Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
9 Agosto 2012 | BUDAPEST, UNGHERIA

Veglia di preghiera in memoria del Porrajmos, l'olocausto del popolo rom

 
versione stampabile

Il 3 agosto 2012 a Budapest si è tenuta una veglia di preghiera ecumenica nella chiesa di Jézus Szíve (Sacro Cuore di Gesù) per ricordare le vittime e i feriti di una serie di assassinii di rom avvenuti di recente in Ungheria, che hanno fatto sei vittime, tra cui un bambino di 4 anni e molti feriti.

Tre anni fa, all’alba del 3 agosto 2009, veniva uccisa Mária Balog e ferita gravemente sua figlia tredicenne. La data quasi coincide con la giornata memoriale del porrajimos, l’olocausto dei rom, che cade il 2 agosto. Proprio in questo giorno, nel 1944, i nazisti massacrarono circa tremila prigionieri rom, tra cui molti bambini, nel lager Auschwitz-Birkenau.

Péter Szőke della Comunità di Sant'Egidio, nel suo discorso, ha ricordato le parole di papa Giovanni Paolo II che ha chiamato Auschwitz il Golgota del nostro tempo. Allo stesso modo, si può dire che Nagycsécs, Tatárszentgyörgy, Tiszalök, Kisléta, i luoghi degli assassinii, sono tanti nuovi Golgota.

Dopo la lettura del messaggio di Angelo Bottari de Castello, nunzio apostolico, Msgr. János Székely, vescovo ausiliare di Esztergom-Budapest, ha esortato i fedeli a vincere il male con il bene. "Ci siamo raccolti – diceva il vescovo – per condannare l’odio e la violenza. Noi professiamo che siamo tutti dei capolovori di Dio, figli suoi e quindi fratelli tra noi. L’ultima parola non è quella dell’odio; il vero protagonista della storia, malgrado le apparenze, non è l’odio cieco ma la bontà di Dio Creatore. Con fede nella vita eterna preghiamo e crediamo che l’unica via d’uscita dal circolo vizioso è dire no all’odio e dire sì alla buona volontà, ad un nuovo inizio.”

E' intervenuto anche il pastore riformato Zoltán Balog e alla fine della celebrazione i fedeli hanno acceso dei lumini per le vittime davanti all’altare, accompagnati dai suoni dei lamenti zingari. 

La preghiera è stata conclusa con delle benedizioni finali dal pastore Balog, dai vescovi Fabiny e Székely. Quest’ultimo ha recitato il testo della benedizione in lingua romanes.  

Era presente alla preghiera il prof. László Sólyom, che era presidente della Repubblica all’epoca degli assassinii, il quale aveva condannato senza mezzi termini le atrocitá mostrando allo stesso tempo vicinanza e compassione ai familiari delle vittime e ai feriti.

Erano presenti alcuni parenti e familiari delle vittime di Nagycsécs, Tatárszentgyörgy e Kisléta.

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
24 Febbraio 2017
BUDAPEST, UNGHERIA

Appello di Sant'Egidio al Parlamento ungherese: si fermi l'iter di una legge lesiva dei diritti di migranti e minori

IT | DE | FR
9 Febbraio 2017

Sant'Egidio fa festa per i 49 anni con il popolo della Comunità

IT | ES | DE | FR | PT | CA
24 Gennaio 2017
TOMPA, UNGHERIA

'Mi sono svegliato e un filo di ghiaccio copriva il cappotto': rifugiati al confine tra Serbia e Ungheria

IT | EN | ES | DE | FR | PT | RU | HU
19 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

Senza dimora morto a Roma: non restiamo indifferenti. Domani veglia di preghiera

13 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

Roma, a San Basilio si prega per la pace e la riconciliazione: ecco il volto umano e accogliente del quartiere

12 Dicembre 2016
TOMPA, UNGHERIA

I regali di Sant'Egidio ai bambini profughi che aspettano il Natale al confine tra la Serbia e l'Ungheria

IT | ES | DE | FR | PT | HU
tutte le news
• STAMPA
21 Febbraio 2017
Famiglia Cristiana

Se sei disabile non puoi diventare italiana: la storia di Cristina

17 Febbraio 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

L'Ungheria sta chiudendo dietro a un muro il proprio futuro

24 Gennaio 2017
Huffington Post

Dopo diciotto anni e nove tentativi Cristina è riuscita finalmente a diventare italiana

21 Dicembre 2016
Roma sette

La preghiera per Gregory, ucciso dal freddo

19 Dicembre 2016
Avvenire

Senzatetto. Clochard morto di freddo a Roma

19 Dicembre 2016
Vatican Insider

Clochard morto di freddo a Roma, S.Egidio: no all’indifferenza

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Preghiera per Elard Alumando

Predicazione di Mons. Vincenzo Paglia alla veglia di preghiera per la pace e in memoria delle vittime degli attacchi terroristici a Parigi

Omelia di S.E. Paul R. Gallagher per la commemorazione dei martiri contemporanei

Omelia della liturgia in memoria di coloro che sono morti per gravi malattie, 1 novembe 2014, Roma

Intervento di Branislav Savic durante la visita di Papa Francesco alla Comunità di Sant'Egidio

tutti i documenti
• LIBRI

La parola di Dio ogni giorno 2017





San Paolo

Das Wort Gottes jeden Tag 2016/2017





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

1199 visite

1232 visite

1298 visite

1351 visite
tutta i media correlati