Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: i video

change language
sei in: home - mediagallery - morire d...nza 2013 - fotogall...ampedusa contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Morire di Speranza 2013


Morire di Speranza 2013Fotogallery della Comunità di Sant'Egidio durante la visita di Papa Francesco a Lampedusa


La preghiera "Morire di Speranza" a Catania



foto
 
| GENOVA, ITALIA

Photogallery: Morire di Speranza 2013, Genova



foto
 
| ROMA, ITALIA

Photogallery: Morire di Speranza 2013, Roma



foto
IT | ES
| ROMA, ITALIA

Photogallery: Morire di Speranza 2013 - Istituto San Michele (Roma)



foto
 




16 Luglio 2013

Le immagini del saluto di un gruppo della Comunità di Sant'Egidio a Papa Francesco a Lampedusa


Daniela Pompei, responsabile della Comunità di Sant’Egidio per i servizi agli immigrati, consegna al papa un libro con le storie e i nomi dei migranti che hanno perso la vita nei "viaggi della speranza"
16 Luglio 2013

Le immagini del saluto di un gruppo della Comunità di Sant'Egidio a Papa Francesco a Lampedusa


Il Papa saluta Diarra, un giovane immigrato del movimento "Genti di Pace"
16 Luglio 2013

Le immagini del saluto di un gruppo della Comunità di Sant'Egidio a Papa Francesco a Lampedusa


Il Papa saluta un gruppo di giovani immigrati al molo Favarolo, al suo arrivo a Lampedusa
16 Luglio 2013

Le immagini del saluto di un gruppo della Comunità di Sant'Egidio a Papa Francesco a Lampedusa


I giovani per la Pace della Comunità di Sant'Egidio di Catania, dopo la messa con papa Francesco, dietro l'altare dove il papa ha celebrato
16 Luglio 2013

Le immagini del saluto di un gruppo della Comunità di Sant'Egidio a Papa Francesco a Lampedusa


I Giovani per la pace della Comunità di Sant'Egidio nello stadio di Lampedusa prima della messa celebrata da papa Francesco



RICERCA

dalla data
alla data
testo da cercare

cerca

AREE GEOGRAFICHE
EUROPA • AFRICA • ASIA • AMERICHE
world map

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri