Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
5 Marzo 2012 | NAMPULA, MOZAMBICO

Cresce il valore della registrazione delle nascite nella coscienza civile

Prosegue nel distretto mozambicano di Mecuburi l'impegno del Programma BRAVO! (Birth Registration for All Versus Oblivion)

 
versione stampabile

Un momento della registrazione: le persone vengono chiamate in ordine di arrivoIn Mozambico febbraio è ancora il mese delle piogge. Nelle zone rurali del paese le strade non asfaltate subiscono molti danni, muoversi diventa molto difficile e i tempi per spostarsi sono molto più lunghi.

Anche nel distretto di Mecuburi dove continua la campagna gratuita Bravo! (Birth Registration for All Versus Oblivion) per le registrazioni delle nascite, questo problema si fa sentire. I mezzi di trasporto per la popolazione, i chiapa (minibus), sono molto meno frequenti e a volte gli abitanti attendono una mattina intera, finchè non si è al completo, per poter andare in città a Nampula. Febbraio è anche un tempo di duro lavoro nei campi e tutti, adulti e più piccoli, vanno nei campi per coltivare quello che servirà per vivere alla famiglia nella stagione secca.

Le donne in attesaMa quando si sparge la notizia che nell'aldeia (villaggio) di Impauane sono arrivati gli agenti di stato civile ed è iniziata la registrazione gratuita della campagna Bravo! in tanti accorrono nel cortile della scuola, nonostante le difficoltà del tragitto. Le mamme vanno prima a lavorare nei campi e poi vengono a registrare i propri figli; anche la presenza dei padri che si fanno carico della registrazione dei propri figli è molto aumentata negli ultimi tempi. In Mozambico sta crescendo la coscienza civile sull'importanza della registrazione delle nascite, sentita ormai come una esigenza.

Ad Impauane si registra una alto tasso di abbandono scolastico (alcune fonti indicano più del 50%). Sono molti i bambini che non sono mai andati a scuola. Proprio per questo una delle domande che gli agenti di stato civile del programma Bravo! rivolgono ai genitori è se il bambino è iscritto a scuola. E se non lo è, si accompagnano le madri ad iscrivere i bambini. Telma, una bambina di 10 anni, dopo che i genitori l’hanno iscritta a scuola ha deciso di rimanere in classe la mattina stessa, non c'è tempo da perdere!

   
   

Sostieni Sostieni il programma Bravo!


 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Maggio 2017
BERLINO, GERMANIA

Il Premio German Global Health Award al programma DREAM

IT | ES | DE | FR | PT | CA
25 Aprile 2017
BERLINO, GERMANIA

Giovani, Africa e dialogo interreligioso al centro del lungo colloquio a Berlino tra Andrea Riccardi e Angela Merkel

IT | EN | ES | DE | FR | PT
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | PT | NL | RU | HU
5 Aprile 2017
BENIN

Andrea Riccardi alle Comunità del Benin: un paese crocevia di etnie può insegnare il gusto di vivere insieme

IT | DE | NL
2 Aprile 2017
TOGO

Sant'Egidio, un popolo di amici sulla strada, con i poveri: la visita di Andrea Riccardi alle Comunità del Togo

IT | ES | DE | FR | NL
20 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Concluso a Roma il convegno dei rappresentanti delle Comunità di Sant'Egidio dell'Africa e dell'America Latina

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
tutte le news
• STAMPA
22 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Senza arrendersi alla disumanità

20 Aprile 2017
SIR

Corridoi umanitari: Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio in Etiopia per aprire il primo canale dall’Africa

14 Aprile 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Il mercato della fede tra sette, miracoli e promesse di soluzione dei problemi quotidiani

28 Marzo 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide

18 Marzo 2017
Radio Vaticana

Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa

17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Marc Spautz

Discorso di Marc Spautz, ministro della Cooperazione del Lussemburgo

tutti i documenti
• LIBRI
tutti i libri

FOTO

162 visite

164 visite

157 visite

274 visite

260 visite
tutta i media correlati