Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Lode a te, o Signore, sia lode a te.

Lo Spirito del Signore è su di te,
chi nascerà da te sarà santo.

Lode a te, o Signore, sia lode a te.

Dal libro del profeta Ezechiele 47,1-9.12

Mi condusse poi all'ingresso del tempio e vidi che sotto la soglia del tempio usciva acqua verso oriente, poiché la facciata del tempio era verso oriente. Quell'acqua scendeva sotto il lato destro del tempio, dalla parte meridionale dell'altare. Mi condusse fuori dalla porta settentrionale e mi fece girare all'esterno, fino alla porta esterna rivolta a oriente, e vidi che l'acqua scaturiva dal lato destro. Quell'uomo avanzò verso oriente e con una cordicella in mano misurò mille cubiti, poi mi fece attraversare quell'acqua: mi giungeva alla caviglia. Misurò altri mille cubiti, poi mi fece attraversare quell'acqua: mi giungeva al ginocchio. Misurò altri mille cubiti, poi mi fece attraversare l'acqua: mi giungeva ai fianchi. Ne misurò altri mille: era un torrente che non potevo attraversare, perché le acque erano cresciute; erano acque navigabili, un torrente che non si poteva passare a guado. Allora egli mi disse: "Hai visto, figlio dell'uomo?".
Poi mi fece ritornare sulla sponda del torrente; voltandomi, vidi che sulla sponda del torrente vi era una grandissima quantità di alberi da una parte e dall'altra. Mi disse: "Queste acque scorrono verso la regione orientale, scendono nell'Araba ed entrano nel mare: sfociate nel mare, ne risanano le acque. Ogni essere vivente che si muove dovunque arriva il torrente, vivrà: il pesce vi sarà abbondantissimo, perché dove giungono quelle acque, risanano, e là dove giungerà il torrente tutto rivivrà. Lungo il torrente, su una riva e sull'altra, crescerà ogni sorta di alberi da frutto, le cui foglie non appassiranno: i loro frutti non cesseranno e ogni mese matureranno, perché le loro acque sgorgano dal santuario. I loro frutti serviranno come cibo e le foglie come medicina.

 

Lode a te, o Signore, sia lode a te.

Ecco, Signore, i tuoi servi:
avvenga a noi secondo la Tua Parola.

Lode a te, o Signore, sia lode a te.

Il brano del profeta Ezechiele descrive la visione che lui ebbe di Gerusalemme e del Tempio. Nei capitoli precedenti il profeta si è fermato più volte sulla infedeltà del popolo di Israele verso il Signore. Così come più volte in questo tempo di Quaresima anche noi siamo invitati a riconoscere la nostra infedeltà e il nostro peccato perché abbiamo obbedito più al nostro orgoglio che alla Parola di Dio che non ci viene fatta mancare. Ma il Signore ci sta accanto e non ci lascia mancare la sua parola. Oggi - attraverso questa visione del profeta - vuole mostrarci il luogo ove ci conduce, il sogno che ha per noi e per il nostro futuro. Ci apre davanti agli occhi la visione del Tempio e di Gerusalemme. La visone è suggestiva: c'è l'acqua che sgorga abbondante dal Tempio e scorre per vivificare ciò che incontra. L'immagine allude all'inaugurazione dei tempi nuovi in cui la prosperità del popolo nuovo sarà intimamente collegata con l'unica sorgente della vera vita. Nel linguaggio biblico, l'acqua che scorre e che irriga la terra arida trasformandola in un giardino rigoglioso è il simbolo della potenza di Dio che trasforma l'aridità dei cuori degli uomini rendendoli non solo capaci di accogliere il sogno stesso di Dio ma di divenirne attivi servitori. Nel Vangelo di Giovanni è Gesù stesso che si mostra come il vero Tempio da cui zampilla l'acqua viva dello Spirito: "Gesù, ritto in piedi, gridò: ‘Se qualcuno ha sete venga a me, e beva chi crede in me. Come dice la Scrittura dal suo grembo sgorgheranno fiumi di acqua viva'" (Gv 7,38) e ancora, mentre era sulla croce, l'evangelista nota: "uno dei soldati con una lancia gli colpì il fianco, e subito ne uscì sangue e acqua" (Gv 19,34). Mentre ci avviamo verso la Pasqua questa pagina del profeta ci esorta a non staccarci particolarmente in questi giorni dalla fonte della Parola di Dio per poter comprendere e accogliere con maggiore prontezza nei nostri cuori il mistero d'amore che celebreremo nella Settimana Santa. In quei giorni un fiume d'acqua viva viene riversato per noi, per nutrircene e per portare frutto.


08/03/2016
Preghiera con Maria, madre del Signore


Calendario della settimana
OTT
22
domenica 22 ottobre
Liturgia della domenica
OTT
23
lunedì 23 ottobre
Preghiera per i poveri
OTT
24
martedì 24 ottobre
Preghiera con Maria, madre del Signore
OTT
25
mercoledì 25 ottobre
Preghiera con i Santi
OTT
26
giovedì 26 ottobre
Preghiera per la Chiesa
OTT
27
venerdì 27 ottobre
Preghiera della Santa Croce
OTT
28
sabato 28 ottobre
Preghiera degli Apostoli
OTT
29
domenica 29 ottobre
Liturgia della domenica