Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questo è il Vangelo dei poveri,
la liberazione dei prigionieri,
la vista dei ciechi,
la libertà degli oppressi.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Matteo 19,16-22

Ed ecco, un tale si avvicinò e gli disse: "Maestro, che cosa devo fare di buono per avere la vita eterna?". Gli rispose: "Perché mi interroghi su ciò che è buono? Buono è uno solo. Se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti". Gli chiese: "Quali?". Gesù rispose: "Non ucciderai, non commetterai adulterio, non ruberai, non testimonierai il falso, onora il padre e la madre e amerai il prossimo tuo come te stesso". Il giovane gli disse: "Tutte queste cose le ho osservate; che altro mi manca?". Gli disse Gesù: "Se vuoi essere perfetto, va', vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel cielo; e vieni! Seguimi!". Udita questa parola, il giovane se ne andò, triste; possedeva infatti molte ricchezze.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Il Figlio dell'uomo
è venuto a servire,
chi vuole essere grande
si faccia servo di tutti.

Alleluia, alleluia, alleluia !

La domanda su come raggiungere la vita eterna, è la domanda di ognuno di noi, per lo più figli di un mondo ricco, o comunque attaccati alle nostre cose. Gesù, quasi per evitare ogni equivoco, dice subito che solo Dio è buono, non noi. Forse vuole aiutare quel giovane a capire che ha trovato davvero l’unico buono e che tutto ciò che è buono viene da Dio. Quel giovane risponde comunque che non ha mancato di osservare i comandamenti. Forse sente un’inquietudine ma non sa uscire dalle regole. Capisce che queste non bastano, forse ne cerca altre o vuole solo una rassicurazione. In realtà la vita eterna non la si acquista con i propri meriti perché non è una cosa che si compra o di cui si ha diritto. La vita eterna è scegliere Gesù prima di ogni cosa, prima ancora di se stessi e delle proprie ricchezze. Gesù non replica aggiungendo un undicesimo comandamento; dice solamente: “Se vuoi essere perfetto, va’, vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo: poi vieni e seguimi”. È la proposta di un ideale alto: “se vuoi essere perfetto”. Non è un consiglio riservato ad alcuni, ai migliori o ai più coraggiosi. La scuola del Signore non è selettiva. La perfezione è per tutti e alla portata di ciascuno perché riguarda il cuore. Il cuore è perfetto quando ama e si lascia amare. Solo l’amore può permettere una scelta così radicale, la stessa del mercante che trova la perla preziosa o di colui che trova un tesoro nascosto nel campo e pieno di gioia vende tutto quello che ha per comprarlo. L’uomo perfetto e la donna perfetta non sono quelli che non sbagliano. Quando pensiamo così finiamo per essere ipocriti come i farisei. Il credente perfetto è chi ama come un bambino, che si affida e lascia che gli vogliano bene, come uno dei piccoli che Gesù abbracciava. Il credente perfetto è chi cerca di amare come sa e con tutto se stesso. Se si ama Dio sopra ogni cosa, è una conseguenza umana distribuire le proprie ricchezze ai poveri. San Francesco è l’esempio di un uomo perfetto, giovane ricco che non si vergogna di restituire tutto al padre per amare il Padre del cielo e per possedere tutto perché povero di tutto. Il Regno inizia nella sua gioia, in quella letizia francescana che è frutto di un amore pieno per il Signore e quindi per i fratelli e i poveri.


18/08/2014
Preghiera per la pace


Calendario della settimana
GIU
18
domenica 18 giugno
Festa del Corpo e Sangue di Cristo
GIU
19
lunedì 19 giugno
Preghiera per la pace
GIU
20
martedì 20 giugno
Preghiera con Maria, madre del Signore
GIU
21
mercoledì 21 giugno
Preghiera con i Santi
GIU
22
giovedì 22 giugno
Preghiera per la Chiesa
GIU
23
venerdì 23 giugno
Preghiera della Santa Croce
GIU
24
sabato 24 giugno
Vigilia del giorno del Signore
GIU
25
domenica 25 giugno
Liturgia della domenica