Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - via crucis - vangelo ...san luca - iii stazione contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

III stazione


 
versione stampabile

III Stazione
Una violenza contagiosa

Mentre egli ancora parlava, ecco una turba di gente; li precedeva colui che si chiamava Giuda, uno dei Dodici, e si accostò a Gesù per baciarlo. Gesù gli disse: «Giuda, con un bacio tradisci il Figlio dell'uomo ?». Allora quelli che erano con lui, vedendo ciò che stava per accadere, dissero: «Signore, dobbiamo colpire con la spada?». E uno di loro colpì il servo del sommo sacerdote e gli staccò l'orecchio destro. Ma Gesù intervenne dicendo: «Lasciate, basta così!». E toccandogli l'orecchio, lo guarì. Poi Gesù disse a coloro che gli erano venuti contro, sommi sacerdoti, capi delle guardie del tempio e anziani: «Siete usciti con spade e bastoni come contro un brigante? Ogni giorno ero con voi nel tempio e non avete steso le mani contro di me; ma questa è la vostra ora, è l'impero delle tenebre».
(Lc 22,47-53)


Cimabue
Il bacio di Giuda


Disarmato per scelta, rifiutando le armi, anche quella di uno che era con lui, Gesù si rivolge agli armati che sono venuti a prenderlo con spade e bastoni come si va contro un brigante. La violenza si scatena. Non si può negarlo, c'è violenza in ogni uomo. Più l'uomo è indifeso, più la violenza si scatena contro di lui e sembra vincerlo. Ci sono momenti nella storia degli uomini, ma soprattutto dei popoli, in cui la violenza sembra vincere. Ci sono momenti anche nella storia di Gesù in cui la violenza sembra vincere. Non conviene rispondere con la violenza?

«Questa è la vostra ora - dice Gesù – E’ l'impero delle tenebre». E l'ora della vittoria della violenza e del male. Eppure negli occhi, nel cuore di quest'uomo c'è una forza profonda. E la forza di chi sa che questa non è l'ultima ora, che ci sarà un'altra ora, non così buia, l'ora che il Padre ha preparato. I suoi occhi vedono con la fede un'ora diversa. Il suo cuore crede in un'ora differente, quell'ora che gli uomini non possono garantirgli, che la spada non può donargli, ma che solo Dio può dargli. In quell'ora le spade taceranno, i bastoni saranno gettati lontano e risplenderà la luce di Dio. Ma per ora è buio. È l'ora dell'«impero delle tenebre». In quest'ora, Gesù è un piccolo uomo solo e abbandonato nelle mani degli armati. Non ci è dato di sapere quel che avesse nel cuore. Era fiducioso nel Signore come la sua unica difesa. Forse le parole del Salmo 34 possono esprimerlo: «Questo povero grida e il Signore lo ascolta, lo libera da tutte le sue angosce».

Gesù sperava che i suoi discepoli non si disperdessero durante la sua passione, di fronte al suo arresto. Ma ben presto - stava ancora parlando – vide che la violenza li stava prendendo. Non solo il caso di Giuda, uno dei Dodici, che tradisce il Figlio dell'uomo con un bacio. Ma soprattutto quelli che erano con lui, che gli chiesero: «Dobbiamo colpire con la spada?» E alla fine anche uno di loro senza aspettare la sua risposta staccò l'orecchio destro al servo del sommo sacerdote. I discepoli non potevano accettare una rinuncia così chiara all'uso della forza. Non riuscivano ad accettare quell'ora. Non potevano capire perché non avevano pregato, non avevano ascoltato, perché erano stati accanto al Signore come fossero stati accanto a se stessi. Lo avevano seguito, gli erano stati vicini, ma in fondo erano lontani con il cuore.

Gesù disse di nuovo: «Basta così!». E, da quel momento, fu completamente nelle mani di quelli che erano venuti a prenderlo. Era una turba di gente di Gerusalemme: sacerdoti, capi delle guardie del tempio e anziani. Erano venuti con spade e bastoni come si va incontro a un brigante. Aneli. loro non avevano capito die Gesù non avrebbe mai usato la spada per difendersi. Non avevano capito che non avrebbero dovuto cercarlo fra gli ulivi, come quando si caccia un uomo che fugge, con spade e bastoni, come quando si insegue un brigante che si nasconde. Gesù stava in mezzo a loro nel tempio a predicare, ma loro erano venuti di notte ad arrestarlo, come per prendere un bandito o un violento, indifeso nel sonno. Ma lo avevano trovato sveglio che pregava e disarmato die parlava con i suoi discepoli.


   
      Torna a:    


Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri