Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
17 Luglio 2014 | CASTEL VOLTURNO, ITALIA

La scuola supera le divisioni: consegna dei diplomi agli allievi della scuola di lingua e cultura italiana di Sant'Egidio

 
versione stampabile

Si è svolta il 16 luglio, presso il Centro Fernandes di Castel Volturno, la cerimonia di consegna dei diplomi degli allievi della scuola di lingua e cultura italiana. Una lunga storia di amicizia unisce Castel Volturno e il Centro Fernaneds alla Comunità di Sant’Egidio. In queste terre venne a lavorare e trovò la morte Jerry Masslo, qui Andrea Riccardi, da ministro, ha incontrato tanti migranti dall’Africa.

Alla cerimonia erano presenti il direttore del centro, Antonio Casale, i maestri Alfonso e Grazia, il Vicesindaco di Castel Volturno, Don Gianni e alcuni amici della Parrocchia dei Santi Filippo e Giacomo, rappresentanti del Movimento Genti di Pace e della scuola di Lingua e cultura italiana della Comunità di Sant'Egidio di Napoli.
E’ stato un momento di grande gioia, anche perché appena due sere prima nella notte, a Castel Volturno, ci sono stati violenti scontri tra immigrati e popolazione locale. Due africani sono stati feriti perché accusati di avere rubato e un’abitazione e alcune auto sono state date alle fiamme.

Ha introdotto l’incontro Francesco Dandolo, della scuola di lingua e cultura di Napoli, ricordando che la scuola “è uno spazio di libertà, dove ognuno può essere se stesso e condividere in amicizia la gioia e le preoccupazioni”.
Don Gianni, salutando tutti a nome del vescovo di Capua ha poi affermato: “Qui abbiamo una casa. Qui possiamo vivere il vangelo con donne e uomini migranti, che hanno fatto della vita un cammino”.

Sono anche intervenuti alcuni studenti tra cui Daniel del Ghana, Olga dell’Ucraina, Prince, Humphrey e Israel della Nigeria. Tutti hanno ringraziato per il corso di italiano. Daniel ha detto: “Qui ho avuto la possibilità di studiare l’italiano gratis. Sono contento. Questa è integrazione”. Humphrey ha aggiunto: “Ringrazio gli italiani per avermi accettato”.

In questo periodo, presso il centro, sono ospiti diversi rifugiati provenienti, tra l’altro, da Nigeria perché in fuga da boko haram, e dal Mali.
Marina, di Genti di Pace, ha concluso gli interventi affermando: “A scuola è importante fare amicizia. E’ bello conoscere attraverso le persone tutto il mondo!”.

Si è poi passati alla consegna dei diplomi e a un intermezzo musicale, animato dagli strumenti della tradizione napoletana del maestro Lello Traisci.
E’ stato un momento importante. Tutti hanno sottolineato come lo studio della lingua e della cultura italiana sia la via per superare ogni divisione, anche quelle che periodicamente insorgono a Castel Volturno: un pezzo d’Africa nel cuore della Campania.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

Presentazione del libro "Rifugi e ritorni" di Filippo Grandi. IL VIDEO

22 Maggio 2017
MILANO, ITALIA

Milano risponde al razzismo con un #20maggiosenzamuri: il realismo dell’accoglienza

IT | ES | CA
17 Maggio 2017
ANVERSA, BELGIO

Prove di convivenza e integrazione nelle periferie multietniche del Belgio

IT | ES | FR | CA
27 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

I corridoi umanitari, volto umano dell'Italia che salva. Tanti i bambini arrivati oggi dalla Siria

IT | DE | FR | PT | RU
22 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

La preghiera di Papa Francesco per i martiri del nostro tempo. Le immagini della visita

IT | EN | ES | DE | FR | PT | HU
22 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

Il Papa con profughi: un sopravvissuto di Lampedusa gli dona una cartolina con i volti delle vittime dei naufragi

IT | ES | FR | PT | NL
tutte le news
• STAMPA
11 Maggio 2017
Il Messaggero Veneto

Rogo camper. Obiettivo integrazione: il rimedio mai adottato

7 Aprile 2017
Vatican Insider

Giornata dei Rom, Sant’Egidio: “Antigitanismo ancora diffuso contro un popolo di bambini”

17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare

27 Febbraio 2017
L'huffington Post

Andrea Riccardi: Un anno di corridoi umanitari. L'integrazione protegge più dei muri

23 Febbraio 2017
Main-Post

Abschiebung in die Ungewissheit

13 Febbraio 2017
Roma sette

Migrantes e Sant’Egidio: delusione per interventi su migranti

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
17 Maggio 2017 | ROMA, ITALIA

I profughi e noi. Incontro con Alejandro Solalinde, difensore dei diritti dei migranti in Messico

14 Maggio 2017 | MILANO, ITALIA

''Le rotte dell'accoglienza'', un incontro per parlare di migrazioni e dei corridoi umanitari

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

Nomi e storie delle persone ricordate durante la preghiera "Morire di speranza". Roma 22 giugno 2014

Le vittime dei viaggi della speranza - grafici

tutti i documenti
• LIBRI

Dopo la paura, la speranza





San Paolo
tutti i libri

FOTO

1196 visite

1161 visite

1224 visite

1210 visite

1154 visite
tutta i media correlati