Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
6 Febbraio 2002

Lima (Perù) - Aiuti alle famiglie vittime dell'incendio del centro commerciale

 
versione stampabile

A seguito del terribile incendio sviluppatosi in un centro commerciale di Lima il 29 dicembre, che causò centinaia di vittime, alcune decine di famiglie sono rimaste senza casa. Per loro, la Comunità di Lima ha raccolto cibo e vestiti ed ha iniziato attività di aiuto ai bambini.

L'esplosione di un deposito di fuochi di artificio, in un grande e affollato mercato coperto del centro di Lima, in Perù, ha provocato, il 29 dicembre scorso, un incendio di vaste proporzioni, e la morte di oltre 300 persone, mentre centinaia sono stati i feriti. 

In seguito a questo drammatico incidente, la comunità di Lima ha iniziato a visitare periodicamente alcune famiglie sfollate dagli edifici andati distrutti, che hanno trovato un alloggio temporaneo nelle tende della protezione civile impiantate in un piccolo parco pubblico. 

Sono un poco meno di un centinaio di persone, tra adulti e bambini, disperate per aver perso tutti i loro averi, e per le difficili condizioni in cui si trovano ora: gli aiuti da parte delle autorità, compreso il cibo, arrivano sempre razionati, mentre l'unica soluzione che è stata loro prospettata è il trasferimento in una zona fuori città, per ora priva di qualsiasi servizio di acqua e di luce. 

Gli amici della Comunità di Lima, però, vanno a trovarli regolarmente, portando pasti caldi e vestiti, fermandosi a lungo a parlare con loro.

Quando hanno proposto di pregare insieme, la risposta è stata "Ne abbiamo un gran bisogno!". 

Così nel parco, all'aperto, si è preparato un luogo di preghiera: in tanti si è pregato insieme, davanti all'icona del Volto di Gesù. Poi si è fatto festa.

E, per guardare al futuro, i bambini hanno ricevuto l'invito a prepararsi per la prossima vacanza con la Scuola della Pace!

Erika Gamberale


 LEGGI ANCHE
• NEWS
29 Agosto 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Con gli occhiali nuovi alla Scuola della Pace di Abidjan

IT | ES | DE | FR | PT | CA
8 Luglio 2016
MALAWI

Nel campo profughi di Luwani, dove sono migliaia di mozambicani, arrivano gli aiuti di Sant'Egidio Malawi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
4 Luglio 2016
LIBIA

Aiuti umanitari in Libia dopo l'accordo firmato a Sant'Egidio: consegnato il primo container di medicinali

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | HU
10 Giugno 2016
ECUADOR

Sant'Egidio invia aiuti umanitari alla popolazione sfollata dal terremoto in Ecuador

IT | ES | FR
11 Febbraio 2016

Emergenza Burundi:partito un altro container di aiuti per le vittime della crisi alimentare

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
15 Gennaio 2016
EL SALVADOR

Sant'Egidio invia aiuti umanitari nel Salvador colpito da un'epidemia di chikungunya

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
tutte le news
• STAMPA
2 Agosto 2016
kath.ch

«Wer willkommen geheissen wird, radikalisiert sich kaum»

21 Giugno 2016
Huffington Post

La riunificazione della Libia passa (anche) dal Fezzan

7 Aprile 2016
Domradio.de

"Mauer und Stacheldraht nicht die Lösung"

10 Febbraio 2015
La Repubblica.it

Mozambico sott'acqua, almeno 159 morti e 168mila sfollati per l'alluvione

10 Dicembre 2013
TM News

A morte al posto del fratello, la Florida riconsidera caso Farina

1 Dicembre 2013
SIR

Niente pacchi viveri per i nostri poveri nei primi mesi del 2014

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Matteo Zuppi

Dieci anni della Comunità di Sant’Egidio con l’Albania: Intervento di Don Matteo Zuppi

Piero Bestaggini

Progetto AIDS in Mozambico: un programma per il rafforzamento generale della sanità e per la lotta all'AIDS. Relazione di Piero Bestaggini

Kansho Kayaki

Il Giappone dopo il sisma di Kansho Kayaki

Hinao Nagao

- “Il Giappone dopo il sisma - lavorare affinché germogli vigorosi nascano da questi grandi nodi” di Hinao Nagao

tutti i documenti

FOTO

598 visite

606 visite

444 visite

291 visite

576 visite
tutta i media correlati