Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
9 Settembre 2013 | ROMA, ITALIA

Firmato a Sant'Egidio l'Appello di Roma per il Centrafrica

dopo giorni di colloquio tra rappresentanti del governo, del Consiglio nazionale di transizione, della società civile e delle confessioni religiose

 
versione stampabile

L’APPELLO DI ROMA PER IL CENTRAFRICA  FIRMATO PRESSO LA COMUNITA’ DI SANT’EGIDIOUn appello per la pace e la riconciliazione nazionale nella Repubblica Centrafricana è stato sottoscritto a Roma, presso la Comunità di Sant’Egidio, da rappresentanti del governo di Bangui, del Consiglio nazionale di transizione, della società civile e delle confessioni religiose presenti di questo paese dell’Africa equatoriale che sta cercando di uscire da una fase molto difficile della sua storia recente, dominata dall’instabilità, dalla crisi economica e da una violenza diffusa che ha coinvolto anche chiese luoghi di culto.

Oltre all’ “Appello di Roma”, i partecipanti ai colloqui, che si sono sviluppati dal 6 al 10 settembre nella sede della Comunità, hanno predisposto il testo di un “Patto repubblicano” che mira ad impegnare le forze vive della nazione nella difesa del quadro democratico e dei diritti umani e nella promozione dei valori della Repubblica per una governance di pace e di progresso per tutto il paese, predisponendo altresì una serie di meccanismi permanenti per la prevenzione e la gestione dei conflitti. Il testo del Patto sarà sottoposto alla firma del Presidente Michel Djotodia e del Primo ministro Nicolas Ntiangaye.

L’APPELLO DI ROMA PER IL CENTRAFRICA  FIRMATO PRESSO LA COMUNITA’ DI SANT’EGIDIOL’iniziativa, ha dichiarato il presidente della Comunità di Sant’Egidio Marco Impagliazzo, conferma il tradizionale impegno dell’associazione a favore della riconciliazione nazionale e per il superamento di situazioni di crisi. Attualmente Sant’Egidio è presente in 30 paesi africani ed anche a Bangui. Il ministro Betty ha espresso la gratitudine del suo governo per l’attività svoltanel paese.

L’ “Appello di Roma”, illustrato ai giornalisti dal Ministro della Riconciliazione della Repubblica Centrafricana Christophe Gazam Betty, dalla Vice presidente del Consiglio nazionale di transizione Lea Koyassoum Doumta e da Marco Impagliazzo, conferma la “scelta irreversibile” del popolo della Repubblica Centrafricana per la democrazia pluralista e la Repubblica e l’impegno di tutti gli attori sociopolitici “a partecipare all’opera di riconciliazione, al rafforzamento della coesione e dell’unità nazionale”; invita tutti gli attori politici a bandire “ogni forma di azione e di propaganda atta ad incitare alla violenza, all’odio etnico, regionalista, religioso e sessista”, impegnandosi “a gestire la politica nazionale all’insegna del mutuo rispetto, della libertà di espressione e della reciproca accettazione”.

L’APPELLO DI ROMA PER IL CENTRAFRICA  FIRMATO PRESSO LA COMUNITA’ DI SANT’EGIDIOInoltre, i responsabili dello Stato sono sollecitati a “promuovere l’inclusione nella condotta degli affari pubblici e a garantire la migliore gestione delle risorse nazionali a vantaggio del popolo centrafricano”; le autorità della transizione e le future autorità elette sono invitate  “a creare le condizioni per il rafforzamento e il consolidamento della pace e della sicurezza sull’intero territorio nazionale”; a tutti i protagonisti della vita istituzionale e della sfera sociale viene chiesto di “privilegiare e partecipare efficacemente all’educazione alla cittadinanza, al civismo e alla promozione di una cultura democratica e di pace in Centrafrica” .

Nuove sessioni di negoziato sono previste dal prossimo mese.

Per il governo italiano i lavori del seminario sono stati seguiti dal sottosegretario agli Affari Esteri Mario Giro.

I partecipanti ai colloqui romani, che hanno assistito sabato scorso alla veglia di preghiera con il Papa in piazza San Pietro, hanno espresso gratitudine alla Comunità di Sant’Egidio per l’impegno da sempre profuso per la pace in Africa.

OGGETTI ASSOCIATI
VIDEO
2:48
A Sant'Egidio il dialogo per il Centrafrica

 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Maggio 2017
BERLINO, GERMANIA

Il Premio German Global Health Award al programma DREAM

IT | ES | DE | FR | PT | CA
9 Maggio 2017

More Youth, more peace: a Barcellona la prossima tappa degli incontri dei Giovani per la Pace #EuropeDay #festaEuropa

IT | ES | DE | CA
29 Aprile 2017

Il nostro compito è quello di pregare gli uni per gli altri domandando a Dio il dono della pace

IT | ES | DE | FR | PT
26 Aprile 2017
BERLINO, GERMANIA

Firmato oggi a Berlino un accordo di cooperazione tra la Comunità di Sant'Egidio e il Governo tedesco

IT | ES | DE | FR | PT | RU
25 Aprile 2017
BERLINO, GERMANIA

Giovani, Africa e dialogo interreligioso al centro del lungo colloquio a Berlino tra Andrea Riccardi e Angela Merkel

IT | EN | ES | DE | FR | PT
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | PT | NL | RU | HU
tutte le news
• STAMPA
21 Maggio 2017
Deutsche Welle

Bundesregierung will Religionen stärker in die Pflicht nehmen

14 Maggio 2017

Die "Uno von Trastevere" wirkt auch in Berlin

22 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Senza arrendersi alla disumanità

20 Aprile 2017
SIR

Corridoi umanitari: Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio in Etiopia per aprire il primo canale dall’Africa

14 Aprile 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Il mercato della fede tra sette, miracoli e promesse di soluzione dei problemi quotidiani

11 Aprile 2017
Vatican Insider

Eta, Sant’Egidio: la consegna delle armi un punto di non ritorno nel processo di riconciliazione

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
11 Maggio 2017 | NOVARA, ITALIA

Preghiera per la pace con il vescovo armeno di Damasco Armash Nalbandian

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Appello di Pace 2016

Nuclear Disarmament Symposium on the 70 th anniversary of the atomic bomb. Hiroshima, August 6 2015

Comunidad de Sant'Egidio

Un appello al popolo centrafricano e alla comunità internazionale per la riconciliazione nazionale

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

tutti i documenti
• LIBRI

La forza disarmata della pace





Jaca Book
tutti i libri