Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
20 Giugno 2013

Nomi e storie ricordati nella veglia di preghiera

ricordati nella veglia di preghiera per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2013

 
versione stampabile
"La tonnara dei clandestini"
Pino Vomero - Laboratori d'Arte di Sant'Egidio
Nella preghiera in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, la Comunità di Sant'Egidio, insieme ad altre associazioni che si occupano di migranti e dei rifugiati, fa memoria di coloro che hanno perso la vita nei "viaggi della speranza".
Sono nomi, volti, storie, affetti. Per ognuno di loro, il ricordo si fa personale, perchè nessuno muoia più così.

Nomi e storie di coloro che, partiti dall’Asia, dal Medio e Estremo Oriente e dal continente Americano nella speranza di una futuro migliore, hanno perso la vita.


  1. Mariam, donna siriana incinta e i suoi due bambini, Ghiorghis e Mansour sono annegati nel tentativo di raggiungere l'isola greca di Lesbo dalla Turchia il 22 marzo 2013. Con loro sono morti Mohammed, Mustafa, e Saadia, mentre altre 3 donne risultano disperse.
  2. Qurban e Musa, morti d'asfissia il 23 giugno 2012  all'interno di un camion su un traghetto della Superfast da Patrasso ad Ancona
  3. Tayyeb, Ali e e altri 40 profughi asiatici dalla Siria, Afghanistan e Pakistan hanno fatto naufragio nella notte del 03 gennaio 2013 davanti alle coste pugliesi. Tra i dispersi 8 bambini tra 11 e 13 anni
  4. Aziz, siriano, è morto di freddo sul confine tra Turchia e Bulgaria il 21 dicembre 2012
  5. In Turchia, il 06 settembre 2012, Issa e Anwar sono annegati al largo della costa nell'Egeo con altri 59 profughi siriani e palestinesi tra cui 28 bambini e 3 neonati. La loro barca è affondata a causa del sovraffollamento
  6. Il 18 agosto 2012 Amet, curdo, è annegato nel fiume Evros, in Turchia, mentre tentava di superare il confine con la Grecia a nuoto
  7. Shirin, Aso, e i piccoli Youssef e Semira, iracheni, erano su una barca con 27 passeggeri che è affondata il 17 dicembre 2012 vicino all'isola di Lesbo, nel Mar Egeo, a seguito dello scontro con uno scoglio
  8. Sediqa, afgana di 30 anni, annegata il 12 agosto 2012 mentre tentava di raggiungere a nuoto la Gran Bretagna. E’ stato ritrovato il suo corpo sulla spiaggia francese nei pressi di Wimereux
  9. Sohel, Deen con altri 38 dispersi provenienti dal Bangladesh e dal Pakistan il 26 agosto 2012,  morti a seguito del rovesciamento di una nave salpata da Tripoli, in Libia, e Hossain, di 35 anni del Bangladesh, morto in Turchia nell’agosto 2012 dopo una marcia di 56 giorni
  10. Li, Huang, Xiao, con altri 9 cinesi, annegati nel mare vicino a Ragusa nel marzo 2005
  11. Baj Singh, indiano di 33 anni, schiacciato dalle ruote del camion sottoInsieme ad alcuni dei loro cari, che sono oggi fra noi, facciamo memoria di quanti hanno perso la vita fuggendo dall’Asia, dal Medio e Estremo Oriente e dal continente Americano
  12. Rolando, giovane cubano di 23 anni, ritrovato in Spagna il 13 luglio 2011, nel carrello di atterraggio di un aereo proveniente da Cuba
Nomi e storie di coloro che, partiti dall’Africa e dall’Europa nella speranza di una futuro migliore, hanno perso la vita.
  1. Bashir Mohamed Ibrahim, giovane somalo di 21 anni morto 30 marzo 2013 dopo essere stato soccorso in mare poco prima dell'arrivo sulle coste italiane. La mamma ha raccontato la storia  sua e degli altri 19 connazionali dispersi
  2. In Spagna, sulle coste delle isole Galapagos, il 9 ottobre 2012 è stato ritrovato il corpo di una bambina di 4 anni, Meriem, dal Congo. Era in viaggio su di una piccola imbarcazione da Melilla con 3 donne e un altro bambino che sono dispersi
  3. Job, ivoriano di 15 anni, è stato ritrovato nel vano carrello di un aereo in Francia, il 9 aprile 2013. Con lui ricordiamo Santos, angolano, di 25 anni, e Francis, Malawiano, ritrovati nei vani carrello di due aerei a Heathrow, Gran Bretagna, nel settembre 2012
  4. Said, un giovane algerino è morto affogato mentre viaggiava su una piccola imbarcazione che si è rovesciata nel tentativo di raggiungere la Spagna il 17 settembre 2012
  5. Yohannes, Hadenet e Temesghen sono morti sul Sinai insieme ad altri 14 eritrei ed etiopici, nell’ultimo anno, cercavano di entrare in Israele
  6. Artan, Valbona, il piccolo Andi, con altri 13 kosovari annegati nel fiume Tisza, al confine tra la Serbia e l’Ungheria il 15 ottobre 2009
  7. Ibrahim, Giamee, Saleh e Hammedin, ritrovati sulle coste tunisine il 10 luglio 2012, sono morti di disidratazione dopo 15 giorni di navigazione alla deriva su una barca partita dalla Libia verso l'Italia
  8. Mahjouba, Hicham, Naima, provenienti  dal Marocco e dalla Tunisia insieme ad altri 51 dispersi a seguito dell'affondamento di una nave vicino alle coste della Spagna il 25 ottobre 2012
  9. Richard, Bose, nigeriani, e le piccole Blessing e Favour, di 11 e 13 anni,  affogati il 04 novembre 2012 a Lampedusa nel tentativo di raggiungere l'Italia insieme ad altre 33 persone disperse
  10. Tedros, Yemane e Zewit, Mikele, Shisha e Simon,  insieme ad altri 358 eritrei ed  etiopici, morti nei viaggi tra l’Africa e l’Italia negli ultimi tre anni
  11. Ricordiamo tutti i 18.950 morti e dispersi nel tentativo di raggiungere il continente europeo, di molti dei quali è sconosciuto anche il nome
Vai all'elenco completo delle persone morte negli anni 2012 e primo semestre 2013

