Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
18 Giugno 2014 | TIRANA, ALBANIA

Superare l'istituzionalizzazione delle persone con disturbi psichici. Nuovi percorsi della salute mentale in Albania

Al convegno organizzato da Sant'Egidio: dalla chiusura del reparto per cronici dell'ospedale psichiatrico di Tirana, alle case famiglia. Un modello efficace e replicabile in tutto il paese.

 
versione stampabile

“Tutto può cambiare”, questa la frase di san Giovanni Paolo II scelta come titolo della conferenza svoltasi la mattina del 17 giugno a Tirana. Una frase che ben esprime la tenace convinzione della Comunità di Sant'Egidio nel suo lavoro in Albania.

Una storia straordinaria di amicizia, lunga più di 20 anni, ricapitolata in un toccante intervento da monsignor Vincenzo Paglia, il primo prete cattolico autorizzato dal regime comunista ad entrare in Albania.
“Nuovi percorsi della salute mentale”, questo il sottotitolo. La storia della Comunità in Albania, infatti, si è incontrata, 18 anni fa, con quella dei ricoverati nel reparto per cronici dell'ospedale psichiatrico di Tirana. Negli anni è cresciuta una amicizia fortissima, fatta di aiuto concreto, ma soprattutto di incontri fedeli. Oggi la Comunità realizza un sogno coltivato in questi lunghi anni con l'inaugurazione di due case famiglia che ospitano questi amici, mentre il reparto per cronici dell’ospedale psichiatrico è stato definitivamente chiuso.

La conferenza, nella quale hanno preso la parola, fra gli altri, i ministri della sanità e del welfare del governo albanese, ha ripercorso l'evolversi di questo sogno, divenuto oggi la realizzazione di un modello di assistenza e cura delle persone con disturbi psichiatrici, alternativo all'istituzionalizzazione. Si tratta di un modello replicabile in altre zone del paese senza un aggravio economico.

Un investimento su persone per le quali sembrava impossibile qualsiasi cambiamento, ma come ha affermato il dottor Maone, psichiatra e docente all’Università La Sapienza di Roma, “la terapia della speranza” è il metodo più efficace per riportare alla vita chi ne sembrava definitivamente escluso.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
7 Agosto 2011

Estate di solidarietà in Albania, con gli amici della casa famiglia e dell’ospedale psichiatrico. Dossier

IT | DE | FR | NL
21 Giugno 2011

Scutari (Albania): Una festa in istituto con anziani e disabili

IT | ES | DE | FR | CA | RU
12 Aprile 2011

Tirana (Albania) – Nuovi ospiti per la casa protetta della Comunità di Sant’Egidio per malati psichici

11 Aprile 2011

Adozioni a Distanza a Maleçai in Albania: la storia di Artan

IT | EN | ES | DE | FR | PT | NL | RU
13 Marzo 2009

Le news di BRAVO! Iscrizione anagrafica per i bambini rom a Tirana in Albania.

IT | EN | DE | PT | ID
tutte le news
• STAMPA
20 Settembre 2015
La Repubblica - Ed. Genova

Tirana, la "casa dei pazzi" voluta dal regime. La storia dei genovesi che chiusero il lager

29 Giugno 2014
Credere La Gioia della Fede

E a Tirana i disabili psichici trovano casa

25 Giugno 2014
AgenParl

Albania: Marco Impagliazzo, presto accordi per consolidare i risultati socio sanitari

21 Giugno 2014
Avvenire

A Tirana 2 case famiglia per i malati mentali

22 Luglio 2012
Avvenire

Sant'Egidio, ad agosto servizi aperti per i bisognosi

6 Marzo 2017
Avvenire

La chiusura dell'ultimo «carcere» psichiatrico. Opg, un'altra vittoria della vita

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
10 Novembre 2016 | ROMA, ITALIA

Un Convegno a Roma su nuovi percorsi e soluzioni abitative per persone con disagio mentale

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Articolo su Credere nr. 18 - Trattoria degli amici

Valgo anch’io in Lussemburgo

Matteo Zuppi

Dieci anni della Comunità di Sant’Egidio con l’Albania: Intervento di Don Matteo Zuppi

tutti i documenti
• LIBRI

Martiri d'Albania (1945-1990)





La Scuola
tutti i libri

FOTO

402 visite

381 visite

505 visite

326 visite

522 visite
tutta i media correlati