Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - rassegna stampa contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
26 Febbraio 2014

L'intervista: «Così strumentalizzano la religione»

 
versione stampabile

ROMA. Il dottor Benjamin Argak Kwashi si trincera dietro un sorriso e sta attento ad usare parole che potrebbero spezzare il sottile filo del "dialogo" con i terroristi di Boko Haram. È vescovo anglicano di Jos, nel nord della Nigeria. Dopo gli attacchi alle Chiese cristiane prese con coraggio posizione contro tanta violenza che semina terrore nello Stato di Plateau. Per questo ha subito tre attentati insieme alla moglie. Si è fatto promotore nella sua diocesi della Christian-Muslin community skill aquisition iniziative, un progetto che riunisce cristiani e musulmani in piccoleattività imprenditoriali. Nella sua residenza dà ospitalità a trenta orfani. A Roma ha partecipato al recente incontro inter religioso promosso dallaComunità di Sant'Egidio.

Reverendo Kwashi, com'è adesso la situazione nella sua diocesi? Alcuni giorni fa gli uomini di Boko Haramhanno attaccato alcuni villaggi e  sono morte più di novanta persone. Questo rende l'idea di cosa succede ancora in Nigeria. Boko Haram sta semplicemente continuando a fare quello che ha minacciato di fare.

E il dialogo? Formalmente è ancora aperto. Come si sa, il presidente Goodluck Ebele Jonathan ha dato loro la possibilità di dialogare,gli ha offerto anche un'amnistia, ma loro hanno rifiutato. Il fatto è che questo è successo un anno e mezzo fa. Il presidente ha poi formato un comitato per andare in giro e parlare con loro. Questo comitato si è mosso, ma non ha ancora raggiunto un risultato concreto.

Ha paura per la sua persona?  Preferisco non parlarne non perché abbia timore, ma per una questione di fiducia reciproca tra me e loro. Noi continuiamo a fare la nostra vita pastorale come sempre, senza sentirci intimoriti.

È una questione di coraggio, allora? Nemmeno. Dipende dai punti di vista. Io sono un prete. La mia vita è nelle mani di Dio. Che posso dire? Che la mia vita sia buona o cattiva, poco importa. Devo continuare a lavorare e servire la gente.

In che modo la comunità internazionale può aiutare la Nigeria? Se il dibattito che su questi temi ha sempre promosso la Comunità di Sant'Egidio venisse conosciuto da tutti, se fosse portato all'attenzione dei politici e se Dio ci aiuta, si possono fare molti passi avanti. Ma i politici devono farsi sentire ed essere i primi a fare passi decisivi.

Fino a che punto in Boko Haram gioca la componente religiosa? La religione per loro non è importante. Loro usano la religione, la stumentalizzano. Quanto fanno non credo abbia un legame con il Corano: strangolano le persone, tagliano le teste, fanno sacrifici umani... Tutte queste cose non hanno nulla a che vedere con la religione islamica.

Pensa che ci sia ancora un margine di discussione? Il problema è che c'è gente che li sostiene e non vuole fermarli. Anche questo rende difficile il dialogo. Il problema è questo: quanti sostengono la lotta armata.

Sono in tanti a sostenerli? È un gruppo certamente numeroso. Se pensiamo alle armi che hanno, al denaro di cui dispongono. Si capisce che hanno un sostegno importante. 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Febbraio 2014
ROMA, ITALIA

Un PATTO COMUNE delle religioni per la pace

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
30 Settembre 2016
ABUJA, NIGERIA

Lo Spirito di Assisi in Africa: i giovani di Sant'Egidio danno voce alla ''Sete di Pace'' della Nigeria

4 Febbraio 2016

Poveri e amici dei poveri: il popolo di Sant'Egidio celebra oggi il 48° anniversario della Comunità

IT | ES | DE | FR
10 Marzo 2014
ABUJA, NIGERIA

Una festa con la speranza che venga presto la pace

IT | FR
21 Marzo 2011

Jos (Nigeria) Conferenza sulla pace, il servizio ai poveri e il dialogo interreligioso

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
22 Marzo 2012
GENOVA, ITALIA

Celebrazione del 44° anniversario della Comunità

tutte le news
• STAMPA
16 Gennaio 2016
Avvenire

«Lo spirito di Sant'Egidio importante per l'Europa»

5 Dicembre 2015
OnuItalia

Sant’Egidio: diplomazia discreta in Centrafrica precede visita Papa

4 Dicembre 2015
Internazionale

La diplomazia discreta di Sant'Egidio

29 Novembre 2015
Avvenire

Riuniti insieme i leader politici

11 Ottobre 2014
AICA.ORG

San Egidio: Encuentro interreligioso de oración por la paz

13 Giugno 2014
AICA

El papa Francisco visitará el domingo a la Comunidad de San Egidio

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Ahmad Al Tayyeb - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà - Parigi 2016

Andrea Riccardi - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà

Dove Napoli 2015

Alberto Quattrucci

Intervento di Alberto Quattrucci al Symposium "War Never Again" (Hiroshima, 5 agosto 2015)

Comunità di Sant'Egidio: Brochure Viva gli Anziani

tutti i documenti
• LIBRI

Elogio dei poveri





Francesco Mondadori

Il martirio degli armeni





La Scuola
tutti i libri