Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
3 Giugno 2000

Roma - Pellegrinaggio giubilare dei movimenti "Il Paese dell'Arcobaleno" e "Genti di Pace"

 
versione stampabile

Sabato 3 giugno si è svolto a Roma, nella Basilica di San Paolo fuori le mura, il pellegrinaggio giubilare dei bambini e dei ragazzi del Movimento de "Il Paese dell'Arcobaleno" insieme agli aderenti del Movimento "Genti di Pace". La liturgia è stata officiata da S.E. Mons. Vincenzo Paglia, alla presenza di 1.500 adulti e più di 3.500 bambini.

Giubileo dei Movimenti "Il Paese dell'Arcobaleno" e "Genti di Pace"
Omelia di S.E. Mons. Vincenzo Paglia

 

Cari amici,
oggi è una grande festa per il Paese dell'Arcobaleno":

E' una grande festa perché siamo in tanti, da tanti paesi diversi, ma stiamo insieme come i colori dell'Arcobaleno. Siamo come una grande famiglia.

E' una grande festa perché, con la Comunità di Sant'Egidio, ci siamo ritrovati a Roma attorno a Gesù, il quale ci fa partecipare ad un grande sogno: il sogno di un mondo senza più guerre, il sogno di un paese di pace: il Paese dell'Arcobaleno. Anch'io ho sulla testa la colomba del Paese dell'Arcobaleno e … se mi accettate divento anche il vescovo del paese dell'Arcobaleno, ed anche del movimento "Genti di pace".

Oggi è una grande festa perché ricordiamo Gesù che sale al cielo. Ma cosa vuol dire? Non vuol dire che Gesù se ne va. Al contrario vuol dire che Gesù sta con più persone, con tutti. La festa dell'Ascensione è la festa di Gesù che sale nel cielo per portare l'Arcobaleno della pace intorno a tutto il mondo. Gesù è, perciò, il primo costruttore di un mondo di pace, è il primo abitante del Paese dell'Arcobaleno, è il primo delle Genti di pace.

Oggi è la nostra festa, è il Giubileo. Siamo entrati in questa basilica baciando il Vangelo, ossia abbracciando Gesù, per seguirlo, per andare con lui sull'arcobaleno attorno al mondo. Così come Andrea Riccardi vi diceva: dovete, anzi dobbiamo tutti, costruire dei ponti con chi è lontano, con chi è anziano, con chi è in difficoltà. Gesù per primo ha fatto questo e noi con lui vogliamo circondare il mondo con l'arcobaleno, che diviene un grande ponte di pace.

Oggi è festa anche perché cinque di noi: Renato, Pamela, Jennifer, Alessio e Veronica fanno la loro prima comunione; si legano cioè più strettamente a Gesù per essere con lui gente di pace, per abitare con lui nel Paese dell'Arcobaleno, con noi. E noi, come sapete siamo qui oggi in 5000, e facciamo un regalo a ciascuno di loro: 1000 fratelli e sorelle per ciascuno.

La nostra è una festa, non solo grande e bella, ma che continua. Domani mattina faremo festa a San Pietro con il Papa e nel pomeriggio un grande incontro, la manifestazione internazionale sul diritto allo studio: "Io ho un sogno… andare a scuola"; firmeremo un appello perché tutti i bambini del mondo possano andare a scuola, e raccoglieremo anche le offerte per ricostruire alcune scuole nel Mozambico distrutte dall'alluvione.
L'arcobaleno di pace parte oggi da Roma e, attraverso il cielo, giunge subito in Mozambico e in ogni paese.
Cari amici, stringiamoci attorno a Gesù, ascoltiamo il Vangelo e trasformeremo il mondo nel Paese dell'Arcobaleno, dove tutti saranno genti di pace.

 

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
27 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

I corridoi umanitari, volto umano dell'Italia che salva. Tanti i bambini arrivati oggi dalla Siria

IT | DE | RU
22 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

La preghiera di Papa Francesco per i martiri del nostro tempo. Le immagini della visita

IT | EN | ES | DE | FR | PT | HU
22 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

Il Papa con profughi: un sopravvissuto di Lampedusa gli dona una cartolina con i volti delle vittime dei naufragi

IT | ES | FR | PT | NL
19 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

È ai piedi del risorto che nasce la fede cristiana - l'omelia del pastore valdese Paolo Ricca

6 Aprile 2017
NAPOLI, ITALIA

A Torino, Napoli e Berlino le preghiere in memoria dei martiri del nostro tempo

4 Aprile 2017
UNGHERIA

Al confine... e oltre. Un racconto dai campi profughi tra Serbia e Ungheria.

IT | ES | DE | NL | HU
tutte le news
• STAMPA
12 Aprile 2017
Roma sette

Santa Maria in Trastevere, preghiera per i martiri del nostro tempo

12 Aprile 2017
Avvenire

Quelle vittime come «tizzoni di speranza»

12 Aprile 2017
La Repubblica - Ed. Roma

Roma, sabato 22 il Papa in preghiera a San Bartolomeo sull'isola Tiberina

11 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

La lavanderia del Papa

7 Aprile 2017
Vatican Insider

Giornata dei Rom, Sant’Egidio: “Antigitanismo ancora diffuso contro un popolo di bambini”

20 Marzo 2017
Main-Post

Zum Gedenken an die Einsamen

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Preghiera per Elard Alumando

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Predicazione di Mons. Vincenzo Paglia alla veglia di preghiera per la pace e in memoria delle vittime degli attacchi terroristici a Parigi

Omelia di S.E. Paul R. Gallagher per la commemorazione dei martiri contemporanei

Omelia della liturgia in memoria di coloro che sono morti per gravi malattie, 1 novembe 2014, Roma

tutti i documenti
• LIBRI

Das Wort Gottes jeden Tag 2016/2017





Echter Verlag

La parola di Dio ogni giorno 2017





San Paolo
tutti i libri

FOTO

862 visite

1033 visite

878 visite
tutta i media correlati