Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questo è il Vangelo dei poveri,
la liberazione dei prigionieri,
la vista dei ciechi,
la libertà degli oppressi.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal libro del profeta Isaia 48,17-19

Dice il Signore, tuo redentore,
il Santo d'Israele:
"Io sono il Signore, tuo Dio,
che ti insegno per il tuo bene,
che ti guido per la strada su cui devi andare.
Se avessi prestato attenzione ai miei comandi,
il tuo benessere sarebbe come un fiume,
la tua giustizia come le onde del mare.
La tua discendenza sarebbe come la sabbia
e i nati dalle tue viscere come i granelli d'arena.
Non sarebbe mai radiato né cancellato
il suo nome davanti a me".

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Il Figlio dell'uomo
è venuto a servire,
chi vuole essere grande
si faccia servo di tutti.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Di nuovo il Signore vuole affermare la sua presenza in un mondo che facilmente si allontana da lui pensando che così la vita sia migliore. Mai però la vita è bella se lontana da Dio. Anzi, diventa immediatamente triste e violenta. E lo sanno soprattutto i più deboli, spesso soli e abbandonati. La decisione del profeta di ripetere in maniera quasi ossessiva, in questa parte del libro, il richiamo alla presenza e all'unicità di Dio è perché vuole come spezzare la nostra testarda chiusura, il nostro pigro egocentrismo. È urgente alzare lo sguardo da se stessi e accorgersi del Signore e del suo amore per noi. Il profeta presenta un Dio che sta vicino al suo popolo, che lo accompagna e soprattutto che chiede di essere riconosciuto e amato. Tutti noi sappiamo per esperienza che è facile lasciarci prendere da noi stessi, dai nostri ritmi, dalle nostre preoccupazioni e dimenticarci del Signore e del suo amore. E quando ci si abitua a vivere senza la coscienza della presenza di Dio è più facile lasciarsi trascinare verso una vita scialba e senza senso. Solo il Signore sa guidare i nostri passi verso la pace. Egli, attraverso i profeti, continua a parlare al suo popolo e a noi ricordandoci di accogliere e mettere in pratica i suoi comandi. L'ascolto della Parola di Dio è benedizione per la nostra vita; e noi, illuminati da essa, saremo a nostra volta una benedizione per gli altri. Accadde così ad Abramo che ascoltò la voce del Signore, si affidò al suo amore e divenne benedizione per tanti. Purtroppo, il persistente egocentrismo e i cedimenti ai tanti piccoli idoli della vita quotidiana ci distraggono dal Signore e dall'ascolto della sua Parola. In tal modo però inaridiamo la nostra vita e non siamo più segno dell'amore di Dio e della sua presenza per coloro che ci sono accanto.


11/12/2015
Preghiera della Santa Croce


Calendario della settimana
GIU
25
domenica 25 giugno
Liturgia della domenica
GIU
26
lunedì 26 giugno
Preghiera per i poveri
GIU
27
martedì 27 giugno
Preghiera con Maria, madre del Signore
GIU
28
mercoledì 28 giugno
Preghiera con i Santi
GIU
29
giovedì 29 giugno
Preghiera degli Apostoli
GIU
30
venerdì 30 giugno
Preghiera della Santa Croce
LUG
1
sabato 1 luglio
Vigilia del giorno del Signore
LUG
2
domenica 2 luglio
Liturgia della domenica