Riccardi Andrea: auf dem web

Riccardi Andrea: auf sozialen netzwerken

Riccardi Andrea: pressespiegel

change language
sie sind in: home - pressearchiv kontaktnewsletterlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
10 April 2014

La Chiesa e i "mali" di Roma, 40 anni di impegno

Riflessione di Censis e Sant'Egidio sul convegno ecclesiale del febbraio 1974

 
druckversion

Fu, in tutti i sensi e per molti aspetti, una svolta. A segnare, in quel febbraio del 1974, il cambio di un'epoca, di un'idea di società e di convivenza, e a marcare uno «spartiacque nel modo di concepire e di vivere l'esperienza della Chiesa, un momento forte di presa di coscienza della Chiesa di Roma dal punto di vista pastorale». Così, quarant'anni dopo, il cardinale vicario di Roma Agostino Vallini ha ricordato il convegno ecclesiale su "La responsabilità dei cristiani di fronte alle attese di carità e di giustizia nella diocesi di Roma", molto più semplicemente definito, dopo, il convegno "sui mali di Roma", convocato dal suo predecessore Ugo Poletti. Lo ha fatto portando il saluto, nella sala della Protomoteca in Campidoglio, all'incontro di riflessione organizzato in questo anniversario dalla Comunità di Sant'Egidio e dal Censis, con i contributi di Giuseppe De Rita, che fu uno dei relatori con monsignor Clemente Riva, Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio e il suo presidente Marco Impagliazzo, e due altri protagonisti di quella «esaltante» stagione ecclesiale, monsignor Pietro Sigurani e suor Lorenzina Colosi, che fu uno degli inarrestabili motori del rinnovamento del Vicariato.
Davvero un momento speciale, come proprio le testimonianze dei presenti hanno messo in evidenza, determinante nella presa di coscienza da parte della diocesi del Papa, in tutte le sue componenti, delle proprie responsabilità di fronte alla storia e alla società. E se per Sant'Egidio, come ha ricordato Riccardi, la partecipazione al convegno fu «un momento in cui mettere a fuoco la connessione vitale tra spiritualità e solidarietà», per la Chiesa di Roma «fu l'evento natale della sua esistenza contemporanea come soggetto», tanto più vitale oggi in quanto «la Chiesa resta una risorsa importante non più però in una Roma dai tanti soggetti sociali, ma nel vuoto di un'atomizzazione accentuata».
Naturale, nel ricostruire il percorso di avvicinamento, lo svolgersi e le conseguenze di quel convegno, il collegamento con papa Francesco, e alla sua attenzione alle "periferie" del mondo, che ben si adatta anche a una città come Roma, dove «si è realizzato un processo di complessiva periferizzazione dei quartieri, privi di riferimenti aggregativi, in una città periferizzata rispetto ai poteri reali, vieppiù invisibili e imprendibili».
Sui protagonisti di quella stagione, dal cardinale Poletti a monsignor Riva e a monsignor Luigi di Liegro, fondatore della Caritas diocesana, s'è appuntata la riflessione di De Rita, che ha in particolare messo in rilievo la duplice ispirazione del convegno, ovvero il riconoscimento della libertà di coscienza e della responsabilità dei singoli nella costruzione della società. E, ciò, in quella che Impagliazzo ha definito la transizione fra il modello di «città sacra» e quello di una «città malata» che iniziava a conoscere i fenomeni di un dissenso che non risparmiava la Chiesa.


 LESEN SIE AUCH
• NACHRICHTEN
2 Mai 2014
ROM, ITALIEN

Arme, alte Menschen und viele andere Freunde feiern mit Sant'Egidio den 1. Mai

22 Juni 2011

Worte und Bilder vom Fackelzug "Das Kreuz Jesu und die Kreuze der Armen auf den Straßen der Stadt Neapel" im Rahmen der Tagung "Geschenk und Hoffnung"

IT | ES | DE | FR | CA | NL | RU
19 Oktober 2009

Liturgie für Afrika in Roma zur Synode. Tausende begrüßen die afrikanischen Bischöfe in der Basilika und auf der Piazza Santa Maria in Trastevere, die brechend voll sind.

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
7 August 2011

Sommer der Solidarität in Albanien mit den Freunden aus dem betreuten Wohnen und der Psychiatrie. Dossier

IT | DE | FR | NL
30 Juni 2011

Conakry (Guinea): Brief der Bettler von Conakry an die Gemeinschaft

IT | EN | ES | DE | FR | CA | NL | RU
all news
• DRUCKEN
18 Oktober 2016
Affari Italiani

A Roma non c'è spazio per i nuovi poveri. Mense affollate e pochi dormitori

15 Juli 2016
Il Fatto Quotidiano

I nuovi emarginati? Vengono dalla classe media

1 Februar 2016
Roma sette

Povertà, il ricordo di Modesta Valenti e l’appello contro l’indifferenza

15 Mai 2015
La Stampa

Viaggio a Ponte Mammolo: “Sotto le ruspe tutta la nostra vita”

13 Mai 2015
L'Osservatore Romano

Sgomberata la baraccopoli romana visitata dal Papa

15 März 2015
La Gazzetta di Lucca

Viaggio con la comunità di S. Egidio attraverso la povertà che circonda la capitale

alle pressemitteilungen
• GESCHEHEN
3 Oktober 2017 | ROM, ITALIEN

Cena solidale "Aggiungiamo un posto a tavola"

Alle sitzungen des gebets für den frieden
• DOKUMENTE

La Comunità di Sant'Egidio e i poveri in Liguria - report 2015

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Guida DOVE Mangiare, dormire, lavarsi - Roma 2016

"Non rassegnamoci al declino di Roma": l'intervento di Marco Impagliazzo alla manifestazione Antimafia Capitale

Le persone senza dimora a Roma

La povertà in Italia

alle dokumente