Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
20 Marzo 2013 | ROMA, ITALIA

I giovani di Roma vogliono un'Europa dell'integrazione, senza violenza.

La Convention per la premiazione delle opere realizzate dagli studenti delle scuole romane mostra la profonda coscienza dei giovani di essere cittadini europei

 
versione stampabile

Una Convention dal titolo “Living Together is the future. Giovani europei per un mondo senza violenza” all’Auditorium dell’Antonianum. Circa 600 giovani - studenti delle medie e dei primi anni delle scuole superiori - da 40 istituti romani. Una giuria qualificata (tra i componenti lo scrittore Edoardo Affinati e il giornalista Alberto Mattone de La Repubblica). Un presentatore, Max Giusti e una decina di applaudite band di giovanissimi.

Questi gli "ingredienti" dell'evento conclusivo del concorso indetto dai Giovani per la Pace della Comunità di Sant'Egidio, dopo l’assegnazione del premio Nobel all’Europa.

I giovani delle scuole romane erano stati invitati a produrre opere (elaborati, video, installazioni o altro) su 3 piste di lavoro:

Europa e diritti umani; Europa e Pace; Europa e integrazioni da popoli diversi (società multiculturale)

Una proposta accolta con entusiasmo, in tutti gli ambienti della città, dal centro alle periferie di Roma. Segno di quanto i giovani ci tengano a diventare cittadini europei consapevoli del grande ruolo che l’Europa, libera dalla violenza e in pace, può avere per il futuro di tutti.  le menzioni speciali e i premi ai vincitori del concorso.

Pubblichiamo la rassegna completa delle opere premiate,

con le motivazioni:

 

1° premio - PONTE SETTIMIA SPIZZICHINO - Scuola Santi

I ponti uniscono. Il Ponte Settimia Spizzichino, riprodotto in scala dai ragazzi della Scuola Santi, unisce il ricordo di un passato triste e violento, e proprio per questo da non dimenticare, e un futuro di pace che non vuole vedere il ripetersi degli errori/orrori del secolo scorso. Il ponte è metafora del superamento degli ostacoli e via della ricerca dell’incontro tra gli uomini, che siano persone e non numeri, come quello che avevano tatuato sul braccio a Settimia Spizzichino, ebrea romana, sopravvissuta al lager.

 
 
2° premio “Se sei europeo, clicca qui!” Istituto Comprensivo Fiume Giallo.

Per l’espressione dello spirito europeo, nato sulle ceneri dei bombardamenti della II Guerra mondiale, che è cultura dell’incontro dei popoli, che cancella i pregiudizi, che fecero dell’altro il nemico. Crescere come ragazzi europei significa abbandonare il localismo.

 
 
 2° premio a pari merito – “Lettere senza tempo” Scuola Tullia Zevi

 

È rimarchevole lo sforzo di comprendere, fino all’immedesimazione, la difficile e dolorosa storia della Shoah, affrontata nella profondità dei sentimenti ed espressa con dolcezza.

 
3° premio – opere varie. Scuola Millet

I lavori mettono a confronto la guerra e la pace con impegno e tecnica. I colori e la grafica esprimono attraverso l’arte il tentativo di immaginare e progettare un mondo senza violenza.

 
 1° menzione:  Al video “Vivere insieme è il futuro” – scuola Giorgio Perlasca

Il video Vivere insieme è il futuro mostra l’importanza di uno dei diritti fondamentali dell’uomo: il diritto alla cittadinanza. Dalla semplicità, dalla naturalezza, dalla spontaneità dell’incontro quotidiano nasce l’integrazione tra le persone.

 

 “se dovessi dare
un colore alla guerra,
sarebbe il grigio o il nero
di un mondo sottoterra”
 2° menzione: opere varie – Scuola Fucini

Un laboratorio originale, in cui testi e immagini collaborano nella difesa dei diritti dell’uomo, propone un’Europa di pace e di integrazione tra persone e culture.

 

 
3° menzione: tavole di riflessione sulla guerra – Scuola Crivelli

            L’insieme di disegni ed elaborati realizzati evidenzia la riflessione approfondita sulla II Guerra Mondiale e sui lager nazisti dello sterminio di massa e porta alla conclusione che la guerra non rende il mondo migliore ma peggiore, è inutile e porta solo violenza.

 

 

 4° menzione – Scuola Sacro Cuore

 Lo studio attento della Storia costituisce le fondamenta dei testi prodotti dai ragazzi della Scuola Sacro Cuore; la chiarezza e la ricchezza dell’esposizione sono generate dall’interiorizzazione che si fa cultura della convivenza.

 

Noi siamo il futuro.Tutto dipende dalle nostre scelte.Cominciare a cambiare è nostra responsabilità.Bisogna solo iniziare.La pace è una condizione in cui voglio vivere. 

 

  

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
19 Settembre 2016
ASSISI, ITALIA

Non c’è futuro senza memoria: il Rabbino Lau, testimone della Shoah, incontra i giovani

IT | EN | ES | FR | NL
1 Settembre 2016

1 settembre, memoria di Sant'Egidio. La Comunità che ne ha preso il nome rende grazie in ogni parte del mondo

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
30 Agosto 2016

La lezione dei profughi mozambicani di Luwani ai Giovani per la Pace: la speranza è più forte del male

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
16 Agosto 2016

Diari di viaggio dal Malawi dei Giovani per la Pace di Roma, di Padova e di Genova

IT | FR
15 Agosto 2016

Mediterraneo, un mare di ponti: tre giorni di incontri tra giovani italiani e nuovi europei in Puglia

IT | FR
9 Agosto 2016
CATANIA, ITALIA

Mare, giochi e integrazione: giovani dalla Sicilia e dal mondo danno il via a #tregiornisenzafrontiere

tutte le news
• STAMPA
18 Settembre 2016
L'Unità

Intervista a Andrea Riccardi: «Roma è sofferente, Raggi dimostri di saper governare»

14 Settembre 2016
Corriere della Sera

La politica scelga per Roma

14 Agosto 2016
Corriere della Sera - Ed. Roma

Comunità di Sant’Egidio dedica la festa dell’Assunta alle «vittime della guerra in Siria»

12 Agosto 2016
Münchner Merkur

Sommerlager für Flüchtlingskinder: Ein Stückchen Heimat auf dem Bauernhof

10 Agosto 2016
La Sicilia

«A volte mi sento inadeguato di fronte al loro dolore»

9 Agosto 2016
L'huffington Post

Dall'accoglienza della Sicilia c'è solo da imparare

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Guida DOVE Mangiare, dormire, lavarsi - Roma 2016

Dove Napoli 2015

"Non rassegnamoci al declino di Roma": l'intervento di Marco Impagliazzo alla manifestazione Antimafia Capitale

Comunità di Sant'Egidio: Brochure Viva gli Anziani

tutti i documenti
• LIBRI

Il martirio degli armeni





La Scuola

Elogio dei poveri





Francesco Mondadori
tutti i libri