Le attività di solidarietà della Comunità di Sant'Egidio sono realizzate grazie al lavoro di volontari e sono finanziate tramite sottoscrizioni, contributi, donazioni, sia pubbliche che private.

Tutti possono contribuire
. Ecco come:

Conto Corrente Postale/Bancario


Clicca qui per saperne di più e per donare


 

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
1 Gennaio 2013 | ROMA, ITALIA

Pace in tutte le terre

In migliaia in marcia per la pace con la Comunità di Sant'Egidio si uniscono al messaggio di papa Benedetto, per essere costruttori di pace ogni giorno.

 
versione stampabile

Oltre diecimila persone sono confluite in piazza San Pietro per l'Angelus del Papa con la marcia della pace organizzata dalla Comunità di Sant'Egidio,  un «segno di rinnovata responsabilità di impegno nel cantiere della pace».

La manifestazione, che prende il nome di "Pace in tutte le terre", si svolge in oltre 650 città in diversi paesi, per segnare l'ingresso nel nuovo anno con un passo ed un impegno per la pace. Quest'anno cade a 50 anni dalla apertura del Concilio Vaticano II e dell'enciclica di papa Giovanni XXIII, «Pacem in terris» e vuole anche manifestare la «profonda adesione al significativo Messaggio di pace del Papa Benedetto XVI `Beati i costruttori di pace´

E' occasione di memoria dei conflitti aperti nel mondo: la guerra in Siria, e l'instabilità in Medio Oriente, le stragi in Nigeria, le vittime infinite in Iraq e Afghanistan, i nuovi conflitti in Africa Subsahariana, conflitti che testimoniano che la pace rimane una necessità nell'agenda del mondo. In questo senso, a Castel Sant'Angelo, prima dell'Angelus del Papa, una serie di interventi, tra cui quello di un giovane siriano, hanno aperto la marcia.

«Si può sognare la pace? La pace è possibile ha detto Benedetto XVI. Per questo siamo qui», ha detto il presidente di Sant'Egidio, Marco Impagliazzo, accogliendo i 10.000 partecipanti. «Vogliamo costruire la pace - ha aggiunto Impagliazzo - ogni giorno, con un pensiero lungo, avendo nel cuore i tanti drammi di questo tempo: dalla Siria e Medio Oriente alla Repubblica Democratica del Congo, pensando a tutte queste persone nel mondo in questo primo gennaio vissuto nel segno della speranza perché il mondo sta cambiando, crediamo che la storia può cambiare lavorando per la pace». 

Alla manifestazione hanno aderito più di 60 organizzazioni, tra cui: Azione Cattolica Italiana, Comunità Papa Giovanni XXIII, ACLI, FUCI, Società San Vincenzo de Paoli, UNITALSI, API-Colf, Retinopera, ICCRS- International Catholic Charismatic Renewal Services, Associazione ONG Italiane, Movimento Giovanile Salesiano, CSI, MASCI, Comunità «Nuovi Orizzonti», Mondo Migliore, Focsiv, MEIC, MCL, Movimento di Rinascita Cristiana, Emmaus, M.A.S.C.I., Movimento `Tra Noi´, AGESCI, FIDAE, Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare, COLDIRETTI, Confcooperative, Rinnovamento nello Spirito Santo, Federazione Italiana delle Associazioni Cristiane dei Giovani - YMCA, Equipe Notre Dame, Istituzione Teresiana, CVX Comunità di Vita Cristiana.

Guarda la photogallery

 

NEWS CORRELATE
23 Ottobre 2014

Sant'Egidio insieme al papa nell'impegno contro la pena di morte. La campagna “Non c’è giustizia senza vita” in Asia


Dichiarazione di Marco Impagliazzo
IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
21 Ottobre 2014
LILONGWE, MALAWI

La pace è il futuro anche in Malawi: Sant'Egidio convoca religioni e società civile nello spirito di Assisi


Promossa dalla Comunità di Sant'Egidio, l'iniziativa ha coinvolto rappresentanti delle istituzioni e delle comunità religiose. Dai bambini un appello per la pace.
IT | EN | ES | DE | FR | PT
10 Ottobre 2014

Il premio Nobel per la Pace a Malala Yousafzai e Kailash Satyarthi attivisti per i diritti dei bambini. Un segno di speranza

IT | EN | ES | DE | FR | PT
10 Ottobre 2014
PARIGI, FRANCIA

Una delegazione di Sant'Egidio incontra il Primo Ministro del Mali Moussa Mara

IT | EN | DE | FR | PT
8 Ottobre 2014

Dolore e preoccupazione per padre Hanna Jallouf e i giovani cristiani di Knayeh rapiti in Siria


Il parroco francescano della valle dell'Oronte e 20 giovani della sua parrocchia, impegnati negli aiuti umanitari e nel dialogo sono scomparsi da alcuni giorni.
IT | ES | DE | FR | PT
7 Ottobre 2014

Migliaia di voci per salvare Aleppo: l'assedio continua, tante sono le vittime. FIRMIAMO E DIFFONDIAMO QUESTO APPELLO!


Ogni giorno si aggiungono adesioni all'appello promosso da Andrea Riccardi: tra le più recenti, Mario Soares, il card. Crescenzio Sepe, Baruch Tenembaum, l'ex presidente dell'UNESCO, Federico Mayor Zaragoza
IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
tutte le news correlate


RASSEGNA STAMPA CORRELATA
23 Ottobre 2014
La Nazione

Religioni & Culture. Ne parla Impagliazzo
20 Ottobre 2014
Il Messaggero - Umbria

"Scommettiamo sulle opportunità della lingua italiana"
9 Ottobre 2014
La Repubblica

"I nostri raid non salveranno Kobane"
28 Settembre 2014
Catalunya Cristiana

Construir un futur sense guerra
27 Settembre 2014
ANSA

Cristiani d'Oriente: mostra foto a Roma su loro sofferenze
tutta la rassegna stampa correlata