Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
9 Settembre 2014 | ANVERSA, BELGIO

Il segretario di mons. Romero: «La cultura dell'incontro di Papa Francesco è connessa all'esperienza del vescovo martire»

Jesus Delgado ha ricordato il vescovo salvadoregno ucciso sull’altare il 24 marzo 1980, intervenendo al panel “I martiri nei tempi presenti”

 
versione stampabile

«La cultura dell’incontro promossa da Papa Francesco è intimamente unita alla vita del nostro amato monsignor Romero». Così Jesus Delgado, all’epoca suo segretario, ha ricordato il vescovo salvadoregno ucciso sull’altare il 24 marzo 1980, intervenendo al panel “I martiri nei tempi presenti” dell’incontro interreligioso organizzato ad Anversa dalla Comunità di Sant’Egidio.

«Il  segreto di tutti i martiri è mischiare giorno per giorno la propria vita con il Vangelo». Nel ricordo di Delgado, ora vicario generale di San Salvador, «Romero non sentiva di essere un eroe, aveva paura di morire e più volte lo aveva manifestato. Moriva per fedeltà alla missione affidatagli, per aver tentato, sulla base della sua fede cristiana, di contrastare il male che aveva afferrato il Paese».

La causa di beatificazione del vescovo, ucciso da una fucilata mentre celebrava la messa, ha ripreso recentemente il suo corso e se ne attende a breve la conclusione.
«Papa Francesco – aggiunge Delgado – ha manifestato la sua volontà di promuovere alla gloria degli altari non solo monsignor Romero ma anche i sacerdoti e i laici catechisti uccisi in Salvador per il loro servizio alla Parola di Dio, nello spirito della carità pastorale, al servizio della promozione umana dei contadini, come il Padre Rutilio Grande».
Anche la Chiesa anglicana ha scelto Romero tra i dieci testimoni della fede del Novecento che campeggiano nella facciata della cattedrale di Westminster.

Delgado ha poi accostato alla figura del vescovo il giovane William Quijano, che ha definito «discepolo di Romero» e «primo martire di Sant’Egidio». William è stato ucciso il 28 settembre 2009 dalle maras, bande giovanili diventate oggi un nuovo fenomeno mafioso, con intrecci oscuri con il narcotraffico, che coinvolgono circa 100.000 persone.

«Sono realtà molto violente – ha detto Delgado – che impongono la loro autorità su interi quartieri dei centri urbani, ed ultimamente anche alla campagna. Propongono una identità perversa che ti fa sentire sicuro, una solidarietà tra i membri basata sul culto della violenza. Rispondono inoltre al desiderio dei giovani di “contare” e di essere considerati importanti per le efferate azioni che compiono. A questi elementi  si aggiungono il fascino dell’uso di un’arma e la tentazione del denaro facile. L’unica vera lotta alla violenza  si fa comunicando la cultura di pace e di modelli positivi per la vita di tanti giovani» ha affermato Delgado.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
23 Novembre 2016
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Floribert, giovane martire della corruzione: aperta ufficialmente la causa di beatificazione dal vescovo a Goma

IT | ES | DE | FR | PT | HU
7 Novembre 2016
SHKODËR, ALBANIA

Beatificati in Albania 38 martiri cristiani uccisi dal regime di Enver Hoxha

16 Settembre 2016

Il breviario di padre Hamel tra le memorie dei martiri ci dice che la fraternità è il nostro cammino

IT | DE | PT
15 Settembre 2016

Il breviario di padre Jacques Hamel a San Bartolomeo tra le memorie dei martiri del nostro tempo

IT | EN | ES | DE | FR | PT
27 Luglio 2016

Saint Etienne du Rouvray, una chiesa profanata dalla violenza ma la sua missione è la pace. Andrea Riccardi su Avvenire

IT | FR | HU
23 Maggio 2016
ROMA, ITALIA

Veglia di preghiera a Roma e a San Salvador a un anno dalla beatificazione di mons. Romero

IT | ES
tutte le news
• STAMPA
25 Novembre 2016
Affari Italiani

Martire - Vita e morte di padre Jacques Hamel

23 Novembre 2016
Notizie Italia News

Fatti: Un giovane della periferia africana ci insegna a non essere schiavi del denaro

29 Settembre 2016
Famiglia Cristiana

«Non facciamo crociate nel nome di padre Hamel»

19 Settembre 2016
Avvenire

Le grazie richieste ad Assisi dal vescovo di Rouen

18 Settembre 2016
Vatican Insider

Lebrun: padre Hamel non sia una bandiera per combattere

17 Settembre 2016
Notizie Italia News

Il male "non ha vinto contro p. Jacques Hamel: siamo qui, vivi, sul cammino della fraternità".

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
28 Settembre 2016 | SAN SALVADOR, EL SALVADOR

Preghiera in ricordo di William Quijano, giovane dalla Comunità di Sant'Egidio ucciso per il suo amore per i poveri

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Omelia di S.E. Paul R. Gallagher per la commemorazione dei martiri contemporanei

Lista martiri ricordati alla veglia di preghiera della settimana Santa 2015

Intervento di Jaime Aguilar, della Comunità di Sant'Egidio di San Salvador

L'omelia di mons. Matteo Zuppi

Jaime Aguilar

Premio Colombe d'Oro 2010 - Testimonianza di Jaime Aguilar

Janeth Marlene Zetino

Premio Colombe d'Oro 2010 - Testimonianza di Janeth Marlene Zetino

tutti i documenti
• LIBRI

Martiri d'Albania (1945-1990)





La Scuola

Martyr. Vie et mort du père Jacques Hamel





Editions du Cerf
tutti i libri

FOTO

391 visite

389 visite

405 visite

465 visite

468 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri