Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - rassegna stampa contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
17 Novembre 2013

A Città della Scienza diplomi per gli immigrati che frequentano la Comunità di Sant'Egidio

A scuola di lingua italiana

 
versione stampabile

Domenica 10 novembre nell'auditorium di Città della Scienza 500 studenti hanno ricevuto il diploma della Scuola di Lingua e Cultura italiana della Comunità di Sant'Egidio di Napoli. Data e luogo affatto causali, perché coincidono con la ripresa delle attività culturali della fondazione di Bagnoli, dopo l'incendio del 4 marzo scorso che ha bruciato il bellissimo museo della Scienza. È stata una festa straordinaria, vissuta con  entusiasmo, che ha evidenziato come la Scuola d'Italiano sia il principale luogo di integrazione a Napoli e in Campania. Lo si è percepito dagli interventi degli studenti, che con toni a tratti commossi, hanno sottolineato i profondi legami di affetto nei confronti degli insegnanti. Ma anche

il pranzo e la festa caratterizzati da piatti, canti e balli tipici dei Paesi di provenienza degli immigrati hanno testimoniato il clima di gioia e familiarità che ha pervaso la festa. Molti studenti, poi, indossavano eleganti abiti legati alle tradizioni dei loro Paesi, con un intreccio armonioso di culture e di colori che ha reso l'evento eccezionale. Nata nell'autunno del 1989, poche settimane dopo l'uccisione a Villa Literno del giovane sudafricano Jerry Essan Massio, nei primi anni la frequenza era limitata a pochi mesi (tanto da organizzare spesso corsi quadrimestrali) perché molti immigrati si trasferivano al Nord. Dalla metà degli anni Novanta, in linea con la stabilizzazione dei flussi migratori nell'area napoletana, si è incrementata la conferma di iscrizioni per gli anni successivi. In tempi recenti, poi, i vecchi iscritti superano coloro che si iscrivono per la prima volta. Così la Scuola assolve a una doppia funzione: di prima accoglienza nei confronti di chi è appena arrivato; di sostegno e progressivo inserimento per coloro che hanno deciso di abitare per un buon numero di anni nell'area partenopea. Nell'arco di quasi venticinque anni la Scuola ha accolto circa 10mila immigrati provenienti da oltre 70 Paesi. Oggi la Scuola è aperta tutti i giorni della settimana, eccetto il mercoledì e il venerdì, accoglie 800 iscritti e si articola in 27 corsi gratuiti di lingua, di cui la gran parte si svolgono la domenica. Si tratta dunque di una storia che è molto cresciuta nel tempo: qual è il principio che l'ha ispirata? La Scuola è frutto dell'idea che italiani e immigrati possono vivere insieme. Ed è un'idea che proprio quest'anno compie trent'anni: nel 1983, infatti, nasceva la prima Scuola di lingua italiana della Comunità di Sant'Egidio a Roma. Un'idea che si è rivelata feconda, perché ha generato tante altre Scuole in Italia e in Europa, tra cui la Scuola di Napoli, la realtà d'insegnamento dell'italiano per immigrati più importante della Campania.


Allo stesso tempo la Scuola è parte della storia della Comunità di Sant'Egidio di Napoli, che quest'anno compie quarant'anni. Una storia che ha percorso in modo appassionato e gratuito le strade e i vicoli della città, conoscendone i misteri più profondi, pronta ad accorgersi di chi è in una condizione di povertà. La Scuola, allora, fa parte di una storia di bene che la Comunità di Sant'Egidio ha voluto per Napoli. Ed è il luogo dove matura ogni giorno una nuova visione della vita. Gli incontri di "Genti di Pace", il movimento generatosi dall'esperienza della Scuola e che riunisce immigrati e italiani nel perseguire un progetto di cittadinanza attiva e solidale, sono spazi privilegiati in cui si sviluppa una cultura diversa, al plurale, volta al rispetto della dignità e dell'opinione di tutti. La festa del 10 novembre è in continuità con questo itinerario, costruito giorno per giorno, nella convinzione che gli immigrati sono una risorsa per Napoli e l'Italia. Aspetto ancora più evidente se si pensa ai figli degli immigrati, presenti in gran numero a Città della Scienza: davvero la riforma della cittadinanza, su cui la Comunità di Sant'Egidio insiste dagli inizi del Duemila, è una questione non più rinviabile, e di cui si spera che il Parlamento italiano se ne faccia carico al più presto. 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
17 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

I mediatori interculturali sono ponti a due sensi: aiutano gli immigrati ma anche le istituzioni italiane

IT | HU
10 Maggio 2016
CASERTA, ITALIA

L'integrazione si fa anche con la cultura: 700 nuovi europei della scuola di Sant'Egidio alla scoperta di Caserta

14 Novembre 2011

A Roma, cerimonia per l'inaugurazione del nuovo anno scolastico della Scuola di lingua e cultura italiana e la consegna dei diplomi

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
7 Luglio 2011

Caserta (Italia): Festa dei diplomi della scuola di lingua e cultura italiana

IT | ES | DE | FR | CA | NL
21 Luglio 2010

Genova (Italia): Festa per la consegna dei diplomi della scuola di lingua e cultura italiana della Comunità di Sant’Egidio

IT | ES | FR | PT | CA
1 Marzo 2010

Roma: "Festa delle lanterne" per il capodanno cinese con Genti di Pace

IT | ES | DE | FR | CA | NL
tutte le news
• STAMPA
20 Agosto 2017
Vatican Insider

Sant'Egidio, preoccupazione per i rifugiati sgomberati a Roma

5 Giugno 2017
La Stampa

Sant'Egidio da sola fa più dell'Europa

22 Gennaio 2017
Avvenire - Ed. Lazio Sette

«L'integrazione, interesse di tutti»

7 Febbraio 2016
Avvenire

Alla festa di Sant’Egidio anche una famiglia fuggita dalla Siria

22 Gennaio 2016
La Voce

Università stranieri.Corso per mediatori europei intercultura e coesione sociale

7 Novembre 2015
Corriere della Sera

Stracci e cartoni a San Pietro Le notti dei disperati di Roma

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
19 Novembre 2017 | NAPOLI, ITALIA

Consegna dei diplomi della Scuola di Italiano di Sant'Egidio a Napoli

30 Ottobre 2017

Presentazione del libro Alla Scuola della Pace. Educare i bambini in un mondo globale

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Guida DOVE Mangiare, dormire, lavarsi - Roma 2016

Dove Napoli 2015

"Non rassegnamoci al declino di Roma": l'intervento di Marco Impagliazzo alla manifestazione Antimafia Capitale

Comunità di Sant'Egidio: Brochure Viva gli Anziani

tutti i documenti
• LIBRI

Il martirio degli armeni





La Scuola
tutti i libri