Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Voi siete una stirpe eletta,
un sacerdozio regale, nazione santa,
popolo acquistato da Dio
per proclamare le sue meraviglie.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal libro degli Atti 10,24-33

Il giorno dopo arrivò a Cesarèa. Cornelio stava ad aspettarli con i parenti e gli amici intimi che aveva invitato. Mentre Pietro stava per entrare, Cornelio gli andò incontro e si gettò ai suoi piedi per rendergli omaggio. Ma Pietro lo rialzò, dicendo: "Àlzati: anche io sono un uomo!". Poi, continuando a conversare con lui, entrò, trovò riunite molte persone e disse loro: "Voi sapete che a un Giudeo non è lecito aver contatti o recarsi da stranieri; ma Dio mi ha mostrato che non si deve chiamare profano o impuro nessun uomo. Per questo, quando mi avete mandato a chiamare, sono venuto senza esitare. Vi chiedo dunque per quale ragione mi avete mandato a chiamare". Cornelio allora rispose: "Quattro giorni or sono, verso quest'ora, stavo facendo la preghiera delle tre del pomeriggio nella mia casa, quando mi si presentò un uomo in splendida veste e mi disse: "Cornelio, la tua preghiera è stata esaudita e Dio si è ricordato delle tue elemosine. Manda dunque qualcuno a Giaffa e fa' venire Simone, detto Pietro; egli è ospite nella casa di Simone, il conciatore di pelli, vicino al mare". Subito ho mandato a chiamarti e tu hai fatto una cosa buona a venire. Ora dunque tutti noi siamo qui riuniti, al cospetto di Dio, per ascoltare tutto ciò che dal Signore ti è stato ordinato".

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Voi sarete santi
perché io sono santo, dice il Signore.

Alleluia, alleluia, alleluia !

È una scena straordinaria ed emblematica per la Chiesa di ogni tempo. Pietro, giunto a Cesarea, si trova davanti il centurione romano. In verità, ha davanti l'intero mondo pagano, anche noi. Potremmo dire che iniziava a realizzarsi la preghiera di Gesù nel cenacolo quando chiese al Padre di proteggere i suoi e tutti coloro che avrebbero creduto attraverso la loro parola. Ecco, è giunto ora quel momento. Pietro è inviato per comunicare al mondo la Parola del Vangelo. Nell'ansia di salvezza di Cornelio c'è quella di tutti i popoli della terra. Pietro, guidato dallo Spirito, certo non dalle sue tradizioni o dalle sue abitudini, ha superato la barriera che divideva gli uomini in puri e impuri in base all'appartenenza a un popolo, a una cultura, a una razza. E quando il centurione si inginocchia davanti a lui, l'apostolo lo blocca, sa bene infatti che anche lui è un povero uomo salvato dal Signore. Anzi, proprio da quando ha compreso la sua fragilità, ha seguito con passo più spedito il Signore. E anche ora sta imparando a lasciarsi guidare dallo Spirito là dove lui non avrebbe voluto o comunque non avrebbe pensato di andare. Giunto nella casa, Cornelio gli presenta tutte le persone che ha radunato e gli dice: «Ora dunque tutti noi siamo qui riuniti, al cospetto di Dio, per ascoltare tutto ciò che dal Signore ti è stato ordinato». Cornelio, come quel centurione di Cafarnao di cui Gesù dice: «Non ho trovato tanta fede in Israele», è l'esempio del vero discepolo, di colui che si affida alla predicazione del Vangelo.


20/09/2017
Preghiera con i Santi


Calendario della settimana
OTT
22
domenica 22 ottobre
Liturgia della domenica
OTT
23
lunedì 23 ottobre
Preghiera per i poveri
OTT
24
martedì 24 ottobre
Preghiera con Maria, madre del Signore
OTT
25
mercoledì 25 ottobre
Preghiera con i Santi
OTT
26
giovedì 26 ottobre
Preghiera per la Chiesa
OTT
27
venerdì 27 ottobre
Preghiera della Santa Croce
OTT
28
sabato 28 ottobre
Preghiera degli Apostoli
OTT
29
domenica 29 ottobre
Liturgia della domenica