change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
12 Maggio 2014

LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO

Come nella Chiesa antica il sangue dei martiri divenne seme di nuovi cristiani,

così ai nostri giorni il sangue di molti cristiani è diventato seme dell’unità.

 
versione stampabile

Le sofferenze patite dai cristiani negli ultimi decenni hanno portato un contributo unico ed inestimabile anche alla causa dell’unità tra i discepoli di Cristo. Come nella Chiesa antica il sangue dei martiri divenne seme di nuovi cristiani, così ai nostri giorni il sangue di molti cristiani è diventato seme dell’unità.

L’ecumenismo della sofferenza, l’ecumenismo e del martirio, l’ecumenismo del sangue è un potente richiamo a camminare lungo la strada della riconciliazione tra le Chiese, con decisione e fiducioso abbandono all’azione dello Spirito. Sentiamo il dovere di percorrere questa strada di fraternità anche per il debito di gratitudine che abbiamo verso la sofferenza di tanti nostri fratelli, divenuta salvifica perché unita alla passione di Cristo. 

Dal discorso al patriarca armeno Karekine II