news

Per una pace inclusiva in Sud Sudan: l'IGAD sostiene la Rome Resolution firmata a Sant'Egidio

30 Aprile 2020 - SUD SUDAN

Pacesud sudan

La decisione dell'organizzazione regionale per lo sviluppo del Corno d'Africa

Condividi su

La Comunità di Sant'Egidio accoglie con soddisfazione la decisione del Consiglio dei Ministri dell'IGAD, (Intergovernamental Authority on Development l’organizzazione regionale per lo sviluppo del Corno d'Africa, di sostenere l'iniziativa di Roma per il processo di pace in Sud Sudan, che prevede l'integrazione dei rappresentanti del SSOMA (i non firmatari dell’accordo di Addis Abeba) nel meccanismo di verifica e monitoraggio del cessate il fuoco.

Si tratta di un passo importante verso una realizzazione inclusiva del processo di pace in corso, in piena sintonia con gli sforzi della comunità internazionale.

Di fronte all'emergenza globale della pandemia Covid-19, è urgente che le parti rinnovino il loro impegno verso un pieno rispetto del cessate il fuoco, rispondendo all'appello del Segretario Generale delle Nazioni Unite per una tregua globale.

La Comunità di Sant'Egidio continuerà a lavorare con le parti e tutti gli attori del processo, per un pace stabile e duratura in Sud Sudan.

Resolution of the Parties to the R-ARCSS on the Rome Resolution of the 13th february 2020 (PDF)