Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
6 Luglio 2000

Roma - Preghiera interreligiosa nel carcere di Rebibbia

 
versione stampabile

Un momento di preghiera interreligiosa, organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio e dal cappellano, don Sandro Spriano, ha avuto luogo nel pomeriggio del 6 luglio nel carcere di Rebibbia. Alcune centinaia di detenuti, di diverse confessioni religiose, hanno preso parte alla cerimonia, cui sono intervenuti l'imam della grande moschea di Roma, S. Ecc. Mahmud Hamamd Sheweita, il p. Juvenalie del Patriarcato Ortodosso di Romania, l'Abbà Gabriel, della Chiesa ortodossa di Etiopia, due preti della Chiesa greco cattolica ucraina.

7 luglio 2000

CARCERI
A Rebibbia cattolici, ortodossi e musulmani pregano alla vigilia del Giubileo di domenica
Dietro le sbarre tutti i nomi di Dio
Oltre ai cappellani dei penitenziari romani e ai sacerdoti orientali,
partecipa anche l'imam che guida la moschea della capitale

 

Roma. Cattolici, ortodossi, musulmani, tutti insieme a meditare sull'amore di Dio, su fratellanza e pace. Non si tratta dell'incontro interreligioso di Assisi dell'86, ma di un momento inedito e straordinario di preghiera e riflessione, vissuto ieri pomeriggio nel penitenziario romano di Rebibbia da circa 300 detenuti di nazionalità e fedi diverse.

Alla vigilia del Giubileo delle carceri - dopodomani il Papa celebrerà la Messa a Regina Coeli - l'altro grande penitenziario romano ha vissuto un momento intenso grazie all'impegno dei cappellani guidati da don Sandro Spriano e dei volontari della Comunità di Sant'Egidio. La cerimonia è cominciata alla chiesa del Padre Nostro, dove si sono raccolti oltre 150 detenuti italiani e slavi. Dopo avere portato i ceri e la Bibbia, hanno ascoltato il saluto dei tre cappellani - oltre a don Spriano, don Roberto Guernieri e padre Venanzio Rossetto - e dei sacerdoti stranieri: gli ucraini greco-cattolici padre Eugenio Nebesniak e padre Vasyl Zeikan, il rumeno ortodosso padre Juvenalie, l'abbà Gabriel Selassie Woldu della Chiesa ortodossa etiope. Poi due letture - una fatta da un detenuto - l'omelia di don Spriano, le preghiere spontanee da parte dei reclusi.

Contemporaneamente in palestra i detenuti musulmani - 120 marocchini, algerini, tunisini, egiziani, sudanesi, albanesi e rom dell'ex-jugoslavia - hanno accolto l'imam della grande moschea di Roma, Mahmoud Hammad Sheweita, che ha guidato la preghiera. Gioia e grande commozione quando l'imam ha distribuito una cinquantina di corani e di tappetini per pregare.

Al suono delle campane della chiesa, cristiani e musulmani si sono quindi uniti nel teatro dove li aspettava anche il direttore di Rebibbia, Massimo Di Rienzo. Una volontaria di Sant'Egidio, Stefania Tallei, ha ricordato lo spirito di pace e amicizia dell'incontro voluto ad Assisi nell'86 dal Papa con i rappresentanti di tutte le religioni del mondo. Spirito che la comunità ha poi rinnovato in città care a tanti detenuti: Gerusalemme, Bucarest, Varsavia. Spirito che vince il male, ha detto, anche lì dove non sembra ci sia spazio per la speranza. L'imam ha invocato tra tutti i credenti un clima di fratellanza impegnandosi a tornare, tutti i venerdì del Ramadan, per guidare la preghiera.

Luca Liverani


 LEGGI ANCHE
• NEWS
21 Febbraio 2017
EL SALVADOR

25 anni di pace in Salvador: Sant'Egidio li festeggia inviando aiuti umanitari ai detenuti

IT | ES | DE | FR | PT | RU
21 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Vi ricordate Moise e Samuel, bambini di strada che avevano ottenuto un diploma? Eccoli qua al lavoro!!

IT | ES | DE | FR | PT
8 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Giornata contro la tratta: la storia Moise e Samuel, dalla condizione di "invisibili" a un diploma professionale

IT | ES | DE | FR | PT | RU
2 Febbraio 2017
DOUALA, CAMERUN

Un tendone per rendere più umane le condizioni di vita nel carcere di New Bell a Douala, Cameroun

IT | ES | DE | PT
8 Novembre 2016
DOUALA, CAMERUN

Nel carcere di Douala, dove con il passaggio della Porta Santa si è compiuto il ''miracolo della solidarietà''

IT | ES | DE | FR | PT
7 Novembre 2016

Dove alla violenza si risponde con il perdono, là anche il cuore di chi ha sbagliato può essere vinto dall’amore

IT | EN | ES | DE | FR | PT
tutte le news
• STAMPA
4 Gennaio 2017
ANSA med

A Napoli presepe dei detenuti dedicato a viaggio migranti

26 Dicembre 2016
Ristretti Orizzonti

Genova: i cenoni in trasferta di Sant'Egidio, festa con migranti e detenuti

24 Novembre 2016
Radio Vaticana

Sant'Egidio presenta riforme per umanizzazione delle carceri

19 Novembre 2016
RP ONLINE

Amerikanischer Traum endet in der Todeszelle

16 Novembre 2016
Radio Vaticana

Marazziti: grati a Francesco, non c'è pena giusta senza speranza

14 Ottobre 2016
Avvenire

Sant'Egidio Camerun, a Douala aperta la Porta Santa mobile dei detenuti

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
28 Novembre 2016 | ROMA, ITALIA

Oggi si parla di carcere: trasmissione da Regina Coeli su Rai News 24 con Gianfranco Ravasi, Mario Marazziti e altri.

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI
Comunità di Sant'Egidio

ALCUNI NUMERI DELLA SOLIDARIETA’ NEL 2012 DALLA COMUNITA’ DI SANT’EGIDIO

Comunità di Sant'Egidio

Le carceri in Italia:tra riforma, sovraffollamento e problemi di bilancio. Analisi e proposte delle Comunità di Sant'Egidio

Comunità di Sant'Egidio

Mai così tanti in carcere nella storia dell’Italia Repubblicana

Comunità di Sant'Egidio

CALANO I REATI, MA CRESCONO GLI ARRESTI E LE DETENZIONI

tutti i documenti

FOTO

186 visite

196 visite

190 visite

217 visite

195 visite
tutta i media correlati