Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
18 Giugno 2013 | GENOVA, ITALIA

Una università solidale

apre le porte a chi vive ai margini della città

 
versione stampabile

«Non è solo quello che mangiamo, ma la gentilezza di questi ragazzi, il fatto che mi trattano da signora: oggi è il primo giorno in quest’anno che mi sento davvero un essere umano». Elena è una donna russa che abita da sola in una tenda piantata all’interno di un boschetto ai limiti della città: i volontari della Comunità di Sant’Egidio l’hanno incontrata, alcuni mesi fa, e hanno vinto la diffidenza con il calore di un’amicizia cresciuta tra un panino e una coperta regalati. Mercoledì erano seduti a un tavolo perfettamente apparecchiato: Elena, i suoi amici di Sant’Egidio e tanti senza dimora italiani e immigrati.
L’occasione è stata la cena organizzata da Università Solidale, il movimento degli studenti universitari della Comunità di Sant’Egidio, alla fine dell’anno accademico: nell’atrio monumentale del Rettorato, in genovia Balbi, centocinquanta ospiti e cento tra cuochi e camerieri. Seduti a tavola gli uomini e le donne senza dimora che abitano sotto i ponti e negli angoli della città. Accanto a loro, dietro i fornelli, a servire le pietanze, decine e decine di studenti di tutte le facoltà.
Il padrone di casa, il rettore Giacomo Deferrari è raggiante, si presenta, stringe le mani, ascolta i racconti delle storie di chi vive per strada. Ma soprattutto scruta i “suoi” studenti in questa veste un po’ inusuale, e ascolta le loro parole sulla necessità di aprire l’Università alla cultura della solidarietà: «è proprio vero – sorride con convinzione – ci sarebbe bisogno di moltiplicare queste iniziative, perché sono qualcosa di fondamentale per la formazione umana dei nostri giovani: io vorrei che si potessero ripetere iniziative come questa anche due volte all’anno».

Università Solidale è un movimento nato attorno a Sant’Egidio più di un anno fa: raccoglie centocinquanta giovani impegnati nell’amicizia con i poveri, nella preghiera, nella promozione di una cultura dell’incontro con tutti. L’anno scorso, per la prima volta l’università ha aperto le porte della sua sede più prestigiosa a rom e senza dimora. Quest’anno, dopo dodici mesi di iniziative, il bis: mesi di lavoro, raccolte alimentari, il coinvolgimento di decine di coetanei per una festa bella, curatissima, animata da un’allegrissima band di rom romeni. Un incontro che, come affermano i giovani «mette insieme due parti della città che si sfiorano senza incontrarsi mai veramente e mostra una cultura vera, umana, della vita e dell'incontro che vince paura e diffidenza. In questi tempi  difficili, vogliamo affermare che l’unica risposta concreta e realistica alla crisi è la solidarietà».
Il menù è quello delle occasioni speciali: antipasti misti, cannelloni, arrosto e crocchette di pesce, macedonia con gelato. Gli ospiti apprezzano, ridono e ballano sul ritmo di violino e contrabbasso: «oggi è una serata speciale – sorride Ivo – è come in famiglia». Poi si fa più serio e si corregge: «anzi, è meglio che nella mia famiglia».



 LEGGI ANCHE
• NEWS
7 Dicembre 2016
LONDRA, REGNO UNITO

A Londra c'è una tavola apparecchiata per i poveri, si chiama ''Our Cup of Tea''. Il video della BBC

IT | EN | DE | FR | PT | HU
29 Ottobre 2016
AMATRICE, ITALIA

Un pranzo per ricominciare: giornata di solidarietà con i bambini e gli anziani di Amatrice

IT | FR
28 Ottobre 2016
AMATRICE, ITALIA

Terremoto e solidarietà: a pranzo con i bambini e gli anziani di Amatrice

23 Agosto 2016
MAPUTO, MOZAMBICO

I bambini di Matola alla scoperta della città con gli amici di Barcellona e di Livorno

IT | ES | DE | FR | PT | CA | RU
20 Agosto 2016
BUCAREST, ROMANIA

La dolcezza dell'amicizia tra giovani e anziani a Bucarest

IT | FR | RU | HU
20 Agosto 2016
BUDAPEST, UNGHERIA

Al confine tre Serbia e Ungheria, i profughi diventano "maestri di vita" per gli universitari ungheresi

IT | FR
tutte le news
• STAMPA
7 Dicembre 2016
Il Secolo XIX

Spettro povertà, l'aiuto riparta dalle periferie

1 Dicembre 2016
Il Piccolo

«Chi chiede l'elemosina è vittima di pregiudizi»

22 Novembre 2016
Giornale di Sicilia

«In difficoltà soprattutto gli anziani che per anni hanno aiutato figli e nipoti»

18 Ottobre 2016
Affari Italiani

A Roma non c'è spazio per i nuovi poveri. Mense affollate e pochi dormitori

7 Ottobre 2016
ASCA

Comunità di Sant'Egidio: nessuno è vaccinato contro la povertà

29 Settembre 2016
Giornale di Sicilia

Emiliano Abramo:«I matrimoni multietnici sono ormai una realtà»

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
12 Novembre 2016 | ROMA, ITALIA

Sant'Egidio e il Hill Gospel Choir presentano il concerto di beneficenza ''Music for freedom''

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

La Comunità di Sant'Egidio e i poveri in Liguria - report 2015

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Le persone senza dimora a Roma

La povertà in Italia

Alcune storie raccolte al telefono della Comunità di Sant’Egidio - 2014

Gli aiuti umanitari in Siria e Libano

tutti i documenti
• LIBRI

Rapporto sulla povertà a Roma e nel Lazio 2012





Francesco Mondadori

Keerpunt





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri

FOTO

783 visite

709 visite

736 visite
tutta i media correlati
APPROFONDIMENTI
geno

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri