change language
sei in: home - rassegna stampa contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

il Cittadino

29 Aprile 2014

L'eredità

Ebrei e cristiani.Il prezioso dono di un dialogo

 
versione stampabile

I due papi proclamati domenica santi, Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, hanno inciso profondamente nel dialogo tra cristiani ed ebrei. Il primo salvò la vita a moltissimi ebrei, durante la persecuzione nazista; il secondo fin dall'infanzia ha sviluppato un rapporto di amicizia con il popolo "eletto" che lo ha portato, una volta diventato Papa, a scelte e gesti inediti. E oggi c'è Papa Francesco «appassionato della fede, con una grande audacia spirituale e convinto che dobbiamo camminare insieme per costruire un mondo migliore», dice il Rabbino e amico argentino Abraham Skorka. E stata la Comunità di Sant'Egidio, il giorno dopo la canonizzazione di Roncalli e Wojtyla, a promuovere un incontro su questa eredità lasciata dai due Papi. «Il rapporto tra Giovanni Paolo II con il mondo ebraico è stato qualcosa di straordinario in rapporto ai cattolici del suo tempo e ai Papi in genere», ha ricordato il fondatore della Comunità di Sant'Egidio, Andrea Riccardi. «Non è stata solo una posizione intellettuale, ma un fatto che coinvolgeva la sua esistenza».

Riccardi ha ricordato che per lui i sei milioni di ebrei uccisi nella shoah erano santi. «Era un rapporto profondo, carnale, quello tra Wojtyla e gli ebrei», dice Riccardi. Il Rabbino capo di Roma Riccardo di Segni evidenzia come i due Papi abbiano «migliorato in modo significativo» il rapporto tra cattolici ed ebrei ma ha anche evidenziato che c'è «una montagna  di durezze teologiche da superare dall'una e l'altra parte» e in questo «più che la teologia sarà importante il rapporto tra le persone». Ma comunque - ha aggiunto dal canto suo il Rabbino David Rosen dell'American Jewish Commette - «è stata percorsa una strada che era inimmaginabile cinquanta anni fa». Ora bisogna prendere l'eredità e andare avanti perché ci sono anche oggi sfide da affrontare insieme, come combattere «il flagello dell'antisemitismo», ha detto il cardinal Kurt Koch, presidente della Commissione per i rapporti religiosi con l'ebraismo. Secondo il cardinale Walter Kasper, presidente emerito della stessa Commissione, «i rapporti di buona cooperazione e di stabile amicizia » che si sono stabiliti fra cristiani ed ebrei sono più importanti dei volumi di documenti pubblicati sul dialogo e il mutuo riconoscimento. 

E la storia di oggi è infatti l'amicizia fraterna tra Papa Francesco e l'ebreo Skorka che dice: «lo non ho bisogno di vedere documenti negli archivi», come per Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII, «perché la nostra è una storia viva, di cose fatte insieme». E ora un sogno in comune: quello che il viaggio del pontefice in Terra Santa possa «lasciare un impronta, un segno forte per la pace».


 LEGGI ANCHE
• NEWS
30 Aprile 2014

Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II: i due papi santi

IT | ES | PT
22 Ottobre 2016

Memoria di San Giovanni Paolo II, instancabile artefice di pace e del dialogo tra le religioni

IT | FR
11 Ottobre 2016

Festa di San Giovanni XXIII, uomo dell'incontro e del dialogo che l'11 ottobre di 54 anni fa aprì il Concilio Vaticano II

IT | ES | PT
8 Novembre 2017
BARCELLONA, SPAGNA

Perché è importante ricordare la notte dei cristalli

IT | ES | CA
22 Ottobre 2017

Memoria di San Giovanni Paolo II, il Papa artigiano di pace che ha insegnato a tanti a non aver paura

IT | ES | DE | FR
14 Ottobre 2017
ROMA, ITALIA

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei romani

tutte le news
• STAMPA
26 Gennaio 2014
SIR

Storia di un "ri-trovarsi"

29 Aprile 2014
La Prealpina

«Tra i papi e il popolo ebraico un rapporto speciale»

29 Aprile 2014
Avvenire

«Due Papi decisivi nel riavvicinamento agli ebrei»

28 Aprile 2014
ASCA

Canonizzazioni: Sant'Egidio, promotori dialogo tra cristiani ed ebrei

25 Marzo 2015
Famiglia Cristiana

«Mettiamo umanesimo nell'islam»

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
5 Novembre 2017 | GENOVA, ITALIA

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei di Genova

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Ahmad Al Tayyeb - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà - Parigi 2016

Andrea Riccardi - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà

Convegno: Le RELIGIONI e la VIOLENZA

I colori della fede, uniti nella diversità

Appeal for Syria - نداء روما من أجل سورية

tutti i documenti
• LIBRI

Uno sguardo su Cuba. L'inizio del dialogo





Francesco Mondadori
tutti i libri