change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 

Nella basilica di Santa Maria in Trastevere si prega per i malati.
Memoria di san Giovanni Damasceno, Padre della Chiesa e monaco, vissuto a Damasco nel secolo VIII, distribuì i suoi beni ai poveri ed entrò nella laura di San Saba, nei pressi di Gerusalemme. Preghiera per i cristiani in Siria.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questo è il Vangelo dei poveri,
la liberazione dei prigionieri,
la vista dei ciechi,
la libertà degli oppressi.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Matteo 8,5-11

Entrato in Cafàrnao, gli venne incontro un centurione che lo scongiurava e diceva: "Signore, il mio servo è in casa, a letto, paralizzato e soffre terribilmente". Gli disse: "Verrò e lo guarirò". Ma il centurione rispose: "Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di' soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. Pur essendo anch'io un subalterno, ho dei soldati sotto di me e dico a uno: "Va'!", ed egli va; e a un altro: "Vieni!", ed egli viene; e al mio servo: "Fa' questo!", ed egli lo fa".
Ascoltandolo, Gesù si meravigliò e disse a quelli che lo seguivano: "In verità io vi dico, in Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande! Ora io vi dico che molti verranno dall'oriente e dall'occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli,

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Il Figlio dell'uomo
è venuto a servire,
chi vuole essere grande
si faccia servo di tutti.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questo centurione che lascia la casa per recarsi da Gesù e invocare la guarigione è un uomo dell'Avvento, un uomo che non si rassegna alla malattia del suo servo. È un invito anche per noi perché ci rivolgiamo al Signore affinché intervenga e porti guarigione e salvezza. Il centurione aveva tutti i motivi per restarsene chiuso nella rassegnazione. Non solo non è partecipe della fede di Israele, ma è anche un occupante militare. Tutte queste ragioni dovrebbero impedirgli di rivolgersi a un Maestro ebreo per chiedergli un aiuto. È però preoccupato per il suo servo che sta male. Questa preoccupazione lo spinge a uscire per recarsi da Gesù. Intuisce che è sufficiente mettere un po' del proprio cuore in quelle mani buone e verrà esaudito. Gesù legge nel cuore del centurione e, con la generosità di chi sa commuoversi, va oltre la stessa richiesta del centurione, e gli risponde che andrà a casa sua per guarire il servo. Quel centurione, davanti a quel profeta che viene da Dio, subito comprende la sua povertà e la sua pochezza. E ribatte a Gesù che non è degno che si rechi da lui. Sapeva che per gli ebrei recarsi nelle case dei pagani poteva costituire una contaminazione. Prova vergogna davanti a un uomo così buono e non vuole metterlo in difficoltà. Non dubita però della bontà di Gesù. E mostra la sua fede nella forza della parola che, quando è pronunciata con l'autorità del cuore, diviene efficace. Ed eccolo pronunciare quelle splendide parole che la liturgia - facendo suo lo stupore di Gesù - continua a porre sulle nostre labbra: «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di' soltanto una parola e il mio servo sarà guarito». Gesù ne elogia la fede straordinaria. È un pagano, eppure ha una fede grande. La fede infatti non è appartenenza a un gruppo ma adesione del cuore a Gesù. E quel centurione si sente dire: «Va', avvenga per te come hai creduto». Il Signore, si potrebbe dire, si è piegato alla sua fede. E il servo malato fu guarito «in quell'istante», nota l'evangelista come a mostrare gli effetti immediati della forza della parola di Gesù. In verità è guarito anche quel centurione: nell'incontro con Gesù ha scoperto di essere indegno, ma ha trovato colui che lo comprende nel profondo. Il centurione sta oggi davanti a noi per indicarci come andare incontro al Signore che sta per venire.


04/12/2017
Preghiera per i malati


Calendario della settimana
DIC
10
domenica 10 dicembre
Liturgia della domenica
DIC
11
lunedì 11 dicembre
Preghiera per i poveri
DIC
12
martedì 12 dicembre
Preghiera con Maria, madre del Signore
DIC
13
mercoledì 13 dicembre
Preghiera con i Santi
DIC
14
giovedì 14 dicembre
Preghiera per la Chiesa
DIC
15
venerdì 15 dicembre
Preghiera della Santa Croce
DIC
16
sabato 16 dicembre
Vigilia del giorno del Signore
DIC
17
domenica 17 dicembre
Liturgia della domenica