 LEGGI ANCHE
• NEWS
11 Gennaio 2017

Africa, Marco Impagliazzo: ''L'eccellenza della medicina italiana per lo sviluppo della sanità africana''

IT | FR
2 Gennaio 2017

Buone notizie dal Congo: raggiunto l’accordo sulle elezioni. Il ruolo decisivo della Conferenza episcopale

IT | ES | DE | FR | PT
19 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

Senza dimora morto a Roma: non restiamo indifferenti. Domani veglia di preghiera

17 Dicembre 2016

Nelle piazze d'Italia e d'Europa i Giovani per la Pace portano il Rigiocattolo: ecologia e solidarietà

IT | DE
13 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

Roma, a San Basilio si prega per la pace e la riconciliazione: ecco il volto umano e accogliente del quartiere

6 Dicembre 2016
GINEVRA, SVIZZERA

Sant’Egidio diventa Osservatore permanente al Consiglio dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni

IT | ES | DE | FR | PT
tutte le news
• STAMPA
31 Dicembre 2016
Il Manifesto

Andrea Riccardi: «E’ il ’68 dei giovani africani, non si faranno fermare dai muri»

21 Dicembre 2016
Roma sette

La preghiera per Gregory, ucciso dal freddo

19 Dicembre 2016
Vatican Insider

Clochard morto di freddo a Roma, S.Egidio: no all’indifferenza

19 Dicembre 2016
Avvenire

Senzatetto. Clochard morto di freddo a Roma

1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

22 Novembre 2016
Corriere della Sera

La casa di pace che accoglie tutti: l'utopia (possibile) di Sant'Egidio

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
18 Gennaio 2017 | LIVORNO, ITALIA

Pietre d'inciampo: a Livorno la marcia della memoria della Shoah

14 Gennaio 2017 | LUCCA, ITALIA

Conferenza ''I corridoi umanitari: un modello per l'Europa''

11 Gennaio 2017

Sant'Egidio: al via la collaborazione con la Fondazione Arpa per la formazione e lo sviluppo di sistemi sanitari avanzati

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

3 Luglio 2014
FILIPPINE

Filippine. I vescovi: no al ripristino della pena di morte

2 Luglio 2014

Sant'Egidio nella "task force" per la lotta alla pena di morte istituita dal governo italiano per il semestre europeo

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Non muri ma ponti: il messaggio di Andrea Riccardi al 4° congresso di 'Insieme per l'Europa'

Marco Impagliazzo: Il sogno di un'Europa che promuova la società del vivere insieme e la pace

Preghiera per Elard Alumando

Walter Kasper

Laudatio per il prof. Andrea Riccardi in occasione del conferimento del Premio Umanesimo 2016 a Berlino

Predicazione di Mons. Vincenzo Paglia alla veglia di preghiera per la pace e in memoria delle vittime degli attacchi terroristici a Parigi

tutti i documenti
• LIBRI

Milano, 30 gennaio 1944





Guerini e Associati

La parola di Dio ogni giorno 2017





San Paolo
tutti i libri

APPROFONDIMENTI