change language
você está em: home - recortes de imprensa newsletterlink

Support the Community

  

Notizie Italia News

29 Janeiro 2015

Riconosciuto martire il sudafricano che disse “No” alla stregoneria

 
versão para impressão

Lo scorso 23 gennaio la Congregazione per le Cause dei Santi ha promulgato il decreto che riconosce il martirio in odium fidei di Tshimangadzo Benedict Daswa, ucciso in Sudafrica 25 anni fa, il 2 Febbraio 1990.
Daswa sarà il primo beato sudafricano. Si tratterà di un laico, un padre di famiglia, ucciso per essersi pubblicamente schierato contro le credenze e le accuse di stregoneria, una pratica purtroppo ancora così diffusa nell’Africa subsahariana. Tshimangadzo Daswa era nato nel villaggio di Mbahe nel 1946, da una famiglia legata ai culti tradizionali della tribù dei Lemba. E però, terminata la scuola, il ragazzo aveva iniziato a frequentare un gruppo di cattolici che si ritrovava all’ombra di un grande albero e aveva chiesto il battesimo. Negli anni seguenti era divenuto insegnante, si era sposato, si era offerto come collaboratore della parrocchia in qualità di catechista.
I normali ritmi di una vita africana “di periferia” vengono stravolti nel gennaio 1990, quando la regione è colpita da nubifragi particolarmente violenti, con fulmini che si abbattono sui tetti delle capanne mandandoli in fiamme. Secondo la cultura tradizionale era il segno di una maledizione, era frutto di stregoneria. Il capovillaggio decise di chiamare uno sciamano perché individuasse il responsabile. E’ la triste consuetudine di tanta parte dell’Africa rurale, l’individuazione di un capro espiatorio - in genere un anziano o un bambino - per far fronte  alla durezza della vita. Ma Benedict Daswa reagisce con forza a un tale sviluppo della situazione. Discute col villaggio, spiega che i fulmini sono un fenomeno naturale, avverte che di quelle pratiche di stregoneria ne andrà di mezzo qualche innocente, si rifiuta di pagare la quota richiesta a ogni famiglia per il compenso da dare allo sciamano: “La mia fede cristiana - dice - mi impedisce di partecipare a una caccia alle streghe”.
Il suo gesto, il suo radicale dissociarsi, il suo “No”, gli costano la vita: qualche sera dopo, il 2 febbraio 1990, mentre ritornava a casa in auto, trova la strada sbarrata da alcuni tronchi; sceso per rimuoverli, dalla boscaglia esce una folla minacciosa che si mette a linciarlo.
Con la sua resistenza tenace, col suo sguardo non annebbiato dalla superstizione e dall’idea che siano sempre gli altri i colpevoli, con la sua fede, Daswa è - insieme a tanti altri testimoni africani di umanità e di giustizia, penso ad esempio a Floribert Bwana Chui, di cui di recente si è scritto su questo blog - un esempio della grandezza di un continente quando si fa toccare dalla luce del Vangelo.


 LEIA TAMBÉM
• NOTÍCIA
13 Julho 2009

"LIBERTAR OS PRESOS EM ÁFRICA" Uma campanha de solidariedade com os detidos africanos nas cadeias italianas

IT | ES | DE | FR | PT
22 Setembro 2015
ROMA, ITÁLIA

A porta voz do parlamento Sul Africano visita a Comunidade de Sant’Egídio em Roma

IT | ES | DE | PT
16 Julho 2015
MAPUTO, MOÇAMBIQUE

O presidente de Sant'Egidio inaugura em Maputo o programa DREAM 2.0 para uma abordagem global da saúde em África

IT | EN | DE | FR | PT
12 Julho 2015
KAMPALA, UGANDA

Promoção da mulher e dos idosos em África: o congresso dos representantes de #SantEgidioinAfrica. FOTOGALLERY

IT | FR | PT
1 Junho 2015
PRETÓRIA, ÁFRICA DO SUL

Sant'Egidio na África do Sul promove mobilização contra a xenofobia que faz vítimas entre os imigrantes

IT | EN | ES | DE | FR | PT
14 Abril 2014

Oração ecumênica em memória das testemunhas da fé do nosso tempo

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
todas as notícias
• IMPRIMIR
3 Abril 2014
Famiglia Cristiana

Africa: La lezione del Ruanda a 20 anni dall'eccidio

28 Março 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide

6 Setembro 2016
Roma sette

In un libro la vita delle Saveriane italiane uccise in Burundi

22 Outubro 2015
Le Phare (Kinshasa)

Sant’Egidio honore un Congolais incorruptible

18 Outubro 2015
Nuova Stagione

Onesti a prezzo della vita

todos os press releases
• PENA DE MORTE NO
31 Outubro 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Outubro 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Setembro 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Setembro 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

ir para nenhuma pena de morte
• DOCUMENTOS

''Entente de Sant'Egidio'': Political Agreement for Peace in the Central African Republic

todos os documentos

FOTOS

1470 visitas

1669 visitas

1498 visitas

1503 visitas

1529 visitas
todos os meios de comunicação relacionados