Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
13 Maggio 2013

Un'Europa senza discriminazione e razzismo riparte da Auschwitz

Nel segno della memoria, che esprime la ferma volontà di contribuire ad un' Europa diversa, dove sia possibile convivere tra diversi, giovani di 5 Paesi dell'Europa Occidentale si sono recati nei giorni scorsi ad Auschwitz con la Comunità di Sant'Egidio.

 
versione stampabile
L'Europa, se vuole essere unita e pacificata, non può dimenticare l'orrore a cui hanno portato le discriminazioni razziali, l'antisemitismo, l'antigitanismo: la Shoah.
Nel segno di questa memoria, che esprime la ferma volontà di contribuire ad un' Europa diversa, dove sia possibile convivere tra diversi, giovani di 5 Paesi dell'Europa Occidentale si sono recati nei giorni scorsi ad Auschwitz con la Comunità di Sant'Egidio.
Dopo un pellegrinaggio al campo di concentramento e l'incontro con testimoni e sopravvissuti (vedi programma in basso) , hanno lanciato un appello, espressione del loro impegno a "escludere ogni forma di razzismo, discriminazione o disprezzo contro l'uomo e contro la vita, e contribuire attivamente a un'Europa dove tutti possono vivere insieme: un mondo senza razzismo".


L'APPELLO

Noi, giovani europei provenienti da Spagna, Germania, Belgio, Francia e Paesi Bassi ci siamo riuniti con la Comunità di Sant'Egidio ad Auschwitz per ricordare l'orrore della Shoah. Vogliamo fermarci oggi, 10 maggio, davanti al monumento in memoria delle vittime dello sterminio nazista di milioni di uomini e donne - ebrei, zingari e altri, membri di gruppi non desiderati - per riflettere e  ricordare.

Anche se siamo nati molti anni dopo questo grande male, ci rendiamo conto che non è un evento di un passato lontano che non ci riguarda e ci tocca. No, crediamo che questa tragedia ci riguardi molto da vicino, perchè tutto è successo in Europa. "E 'accaduto, quindi può accadere di nuovo", Primo Levi ci ha avvertito.

Ogni volta che uno straniero subisce violenza nelle nostre città, ogni volta che una persona incontra disprezzo a causa della sua appartenenza etnica, religiosa o qualunque diversità, si prepara una via di odio e di violenza  nei cuori della gente.

Pertanto vogliamo testimoniare tutto quello che abbiamo visto e sentito in questi giorni e vogliamo dire ai nostri coetanei e alle generazioni più giovani l'importanza di escludere ogni forma di razzismo, discriminazione o disprezzo contro l'uomo e contro la vita.

Ci siamo fermati e deposto corone di fiori su questo luogo, dove il ​​viaggio della vita di tanti si è conclusa bruscamente. Abbiamo camminato sui passi del loro ultimo viaggio per salutare le vittime della violenza cieca, priva di ogni dignità umana e della vita stessa.

Siamo convinti del valore assoluto della vita e del trionfo del perdono sulla vendetta. Vogliamo vincere il male con il bene. Pertanto vogliamo contribuire attivamente a un'Europa dove tutti possono vivere insieme: un mondo senza razzismo. Un mondo senza razzismo!

Lasciamo Auschwitz più uniti, determinati a convincere i nostri coetanei con la forza dell'amore di fare meglio e di trasformare i nostri paesi in un'Europa di pace.

IL PROGRAMMA


 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Febbraio 2017

I Giovani per la Pace parlano lingue diverse ma hanno lo stesso sogno: #periferiealcentro no ai muri e pace per tutti

IT | ES | DE | FR | PT
30 Gennaio 2017
MILANO, ITALIA

La cerimonia in memoria della deportazione degli ebrei al Binario 21 della Stazione di Milano

26 Gennaio 2017

Giornata della Memoria: No all’indifferenza, né complici di intolleranza e nuovi razzismi

IT | EN | ES | DE | PT | HU
25 Gennaio 2017
MILANO, ITALIA

Binario 21 della Stazione di Milano: il 29 gennaio Sant'Egidio e Comunità Ebraica celebrano la #Giornatadellamemoria

25 Gennaio 2017

Verso la Giornata della Memoria della Shoah #pernondimenticare

IT | PT
25 Gennaio 2017
LIVORNO, ITALIA

Marcia della memoria della deportazione degli ebrei di Livorno

tutte le news
• STAMPA
2 Febbraio 2017
Famiglia Cristiana

Andrea Ricardi: La memoria di Auschwitz. Un monito per l'Europa

30 Gennaio 2017
Corriere della Sera - Ed. Milano

In 5 mila al Memoriale della Shoah «Qui l’abisso della Storia»

28 Gennaio 2017
SIR

Shoah: Comunità di Sant’Egidio e Comunità ebraica, domani memoria della deportazione dalla Stazione di Milano

27 Gennaio 2017
La Repubblica

Giornata della memoria, l'Italia ricorda le vittime della Shoah

26 Gennaio 2017
Vatican Insider

“Giornata della Memoria”, Sant’Egidio: no all’indifferenza per non essere complici di nuovi razzismi

31 Dicembre 2016
Il Manifesto

Andrea Riccardi: «E’ il ’68 dei giovani africani, non si faranno fermare dai muri»

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
2 Luglio 2014

Sant'Egidio nella "task force" per la lotta alla pena di morte istituita dal governo italiano per il semestre europeo

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Non muri ma ponti: il messaggio di Andrea Riccardi al 4° congresso di 'Insieme per l'Europa'

Marco Impagliazzo: Il sogno di un'Europa che promuova la società del vivere insieme e la pace

Walter Kasper

Laudatio per il prof. Andrea Riccardi in occasione del conferimento del Premio Umanesimo 2016 a Berlino

Per un mondo senza razzismo – per un mondo senza violenza

L'appello finale del pellegrinaggio dei giovani europei ad Auschwitz (IT)

tutti i documenti
• LIBRI

Milano, 30 gennaio 1944





Guerini e Associati

Trialoog





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri

VIDEO FOTO
6:36
Giornata della memoria: non dimentichiamo la Shoah

468 visite

552 visite

512 visite

570 visite

499 visite
tutta i media correlati
APPROFONDIMENTI