Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
28 Maggio 2013 | BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Comunicato stampa

Sant'Egidio chiama alla pace in Kivu

Dopo gli scontri etnici che hanno provocato più di 40 feriti e la chiusura delle scuole e la ripresa dei combattimenti a Goma

 
versione stampabile

COMUNICATO E APPELLO PER LA PACE IN KIVU

Da qualche giorno sono ripresi, a pochi chilometri da Goma, le ostilità fratricide tra congolesi, che hanno portato alla scomparsa e la morte di diversi connazionali.

Venerdì mattina scorso a Bukavu, come se ciò non bastasse, abbiamo assistito alle tristi conseguenze di una violenza in risposta ad altra violenza.

Dalla banale lite tra due giovani, è scaturito un conflitto che si è allargato a vari quartieri della città, diventando uno scontro tra comunità, Banyamulenge e dei ragazzi della zona di Nguba. Per questo anche le attività della scuola sono state interrotte. Sono stati segnalati diversi feriti e una chiesa è stata bruciata.

Davanti all’acuirsi di questa tensione, La Comunità di Sant’Egidio si rivolge a tutti e in particolare ai giovani del Kivu, chiedendo:

· Di non lasciarsi intossicare da una propaganda etnicista ma di credere fermamente che con la violenza non c’è speranza e nessuna vera soluzione ai problemi

· Di convincere - con l’unica arma che abbiamo che è la parola – tutti quelli che invitano alla violenza senza rispetto del valore della vita umana

· Di non accettare gli inviti alla divisione etnica e alla logica dello scontro

· Di condannare sempre ogni forma di violenza individuale e di gruppo che si verifica nella nostra società

· Di lavorare insieme, per costruire una città del convivere, nella reciproca tolleranza e di promuovere il dialogo tra tutti i gruppi;

 Dopo i drammi che hanno scosso il paese da ormai più di due decenni, in cui più di 5 milioni di congolesi hanno perso la vita, noi crediamo che ci sia più spazio per la cultura dello scontro, ma dobbiamo più che mai, di lavorare per una cultura della vivere insieme.

Il Santo Padre Francesco, durante l’ultima Veglia di Pentecoste ha invitato tutti i cristiani a vivere la cultura dell’incontro.

Egli ha detto: “Noi viviamo una cultura dello scontro, una cultura della frammentazione, una cultura in cui quello che non mi serve lo getto via, la cultura dello scarto. Ma su questo punto, vi invito a pensare – ed è parte della crisi – agli anziani, che sono la saggezza di un popolo, ai bambini… la cultura dello scarto! Ma noi dobbiamo andare all’incontro e dobbiamo creare con la nostra fede una “cultura dell’incontro”, una cultura dell’amicizia, una cultura dove troviamo fratelli, dove possiamo parlare anche con quelli che non la pensano come noi, anche con quelli che hanno un’altra fede, che non hanno la stessa fede. Tutti hanno qualcosa in comune con noi: sono immagini di Dio, sono figli di Dio.”

Come cristiani e cattolici battezzati, vogliamo testimoniare questa cultura, affermando che dobbiamo andare oltre le controversie legate alla religione, alle tribù, alle etnie, nonché lasciar cadere ogni sentimento di odio e di vendetta.

Che usa la violenza non è cristiano, ma nega negli altri l’immagine di Dio che ci ha creati.

Il Congo, il nostro paese, avrà un futuro migliore solo se i congolesi di ogni provenienza vivranno insieme in pace e unità. Siamo convinti che per questo l’unica soluzione sono il dialogo e l’incontro. Le armi della violenza ci allontanano, mentre abbiamo bisogno di incontrarci e vivere insieme.

Per questo vogliamo invitare tutte le persone di buona volontà questo Mercoledì, 29 Maggio 2013 alle ore 17 nella Cattedrale Santa Maria della Pace a Bukavu, per pregare con la Comunità di Sant'Egidio, per il ritorno della pace nel Kivu e per chiedere al Signore Gesù il disarmo cuori perché gli uomini trovino la via della pace.

La Comunità di Sant'Egidio


 LEGGI ANCHE
• NEWS
8 Dicembre 2016

Libia, Sant’Egidio: prima riconciliazione tra Misurata e Zintan

IT | ES | DE | FR | PT
1 Dicembre 2016

1 dicembre, Giornata Mondiale contro l'AIDS 2016. Per il futuro dell'Africa

IT | DE | FR | HU
23 Novembre 2016
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Floribert, giovane martire della corruzione: aperta ufficialmente la causa di beatificazione dal vescovo a Goma

IT | ES | DE | FR | PT | HU
21 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Pace in Centrafrica: i leader religiosi di Bangui a Sant'Egidio rilanciano la piattaforma per la riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT | CA
19 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Centrafrica: incontro lunedì a Sant’Egidio. Dissociare le religioni dalla guerra e lanciare un modello di riconciliazione

IT | ES | FR | PT | CA
18 Novembre 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Costa d'Avorio, il pellegrinaggio dei bambini delle bidonvilles di Abidjan al termine del Giubileo

IT | ES | DE
tutte le news
• STAMPA
8 Dicembre 2016
Vatican Insider

Libia, Sant’Egidio: prima riconciliazione tra Misurata e Zintan

3 Dicembre 2016
Radio Vaticana

Pace in Colombia: ex guerriglieri iniziano il disarmo

1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

23 Novembre 2016
Il Fatto Quotidiano

Non solo faide, al Sud si parla di pace

23 Novembre 2016
Notizie Italia News

Fatti: Un giovane della periferia africana ci insegna a non essere schiavi del denaro

22 Novembre 2016
L'huffington Post

Se Bangui diventa il centro del mondo con il Cardinale, l'Imam e il Pastore

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Appello di Pace 2016

Nuclear Disarmament Symposium on the 70 th anniversary of the atomic bomb. Hiroshima, August 6 2015

Comunidad de Sant'Egidio

Un appello al popolo centrafricano e alla comunità internazionale per la riconciliazione nazionale

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

tutti i documenti
• LIBRI

Le città vogliono vivere





Giuliano Ladolfi Editore

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

APPROFONDIMENTI

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri