Riccardi Andrea: auf dem web

Riccardi Andrea: auf sozialen netzwerken

Riccardi Andrea: pressespiegel

change language
sie sind in: home - pressearchiv kontaktnewsletterlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
28 Oktober 2017

Dalla Siria a Roma

Ponti aerei umanitari. Sant'Egidio accoglie il millesimo profugo

Al sicuro. L'alternativa ai barconi verrà potenziata. Famiglie distribuite in dodici regioni

 
druckversion

La piccola Yasmine, due anni, rincorre il suo palloncino arancione finché non riesce ad acchiapparlo e poi ride. II giovane Johnny riabbraccia dopo due anni il fratello Yousef e la neo-sposina Arev, il bouquet tra le mani e le bomboniere da offrire a tutti. Intorno a loro sorrisi e lacrime, un grande unico abbraccio tra mogli, mariti, nonni, famiglie divise da troppo tempo dalla guerra. È sempre forte la commozione all'arrivo dei profughi siriani all'aeroporto di Fiumicino per il progetto dei «Corridoi umanitari» creati e autofinanziati dalla Comunità di Sant'Egidio insieme alla Federazione delle chiese evangeliche in Italia e dalla Tavola Valdese e grazie al protocollo d'intesa con i ministeri degli Esteri e dell'Interno. Un'alternativa all'eccidio dei barconi che si è dimostrata un tale successo da essere imitata ora in tutta Europa.
Ieri allo scalo di Roma erano in 125 i cittadini siriani in fuga dal loro Paese, 47 nuclei, tanti i bambini (54) e tutti a sventolare il tricolore come fosse un giocattolo. Ora partiranno per dodici regioni italiane, ospitati da parrocchie, comuni e famiglie. Proprio sull'accoglienza e sull'apprezzamento di questo progetto si è soffermato il presidente della Comunità di Sant'Egidio, Marco Impagliazzo, ricevendo i «suoi» ospiti: un «progetto che ha unito tutti, in tempi in cui il tema immigrazione divide» ha detto parlando di «porte che resteranno aperte».
I «Corridoi umanitari», infatti, hanno vinto la sfida: mille siriani portati in un anno al sicuro in Italia come da accordi con il governo. Con lo sforzo di tutti, da Alitalia ad Aeroporti di Roma alla polizia. E ora si può replicare l'esperienza, come ha confermato il viceministro degli Esteri, Mario Giro, perché è un progetto che «ha convinto gli italiani che solidarietà e sicurezza possono viaggiare insieme».
Khalid ha solo un mese e 10 giorni, racconta papà Mohammed, che parla della fuga dai campi profughi del Libano: «Forse un giorno potremo far conoscere la Siria libera a nostro figlio», spera. «Vengono da esperienze terribili, è una gioia vederli al sicuro. E' un sogno nato due anni fa e oggi diventato realtà» aggiunge emozionata Daniela Pompei, responsabile dei servizi ai migranti di Sant' Egidio.


 LESEN SIE AUCH
• NACHRICHTEN
17 Oktober 2017
LIBANON

Treffen von Marco Impagliazzo mit dem libanesischen Premierminister Saad Hariri

IT | ES | DE | FR
26 Februar 2016

Gesichter und Geschichten der Flüchtlinge, die durch die humanitären Kanäle ohne Risiko nach Italien kommen können

IT | ES | DE | FR | PT | CA
26 Mai 2015

"Pater Paolo und Syrien…" - fast zwei Jahre nach der Entführung. Ein Treffen, um zu verstehen und zu gedenken

IT | DE
11 März 2017
PARIS, FRANKREICH

Auch Frankreich richtet humanitäre Korridore für syrische Flüchtlinge ein

IT | ES | DE | FR | PT | NL | PL
30 Januar 2017
ROM, ITALIEN

Durch die #corridoiumanitari (humanitären Korridore) sind 540 Flüchtlinge aus Syrien in Sicherheit gebracht worden! Vielen Dank allen, die den Traum verwirklicht haben!

IT | EN | ES | DE | FR | PT | RU
28 Januar 2017

Flüchtlinge, humanitäre Korridore: Ankunft weiterer 40 Flüchtlinge am Montag in Fiumicino

IT | DE | FR
all news
• DRUCKEN
27 Oktober 2017
Il Sole 24 ore

Corridoi umanitari, altri 120 profughi siriani a Fiumicino

30 August 2017
Il Fatto Quotidiano

I piccoli "corridoi" salvaprofughi

29 August 2017
Vatican Insider

Profughi, arrivato un nuovo gruppo dalla Siria con i corridoi umanitari ecumenici

29 August 2017
La Repubblica.it

Profughi, corridoi umanitari: nuovi arrivi per combattere i trafficanti di persone

27 Oktober 2017
Avvenire

Corridoi umanitari . In Italia altri 125 profughi siriani; e il progetto raddoppia

alle pressemitteilungen
• GESCHEHEN
16 November 2017 | ROM, ITALIEN

Convegno ''Migration, Opportunities and Torments''

Alle sitzungen des gebets für den frieden
• KEINE TODESSTRAFE
10 Oktober 2017

On 15th World Day Against the Death Penalty let us visit the poorest convicts in Africa

7 Oktober 2015
VEREINIGTE STAATEN

The World Coalition Against the Death Penalty - XIII world day against the death penalty

5 Oktober 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

24 September 2015

Pope Francis calls on Congress to end the death penalty. "Every life is sacred", he said

12 März 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

12 März 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

9 März 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

9 März 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 März 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

28 Februar 2015
VEREINIGTE STAATEN

13 Ways Of Looking At The Death Penalty

15 Februar 2015

Archbishop Chaput applauds Penn. governor for halt to death penalty

11 Dezember 2014
MADAGASKAR

C’est désormais officiel: Madagascar vient d’abolir la peine de mort!

gehen keine todesstrafe
• DOKUMENTE

Grußwort von Marco Impagliazzo am Ende der Liturgie zum 48. Jahrestag der Gemeinschaft Sant'Egidio

alle dokumente