Riccardi Andrea: en la web

Riccardi Andrea: en las redes sociales

Riccardi Andrea: revista de prensa

change language
usted está en: home - selecciÓn de prensa cómo contactarnosnewsletterlink

Ayuda a la Comunidad

  
28 Abril 2014

Canonizzazioni: Sant'Egidio, promotori dialogo tra cristiani ed ebrei

 
versión para imprimir

Roma, 28 apr 2014 - Il dialogo fra cristiani ed ebrei: ''un grande patrimonio che aspetta di essere fatto ancora fruttare''. E' questo, nelle parole del presidente della Comunita' di Sant'Egidio Marco Impagliazzo, il senso del convegno incentrato sulle figure di due papi - Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II - che proprio domenica sono stati elevati agli onori degli altari. I due nuovi santi, ha rilevato Impagliazzo, ''hanno svolto un ruolo decisivo nel riavvicinamento tra le due fedi''; fu grazie a loro, ai loro gesti e ai loro insegnamenti, che i cattolici ''hanno riscoperto le loro radici ebraiche''. Centrale e' la figura di Giovanni Paolo II, su cui si e' soffermato il fondatore di sant'Egidio Andrea Riccardi. Nell'ambiente polacco fra le due guerre, ha detto, ''l'antisemitismo percorre il mondo cattolico'', ma il giovane Wojtyla diventa precocemente un ''testimone della coabitazione tra polacchi ed ebrei'' prima a Wadowice dove conosce coetanei ebrei con i quali ha ''serene frequentazioni'', e poi a Cracovia dove ''vede da vicino gli ebrei condannati a morte'' e ricava il senso della Shoah ''come una tragedia unica di cui e' stato testimone''. ''I campi di concentramento rimarranno per lui i simboli dell'inferno sulla terra'', ha aggiunto Riccardi. A sua volta, il rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni ha sottolineato in particolare ''il desiderio di papa Giovanni Paolo II di ricostruire un rapporto con gli ebrei su basi nuove, e la sua sensibilita' mediatica che lo portava a tradurre i concetti teologici in azioni che tutti potessero comprendere'', come quando defini' Auschwitz ''il Golgota della nostra epoca'', espressione pur ''problematica'' per gli ebrei''.''Ci troviamo di fronte a processi epocali che hanno cambiato la storia dei nostri rapporti, ha concluso Di Segni; le cose vanno viste nella giusta prospettiva storica senza diminuire l'importanza di questi gesti e il percorso che ci resta da fare. C'e' ancora una montagna di durezza teologica che va scalata anche da parte nostra. Queste grandi personalita' sono figlie del loro tempo: occorre saper navigare nelle difficolta' della storia e della teologia per capire che questi problemi si risolvono prima con i rapporti fra le persone, con l'amicizia e la fraternita'''. Anche secondo il cardinale Walter Kasper ''i rapporti di buona cooperazione e di stabile amicizia'' che si sono stabiliti fra cristiani ed ebrei sono piu' importanti dei molti volumi di documenti pubblicati sul dialogo e il mutuo riconoscimento. Ma dal punto di vista teologico, il presidente emerito della Commissione per i rapporti religiosi con l'Ebraismo ha sostenuto che ''Giudaismo e Cristianesimo hanno bisogno l'uno dell'altro e quindi dipendono l'uno dall'altro. Un vero ecumenismo senza Israele non e' possibile''; e ricorrendo alla metafora delle radici e dei rami di uno stesso albero, il cardinale ha detto che ''se i rami vengono tagliati dalle radici si indeboliscono muoiono; ma le stesse radici, senza i rami rimangono prive di frutti''. red-gc/

leggi l'articolo originale


 LEA TAMBIÉN
• NOTICIAS
30 Abril 2014

Juan XXIII y Juan Pablo II: los dos papas santos

IT | ES | PT
11 Octubre 2016

Fiesta de san Juan XXIII, hombre del encuentro y del diálogo que el 11 de octubre de hace 54 años abrió el Concilio Vaticano II

IT | ES | PT
11 Octubre 2017

Memoria de san Juan XXIII, hombre del encuentro que el 11 de octubre de 1962 abrió el Concilio Vaticano II

IT | ES
21 Abril 2016

La Comunidad de Sant'Egidio felicita a los judíos en ocasión de la fiesta de Pascua

IT | ES | DE
17 Octubre 2015
ROMA, ITALIA

No hay futuro sin memoria: marcha en recuerdo de la deportación de los judíos de Roma

IT | ES | PT | CA
27 Abril 2014
ROMA, ITALIA

Congreso: De Juan XXIII a Francisco. Judíos y cristianos en diálogo

IT | EN | ES | FR | PT
todas las noticias
• PRENSA
26 Enero 2014
SIR

Storia di un "ri-trovarsi"

29 Abril 2014
Avvenire

«Due Papi decisivi nel riavvicinamento agli ebrei»

29 Abril 2014
il Cittadino

Ebrei e cristiani.Il prezioso dono di un dialogo

29 Abril 2014
La Prealpina

«Tra i papi e il popolo ebraico un rapporto speciale»

25 Marzo 2015
Famiglia Cristiana

«Mettiamo umanesimo nell'islam»

todos los comunicados de prensa
• NO PENA DE MUERTE
10 Octubre 2017

On 15th World Day Against the Death Penalty let us visit the poorest convicts in Africa

7 Octubre 2015
ESTADOS UNIDOS

The World Coalition Against the Death Penalty - XIII world day against the death penalty

5 Octubre 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

24 Septiembre 2015

Pope Francis calls on Congress to end the death penalty. "Every life is sacred", he said

12 Marzo 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

12 Marzo 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

9 Marzo 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

9 Marzo 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 Marzo 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

28 Febrero 2015
ESTADOS UNIDOS

13 Ways Of Looking At The Death Penalty

15 Febrero 2015

Archbishop Chaput applauds Penn. governor for halt to death penalty

11 Diciembre 2014
MADAGASCAR

C’est désormais officiel: Madagascar vient d’abolir la peine de mort!

ir a ninguna pena de muerte
• DOCUMENTOS

Andrea Riccardi - Oriente y Occidente - Diálogos de civilización

todos los documentos