Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
10 Giugno 2000

Maputo - Relazione di Chiara Turrini dal Mozambico

 
versione stampabile

La strada che congiungeva  Manhiça con Calanga Siamo stati a Calanga (frazione del distretto di Manhiça, in provincia di Maputo). Conta circa 12.000 abitanti. È un posto molto isolato, tanto che, per arrivarci da Manhiça ci abbiamo messo 4 ore (2 ore col gommone e 2 ore sul trattore). Dopo l'alluvione il villaggio è diventato un`isola, circondata dall`Oceano Indiano e dalle acque della piena del fiume Incomati.

È una zona che era già stata fortemente colpita dalla guerra. Vi sono presenti alcune Comunità di Sant'Egidio, che hanno prestato soccorso in questa zona, peraltro non raggiunta da altri.

Ci sono state rivolte tante richieste: c'è infatti bisogno di ricostruire le case ed alcuni edifici di uso comune (la vecchia missione, dove c'è anche la scuola, è semidistrutta dal tempo della guerra). C'è bisogno anche di pozzi: infatti, da quando ci sono state le piene, la gente beve l`acqua del fiume.

Un'altra necessità è quella di un piccolo centro per la maternità: il più vicino è a due ore di trattore. Ci sono però grossi ostacoli burocratici che complicano la realizzazione di questi progetti.

La città di Chokwè nei giorni dell'alluvioneA Chokwè, dove abbiamo visitato l'ospedale delle suore Vincenziane, la gente è tornata in città. La situazione è lievemente migliore che in altri centri. Tuttavia la popolazione è stata colpita gravemente dalla piena, che
è arrivata all`improvviso e di notte ( la si aspettava per il lunedì 28/2 ed invece è arrivata sabato 26/2). 

Da lì ci siamo recati in una località che fino a due settimane fa si poteva raggiungere solo in elicottero. Si chiama Chalucuáne (distretto di Chokwe).

La città di Chokwè nei giorni dell'alluvioneQui le suore hanno un ospedale rurale che serve circa 80.000 persone. Il posto è rimasto isolato tanto tempo perchè una parte della strada è crollata e con il fango diventa impraticabile (sono 60 km. di strada che si fanno in 2 ore). Anche qui sarebbe necessario costruire un centro di salute, soprattutto per la maternità.

Stiamo continuando ad esaminare la possibilità di ricostruire, verificando la situazione di altre località: a Chibuto, a Marracuene (un distretto 30 minuti da Maputo) ed in altre aree nei dintorni.

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Maggio 2017
BERLINO, GERMANIA

Il Premio German Global Health Award al programma DREAM

IT | ES | DE | FR | PT | CA
19 Maggio 2017
BLANTYRE, MALAWI

Vestiti nuovi per migliaia di bambini del Malawi

IT | ES | DE | FR | PT | CA
25 Aprile 2017
BERLINO, GERMANIA

Giovani, Africa e dialogo interreligioso al centro del lungo colloquio a Berlino tra Andrea Riccardi e Angela Merkel

IT | EN | ES | DE | FR | PT
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | PT | NL | RU | HU
5 Aprile 2017
BENIN

Andrea Riccardi alle Comunità del Benin: un paese crocevia di etnie può insegnare il gusto di vivere insieme

IT | DE | NL
2 Aprile 2017
TOGO

Sant'Egidio, un popolo di amici sulla strada, con i poveri: la visita di Andrea Riccardi alle Comunità del Togo

IT | ES | DE | FR | NL
tutte le news
• STAMPA
22 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Senza arrendersi alla disumanità

20 Aprile 2017
SIR

Corridoi umanitari: Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio in Etiopia per aprire il primo canale dall’Africa

14 Aprile 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Il mercato della fede tra sette, miracoli e promesse di soluzione dei problemi quotidiani

28 Marzo 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide

18 Marzo 2017
Radio Vaticana

Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa

17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI
tutti i libri

FOTO

162 visite

164 visite

157 visite

274 visite

260 visite
tutta i media correlati