Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
19 Febbraio 2013 | KIEV, UCRAINA

Il ricordo di Modesta, Mila e gli amici morti per strada

La famiglia di Sant’Egidio di Kiev prega per i suoi cari.

Mila era povera, era rom. Morì di freddo mentre cercava il cibo per i suoi bambini. Nel 2012 in Ucraina per il freddo sono morti quasi 200 persone, la maggior parte dei quali per strada.

 
versione stampabile

Il 2 febbraio 2013 un centinaio di persone senza fissa dimora, su invito della Comunità di Sant’Egidio, si sono riuniti nella chiesa dell’Assunzione a Kiev per ricordare i loro amici morti per strada. Il servizio liturgico è stato celebrato dal decano per la città della metropolia di Kiev della Chiesa ortodossa ucraina, p. Viktor (Ivaschiuk), insieme ai preti delle parrocchie vicine. 

Hanno partecipato alla liturgia più di cento senza fissa dimora. Dopo il servizio liturgico la parrocchia ha offerto a tutti un pranzo.

Padre Viktor si è rivolto a chi ha “come casa tutta la città” e ha detto che la Chiesa prega per tutti i fedeli, ma in modo particolare per chi è povero. Alla fine dell’omelia ha trasmesso a tutti la benedizione e l’augurio del metropolita Vladimir che i nomi dei poveri vengano ricordati in tutte le parrocchie della città.

La memoria delle persone senza dimora che muoiono per la strada per la Comunità di Sant'Egidio di Kiev parte dalla storia di Mila, emblematica delle difficoltà drammatiche che devono affrontare le persone che vivono per strada.

Mila era una giovane donna, 39 anni, madre di un grande famiglia rom. Lei e i suoi familiari erano venuti a Kiev per guadagnarsi la vita vendendo i fiori e chiedendo l’elemosina. La famiglia affittava una povera casa fuori città. Durante l’inverno del 2006, che è stato particolarmente rigido, sono stati sfrattati perché non potevano pagare l’affitto. Mila è riuscita a lasciare i bambini dai parenti ed è andata a chiedere l’elemosina al centro della città davanti a un centro commerciale. Di notte si è addormentata in strada ed è morta per il freddo.

Un anno dopo, è morto il suo piccolo figlio Ruslan, di 5 anni. Per sopravvivere, insieme col padre, raccoglieva i fiori del campo, per poi venderli lungo i bordi dell’autostrada. Mentre lavoravano sono stati investiti da una macchina. La storia della famiglia di Mila è anche quella della tragedia dei rom. Nell’aprile 2012, durante i giorni in cui si celebrava la memoria dei defunti, i familiari non hanno potuto visitare la sua tomba, perché il Comune del paese in cui si trova il cimitero ha vietato “ai cittadini di nazionalità rom (zingara) il passaggio sul territorio del cimitero”. 

Per Sant’Egidio a Kiev ricordare i nomi degli amici poveri morti in strada non è solo un gesto di solidarietà, ma è espressione della vita di una famiglia: essere insieme, condividere le difficoltà, ricordare e pregare per chi ci ha lasciato.  

I telegiornali locali hanno fatto dei servizi a riguardo di questo evento : link1 , link2 

 

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
18 Gennaio 2017
KIEV, UCRAINA

A Kiev la cena itinerante di Sant'Egidio a -11°C: pasti caldi e coperte per salvare la vita dei senzatetto

IT | DE | FR
17 Gennaio 2017

A Roma si aprono nuovi spazi per l'accoglienza ai senza dimora. Ma è urgente fare di più

IT | HU
16 Gennaio 2017

In questi giorni di tanto freddo penso e vi invito a pensare a tutte le persone che vivono per la strada

IT | EN | DE | FR | PT
14 Gennaio 2017
ROMA, ITALIA

Una chiesa diventa casa per i più poveri: san Calisto aperta da Sant'Egidio per l'emergenza freddo

IT | ES | DE | RU
12 Gennaio 2017
ROMA, ITALIA

Una notte al seguito di un gruppo di Sant'Egidio tra i senzatetto di Roma

IT | FR
10 Gennaio 2017

Il Natale con i poveri in Russia e Ucraina: il calore dell’amicizia nel gelo dell’inverno

IT | EN | ES | DE | FR | RU
tutte le news
• STAMPA
19 Gennaio 2017
ANSA

Coperte per senzatetto raccolte a Genova

16 Gennaio 2017
Avvenire

Roma. Emergenza freddo: per i senzatetto chiese aperte, auto e coperte

14 Gennaio 2017
L'Osservatore Romano

Per l'emergenza freddo. Senzatetto a San Calisto

13 Gennaio 2017
Corriere della Sera - Ed. Roma

Roma, il Vaticano apre le porte della chiesa di San Calisto ai clochard

13 Gennaio 2017
Vatican Insider

Una chiesa del Vaticano aperta per far dormire i senzatetto

11 Gennaio 2017
Roma sette

Freddo, la Comunità di Sant’Egidio raccoglie coperte e sacchi a pelo

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
18 Gennaio 2017 | LIVORNO, ITALIA

Pietre d'inciampo: a Livorno la marcia della memoria della Shoah

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

La guida "Dove mangiare, dormire, lavarsi a Napoli e in Campania" 2016

La Comunità di Sant'Egidio e i poveri in Liguria - report 2015

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Dove Napoli 2015

Comunità di Sant'Egidio: Brochure Viva gli Anziani

tutti i documenti
• LIBRI

Milano, 30 gennaio 1944





Guerini e Associati
tutti i libri