Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
10 Novembre 2013

Tifone nelle Filippine: Sant'Egidio invia aiuti

Un container di aiuti alimentari e medici è in partenza per Cebu, la regione più colpita, dove Sant'Egidio ha aperto un centro di accoglienza per i bambini in una scuola.

 
versione stampabile

La terribile situazione creata dal tifone che sta devastando le Filippine ha suscitato l'immediata risposta della Comunità di Sant'Egidio sia in Italia che nelle isole colpite.

I primi aiuti sono in partenza da Roma nelle prossime ore: è stato già caricato un container di aiuti dalla città eco-solidale di Roma: si tratta di grandi quantità di indumenti leggeri per uomini, donne e bambini, ma anche di cibo in scatola (principalmente legumi) e di ausili medici per gli anziani, medicinali e altro materiale sanitario.

Il container lascerà l'Italia domani grazie alla collaborazione con l'ambasciata filippina presso la Santa Sede e giungerà direttamente nella zona centrale dell'arcipelago, nella città di Cebu, già duramente provata dal terremoto pochi giorni fa.

Qui la Comunità di Sant'Egidio, che ha aperto un centro di accoglienza per i bambini e le famiglie rimasti senza casa, distribuirà gli aiuti.

La popolazione infatti non si era ancora ripresa dalle scosse che hanno distrutto case, chiese antiche e infrastrutture, ma ha dovuto affrontare una nuova evacuazione in edifici pubblici.

 

 

Nelle aule scolastiche e nelle palestre sono state accolte decine di famiglie e tanti bambini. La Comunità di Sant'Egidio del luogo si è adoperata per rispondere all'emergenza, in attesa degli aiuti provenienti dall'Italia.

 

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
14 Novembre 2016
BRUXELLES, BELGIO

Prosegue l'impegno di Sant'Egidio per l'Iraq: oggi a Bruxelles una Giornata di Studio con il Comitato per la Riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT
31 Ottobre 2016
BAGHDAD, IRAQ

Sant'Egidio in Iraq: aiuti umanitari e dialogo nazionale e interreligioso per superare la crisi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | RU
29 Agosto 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Con gli occhiali nuovi alla Scuola della Pace di Abidjan

IT | ES | DE | FR | PT | CA
30 Luglio 2016
MANILA, FILIPPINE

Filippine: il Giubileo della Misericordia con i bambini e i giovani delle periferie di Manila

IT | EN | ES | DE | FR | PT | ID
8 Luglio 2016
MALAWI

Nel campo profughi di Luwani, dove sono migliaia di mozambicani, arrivano gli aiuti di Sant'Egidio Malawi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
4 Luglio 2016
LIBIA

Aiuti umanitari in Libia dopo l'accordo firmato a Sant'Egidio: consegnato il primo container di medicinali

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | HU
tutte le news
• STAMPA
16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

2 Novembre 2016
Il Sole 24 ore - Sanità

Connessi al Centrafrica

31 Ottobre 2016
Vatican Insider

Iraq, Sant’Egidio: servono aiuti umanitari e dialogo per superare la crisi

2 Agosto 2016
kath.ch

«Wer willkommen geheissen wird, radikalisiert sich kaum»

21 Giugno 2016
Huffington Post

La riunificazione della Libia passa (anche) dal Fezzan

19 Maggio 2016
Famiglia Cristiana

Il Trump filippino spaventa il mondo

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
29 Ottobre 2014
Avvenire

Vescovi filippini: no al ripristino della pena di morte

3 Luglio 2014
FILIPPINE

Filippine. I vescovi: no al ripristino della pena di morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

I Numeri del programma "Viva gli Anziani"

Analisi dei risultati e dei costi del programma "Viva gli Anziani"

Appeal "No justice without life" Manila 2014

Intervento di Mario Marazziti al I° Congresso panasiatico su diritti umani, rispetto della vita, abolizione della pena di morte

Il Giappone proporrà l'abolizione della pena di morte

tutti i documenti

FOTO

409 visite

415 visite

415 visite

437 visite

543 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri