Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
3 Giugno 2000

Amburgo - Intervento di Andrea Riccardi al Katholikentag

 
versione stampabile

Sabato 3 giugno, al Katholikentag, l'incontro di tutta la Chiesa cattolica tedesca, il prof. Andrea Riccardi interviene alla conferenza dal titolo "Il tempo opportuno - nuove vie dei movimenti ecclesiali", insieme al cardinale di Berlino, S. Em. Card. Georg Maximilian Sterzinsky.

4 giugno 2000

L'accordo del '99 con i luterani sulla «dottrina della giustificazione»
«potrà facilitare i progressi» verso la riconciliazione

Germania, l'unità fa un altro passo
Amburgo: cattolici ed evangelici sottoscrivono dichiarazione comune
Lo storico Andrea Riccardi al 94° Katholikentag:
«Nel '900, secolo di martiri, sono rifioriti i carismi»

 

Roma. Una strada aperta verso la riconciliazione. Così va visto l'accordo sottoscritto nell'ottobre del '99 da cattolici e luterani sulla dottrina della giustificazione, che davvero «potrà facilitare i progressi verso l'unità, per chiudere le ferite della divisione» e, inoltre, costituirà un aiuto prezioso per il Kirchentag protestante in programma a Berlino nel 2003.

È quanto afferma la dichiarazione comune sottoscritta in occasione del 94° Katholikentag, che si concluderà oggi ad Amburgo, dal presidente del Comitato centrale dei cattolici tedeschi Hans Joachim Meyer e dal presidente del Comitato evangelico Martin Dolte. Un atto di grande rilievo, questo della firma, venuto a segnare questa edizione del tradizionale Congresso cattolico tedesco che quest'anno, centrato sul tema «Suo è il tempo», nell'ambito dei due filoni principali di riflessione proposti - ecumenismo e purificazione della memoria - ha visto cattolici e protestanti collaborare in circa 150 iniziative comuni.

Al centro della giornata di ieri ci sono stati la conferenza di Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio, sul tema «Tempo opportuno. Le nuove vie dei movimenti ecclesiali», e l'intervento del cardinale di Berlino Georg Maximilian Sterzinsky. Parlando del Novecento, «grande e terribile», appena finito, Riccardi ha rilevato come «in questo secolo i cristiani sono stati presenti». «Può sembrare una contraddizione - ha affermato - ma nella storia difficile, combattuta, secolarizzata del Novecento, la vita cristiana è rifiorita. È rifiorita in situazioni difficili. È rifiorita quando, nel benessere, sembrava che si potesse far a meno della fede. Questo secolo, bello e terribile, aveva un gran bisogno di Vangelo e di amore».

A tale riguardo, ricordando le ricerche svolte nella stesura del suo libro Il secolo del martirio, Riccardi ha osservato: «Non credevo di ignorare la storia del cristianesimo del Novecento: è il mio mestiere, quello di studioso di storia. Tuttavia, a contatto con queste testimonianze di nuovi martiri, è emerso un affresco impressionante. È stato per me come una discesa nelle catacombe del Novecento. Donne, uomini, gente colta e gente semplice, vescovi o cristiani comuni... Si tratta di decine di migliaia, anzi di centinaia di migliaia di cristiani che, in diversi luoghi del mondo, sono caduti per la loro fede o per comportamenti umani ispirati alla loro fede». Un affresco, ha proseguito, «di gente mite, non violenta, perseguitata, tanto debole da essere uccisa. Eppure davanti a poteri talvolta immensi o davanti al capriccio della violenza, hanno manifestato una grande forza anche se in condizioni di estrema debolezza. Penso al vescovo Romero, ucciso sull'altare dell'Eucarestia. Penso ai seminaristi hutu di Buta, in Burundi, che non si vollero separare dai loro compagni tutsi pur di fronte alla promessa della salvezza e morirono con loro. Storie diverse di un secolo di martirio».

E proprio «questo secolo uscito da Dio - ha affermato Riccardi - presenta grandi sorprese. In un mondo "uscito da Dio", è rifiorito l'aspetto carismatico della vita della Chiesa rappresentato dai movimenti e dalle nuove comunità», vicenda che «si innesta nella nuova responsabilità dei laici nella Chiesa».

Salvatore Mazza

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
19 Novembre 2016

Il patriarca della Chiesa assira Mar Gewargis III visita Sant'Egidio: "Questa fraternità ci dà speranza"

IT | ES | DE | PT | CA | HU
10 Ottobre 2016

Giubileo della Misericordia con i poveri a Monaco e a Innsbruck

9 Ottobre 2016
BERLINO, GERMANIA

No More Walls - 10 anni di Scuola della Pace a Berlino

IT | ES | DE | FR
8 Ottobre 2016

Lettera del Patriarca Ecumenico Bartolomeo a Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant'Egidio

IT | EN | ES | DE
20 Luglio 2016

Le religioni mondiali tornano ad Assisi per dare voce alla sete di pace dei popoli

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
20 Luglio 2016
WÜRZBURG, GERMANIA

Würzburg: solidarietà della Comunità di Sant'Egidio alle vittime dell'attentato sul treno in Baviera

IT | DE
tutte le news
• STAMPA
30 Novembre 2016
Main-Post

Dem Vergessen könnte das Morden folgen

29 Novembre 2016
Volksblatt

Erinnerung an Deportation jüdischer Würzburger vor 75 Jahren - Warnungen vor aktuellen Entwicklungen

22 Novembre 2016
Osnabrücker Kirchenbote

Eine Kerze für jeden toten Flüchtling

18 Novembre 2016
SIR

Ecumenismo: mons. Spreafico, “una spinta per le nostre Chiese ad uscire”

18 Novembre 2016
Avvenire

Il convegno. Cattolici ed evangelici il dialogo «del fare»

18 Novembre 2016
L'Osservatore Romano

Insieme per la pace

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Ahmad Al Tayyeb - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà - Parigi 2016

Andrea Riccardi - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà

Milano 2015: Preghiera e incontri ecumenici con i poveri

Saluto del Patriarca di Mosca e di tutte le Russie, Kirill, al prof. Andrea Riccardi in occasione dell’udienza del 31 ottobre 2014

tutti i documenti
• LIBRI

L'abbraccio di Gerusalemme





Paoline

il senso della vita





Francesco Mondadori
tutti i libri

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri