Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
17 Ottobre 2012 | ROMA, ITALIA

Ieri a Roma grande manifestazione in memoria del 16 ottobre

Migliaia di persone di ogni generazione e provenienza. Di grande rilievo la presenza del Presidente del Consiglio, Mario Monti, i ministri Barca e Riccardi, con i rappresentanti della Comunità ebraica e il presidente di Sant'Egidio, Marco Impagliazzo.

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei romani  
 
versione stampabile

Migliaia di fiaccole. E lunghi cartelli neri, con i nomi dei campi di concentramento. Li portano tra le mani uomini e donne di ogni generazione e provenienza: giovani, davvero tanti, i "nuovi italiani", i rom. Un popolo numeroso e pacifico si è raccolto ieri sera a Roma, per affermare il suo "no" ad ogni forma di discriminazione, razzismo e antisemitismo, facendo significativamente il percorso contrario a quello che fecero le SS il 16 ottobre 1943.

La manifestazione si è conclusa al Portico d'Ottavia, nel Largo 16 ottobre 1943. Per la prima volta, sul palco, i rappresentanti del governo italiano ad altissimo livello: il premier Mario Monti, i ministri Riccardi e Barca.  La Comunità ebraica è rappresentata da Renzo Gattegna, Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Riccardo Di Segni, Rabbino Capo di Roma e Riccardo Pacifici, Presidente della Comunità Ebraica di Roma.

"Fare memoria della Shoah vuol dire anche assumersi una responsabilità, che è innanzitutto quella di combattere ogni forma di antisemitismo, ma che è anche lavorare – nella cultura, nella società, nella politica – perché in Italia tutte le minoranze siano protette e non subiscano discriminazione" ha affermato Marco Impagliazzo,  presidente della Comunità di Sant'Egidio. LEGGI TUTTO

Questo richiamo al dovere della memoria è risuonato in tutti gli interventi, fino alle parole del presidente del Consiglio che ha concluso il suo intervento con una significativa esortazione: "Facciamo nostre le parole di Primo Levi: chi non ricorda Auschwitz è pronto a rifarlo".

 VISITA LA FOTOGALLERY

 


 

Rassegna stampa correlata


 LEGGI ANCHE
• NEWS
15 Ottobre 2016
ROMA, ITALIA

Memoria della deportazione degli ebrei romani del 16 ottobre 1943: una radice di umanità contro l'indifferenza

IT | ES | DE | FR | PT | RU
14 Ottobre 2016
ROMA, ITALIA

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei romani

IT | PT
14 Ottobre 2015

Roma ricorda la deportazione degli ebrei: guarda il video!

20 Ottobre 2014
ROMA, ITALIA

Non c'è futuro senza memoria: in migliaia a Roma ricordano la deportazione degli ebrei del 16 ottobre 1943

IT | PT
18 Ottobre 2014

Memoria della deportazione degli ebrei di Roma: DIRETTA WEB sabato 18 ottobre alle 19.30 su santegidio.org

IT | FR
17 Ottobre 2014
ROMA, ITALIA

Papa Francesco, nella memoria del 16 ottobre 1943, ha ricevuto Enzo Camerino, sopravvissuto ad Auschwitz

IT | EN | DE | FR
tutte le news
• STAMPA
20 Ottobre 2013
Avvenire

La notte della memoria

20 Ottobre 2013
Roma sette

Roma protagonista nell'«inverno più lungo»

17 Ottobre 2013
La Repubblica - Ed. Roma

Candele, silenzio e le note di Schindler' s list. Settanta anni fa il Rastrellamento del Ghetto

17 Ottobre 2013
Corriere della Sera - Ed. Roma

«Non c'è futuro senza memoria». Ricordando i deportati di 70 armi fa

17 Ottobre 2013
Avvenire

Il vescovo Zuppi: una indecente rapina di vita

17 Ottobre 2013
Corriere della Sera

Il dramma del Ghetto. Ricordare quel dolore non sarà mai retorica

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
12 Novembre 2016 | BARCELLONA, SPAGNA

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei

18 Ottobre 2014 | ROMA, ITALIA

18 ottobre: Marcia in memoria della deportazione degli ebrei di Roma #nondimentichiamo

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• LIBRI

La resistenza silenziosa





Guerini e Associati
tutti i libri

VIDEO
8:33
Fiaccolata della memoria: Comunità di Sant'Egidio e Comunità Ebraica ricordano il 16 ottobre
tutta i media correlati