Die sozialen Aktivitäten der Gemeinschaft Sant'Egidio erfolgen in ehrenamtlicher Arbeit. Sie werden durch öffentliche und private Spenden, Beiträge und Schenkungen finanziert. 

Jeder kann helfen.
Das geht so:





Jeder kann helfen. Das geht so:
change language
sie sind in: home - pressearchiv kontaktnewsletterlink

Unterstützung der gemeinschaft

 
9 Dezember 2011

De Ferrari accende le luci. La piazza del Rigiocattolo

Sotto i tendoni solidali si fa «scuola della pace»

 
druckversion

CAROLA, dieci anni, ha fatto il volantino che ha portato in giro nella sua scuola, la Daneo; Ilaria, dieci anni ha spiegato ai suoi compagni perché i giocattoli usati possono diventare un bene prezioso per i bambini africani; Hajar, 14 anni, da Begato, ha lavorato per dividere i peluche dalle macchinine e dai giochi da tavolo; Aymane, 9 anni, e Narjiss, 8, del Cep, hanno aiutato i più grandi a preparare gli scatoloni. Nasce così, dalle mani dei bambini e ragazzi delle «Scuole della pace», il Rigiocattolo, che ha aperto ieri i tendoni in piazza De Ferrari. Il mercatino della comunità di Sant'Egidio, che funzionerà fino a domenica, raccoglie i giochi usati donati dalle famiglie di tutta la città e li mette in vendita per finanziare «Dream» un progetto di solidarietà per sostenere l'acquisto di medicinali per i bambini malati di Aids in Africa.
«Quest'anno abbiamo raccolto veramente tanti giochi - racconta Paolo Casali, della comunità di Sant’Egidio – anche grazie alla collaborazione dell'ufficio scolastico – regionale e alle scuole, e soprattutto abbiamo avuto anche moltissimi ragazzi delle scuole superiori che sono venuti a darci una mano».
Rigiocattolo è cresciuto così al punto che in questi quattro giorni di apertura in piazza De Ferrari ruotano sotto i tendoni oltre cento volontari, ma il lavoro è iniziato già molto tempo fa, ad ottobre. E in prima linea si sono dati da fare i bambini, quelli  che frequentano le «Scuole della pace» del centro storico, del cep, di Molassana, Begato e Cornigliano, i quartieri con più problemi, dove Sant’Egidio ha aperto per i ragazzi di elementari e medie un punto di incontro e di sostegno. «Ci vediamo tre pomeriggi la settima – racconta Benedetta 19 anni, matricola alla facoltà di farmacia, una dei tanti volontari che si alternano in questo progetto – un pomeriggio è dedicato ai compiti, gli altri due si gioca, si canta, si parla. E soprattutto si sta insieme, al di là delle differenze di nazionalità o cultura, basti pensare che alla scuola della pace del centro storico abbiamo rappresentate ben 17 nazionalità diverse, dall’Albania, all’India, al Benin, al Bangladesh, all’Ecuador».
I bambini e ragazzi delle scuole della pace hanno aiutato anche a raccogliere i giochi usati, assieme ai ragazzi delle scuole superiori che hanno risposto all’appello di Sant’Egidio, e ora sono a De Ferrari per il Rigiocattolo.

 LESEN SIE AUCH
• NACHRICHTEN
30 Dezember 2014
LIBANON

Syrische Kriegflüchtlingskinder in der Schule des Friedens in Al Fakiha im Norden der Bekaa-Ebene


Abschluss eines sehr schwierigen Jahres mit ständigem Zustrom von Flüchtlingen aus Syrien und einer fast verdoppelten Schülerzahl
IT | EN | ES | DE | FR | PT
22 Dezember 2014
ADJUMANI, UGANDA

Eine Schule gegen den Krieg. Prüfungen in der Sant'Egidio Primary School im Flüchtlingslager für Südsudanesen von Nyumanzi


Ca. 70% der Flüchtlinge sind minderjährig
IT | DE | FR
18 Dezember 2014
ROM, ITALIEN

Einverständniserklärung zwischen dem Bildungsministerium und der Gemeinschaft Sant'Egidio "über Integration und Solidarität"

IT | DE
15 Dezember 2014
ROM, ITALIEN

Papst Franziskus in Primavalle: "Die Schule des Friedens ist ein wichtiger Same, der mit der Zeit Frucht bringen wird"

IT | EN | ES | DE | FR | PT
8 Dezember 2014
MALAWI

Abkommen zwischen der Regierung Malawis und der Gemeinschaft zur Durchführung von BRAVO! unterzeichnet

IT | EN | DE | FR
4 Dezember 2014
ROM, ITALIEN

Der Präsident der Republik Mosambik, Armando Emílio Guebuza, besuchte die Gemeinschaft Sant'Egidio in Rom im Rahmen seiner offiziellen Italienreise

IT | ES | DE | PT
all news
• DRUCKEN
17 Januar 2015
Avvenire

Oggi nella città di Tacloban papa Francesco Incontrerà le vittime del tifone

7 Januar 2015
Notizie Italia News

L’antidoto alla violenza è la scuola: onorarne il valore e il messaggio

7 Januar 2015
Il Mattino

Convegni e lotta all'illegalità, ecco tutte le sigle del no profit

5 Januar 2015
Roma sette

La storia di Bartolo, telemedicina per l’Africa

3 Januar 2015
News.va

Sant'Egidio: pace si costruisce coi mattoni della preghiera

1 Januar 2015
Radio Vaticana

Il Papa all’Angelus: pace sempre possibile, sua radice è la preghiera

alle pressemitteilungen
• DOKUMENTE
Jean Asselborn
Discours de Jean Asselborn, Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg
Marc Spautz
Discours de Marc Spautz, Ministre de la Coopération et de l'Action Humanitaire
Impagliazzo Marco
Marco Impagliazzo: Afrique: terre d’opportunités
Andrea Riccardi
Message d’Andrea Riccardi
alle dokumente
• BÜCHER

Un domani per i miei bambini



Pacem Kawonga

PIEMME

Trialoog



Jan De Volder

Lannoo Uitgeverij N.V
alle bücher

FOTOS

212 besuche

171 besuche

131 besuche

217 besuche

215 besuche
alle verwandten medien

Überschwemmung in Malawis - Lebensmittelknappheit.