente, quasi che fossero inevitabilmente destinati a confliggere. La Primavera Araba sta trasformando il Mediterraneo che può divenire il mare dell’incontro, il luogo del vivere insieme nella democrazia. La Primavera araba ha storie e soluzioni molto diverse e oggi siamo qui a prendere coscienza di questo fenomeno di grandissima importanza: nel Mediterraneo  dobbiamo costruire un nuovo quadro  di rapporti e di democrazia. La primavera araba ha mostrato che Islam e democrazia non sono così lontani come si è pensato per lungo tempo. La Tunisia ne è un chiaro esempio. Nel Mediterraneo, in un quadro democratico, Paesi di culture e tradizioni differenti si possono incontrare. Nel mondo musulmano la pluralità religiosa, sociale ed ideale richiede un nuovo quadro di convivenza. C’è bisogno di improntare il nostro rapporto con l’altro e anche con il mondo islamico sulla simpatia e far cadere la distanza e la diffidenza: è la chiave della cultura del Mediterraneo. Questo convegno pone grande attenzione alla  Primavera Araba in cui c’è la riscoperta del valore della libertà e della democrazia. Il Mediterraneo sta diventando il mare della democrazia.

 
Dall'intervento di Rashid Ghannushi, movimento Ennadha, Tunisia  
“Nella ricerca della democrazia, il mondo arabo costituisce un’eccezione?”, si è chiesto all’inizio del suo intervento Rashid Gannushi, il leader del Movimento Ennadha, uscito vincitore dal processo di democratizzazione in Tunisia, durante il convegno organizzato da Sant’Egidio sulla primavera araba. “La primavera araba ha ricongiunto questo mondo al resto del mondo”, ha proseguito. Quanto ai legami tra religione e politica, ha ricordato che l’Europa ha vissuto nel secolo scorso l’esperienza di brutali dittature “laiche”, da cui si è liberata grazie a partiti di forte ispirazione religiosa, come la Democrazia Cristiana in Italia, che hanno dato un impulso decisivo alla rinascita democratica. “La primavera araba ha definitivamente inaugurato la stagione dell’unione tra islam e democrazia”, ha quindi affermato, ricordando anche che “costruire una democrazia è opera più difficile e complessa che distruggere una dittatura. Ma oggi, in Tunisia, le divergenze tra musulmani e laici non sono insormontabili: siamo insieme al governo. Ora il popolo – ha concluso – partecipa di più alla vita pubblica perché l’Islam ha avvicinato le persone alla politica.Infine, ha accennato al problema dell’emigrazione. “Tra nord e sud del Mediterraneo c’era un muro e questo era all’origine di tante storie drammatiche e di impoverimento. Gli orizzonti di sviluppo che si sono aperti nei nostri paesi butteranno giù il muro e apriranno una nuova pagina di storia per questa area del mondo.
 
 
 

 LEGGI ANCHE
• NEWS
23 Settembre 2016
ASSISI, ITALIA

Testi ed interventi della cerimonia conclusiva di Sete di Pace - Assisi 2016

IT | ES | PT
19 Settembre 2016
PERUGIA, ITALIA

Laurea honoris causa a Bartolomeo I, uomo di pace e dialogo, costruttore di ponti tra Oriente e Occidente

IT | EN | ES | DE | PT
17 Settembre 2016

Assisi 2016, dono e gesto provvidenziali. La riflessione di Andrea Riccardi su Avvenire

IT | EN | ES | DE | ID
11 Agosto 2016
CITTÀ DEL VATICANO

Papa Francesco a pranzo a Santa Marta con i profughi siriani venuti da Lesbo e ora ospiti di Sant'Egidio

IT | ES | DE | FR | PT | CA | HU
10 Agosto 2016

La Comunità di Sant’Egidio chiede ancora una volta, con forza, una tregua per la città di Aleppo

IT | ES | DE | FR | PT
2 Agosto 2016
MILANO, ITALIA

Cristiani e musulmani si scambiano il segno della pace

IT | FR
tutte le news
• STAMPA
23 Settembre 2016
Famiglia Cristiana

Andrea Riccardi: Le guerre di religione sono contro le religioni

23 Settembre 2016
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Il ritorno dello "spirito di Assisi"

22 Settembre 2016
Zenit

Riccardi: “Lo Spirito di Assisi non è morto. Nel 2017 appuntamento in Germania”

20 Settembre 2016
SIR

Incontro di Assisi: Andrea Riccardi (Sant’Egidio), “niente è perduto con il dialogo. Tutto è possibile con la pace”

19 Settembre 2016
ASCA

Assisi, Riccardi: dialogo è intelligenza di vivere insieme

19 Settembre 2016
SIR

Incontro di Assisi: Riccardi (Sant’Egidio), “come sarebbe vuoto il mondo senza il dialogo e la preghiera”

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
27 Settembre 2016

Presentazione del libro: Servitore di Dio e dell'umanità. Biografia di Benedetto XVI.

24 Agosto 2016 | FONDI, ITALIA

Presentazione del libro di Andrea Riccardi "Periferie"

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Non muri ma ponti: il messaggio di Andrea Riccardi al 4° congresso di 'Insieme per l'Europa'

Ahmad Al Tayyeb - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà - Parigi 2016

Andrea Riccardi - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà

Walter Kasper

Laudatio per il prof. Andrea Riccardi in occasione del conferimento del Premio Umanesimo 2016 a Berlino

Medì 2016: PROGRAMMA

tutti i documenti
• LIBRI

Periferie





Jaca Book

L'Altro, l'Atteso





San Paolo
tutti i libri

FOTO

1273 visite

1289 visite

1219 visite

1150 visite

1217 visite
tutta i media correlati