Preghiera per la pace

Condividi su

Nella basilica di Santa Maria in Trastevere si prega per la pace.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questo è il Vangelo dei poveri,
la liberazione dei prigionieri,
la vista dei ciechi,
la libertà degli oppressi.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Matteo 5,38-42

Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio edente per dente. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu pórgigli anche l'altra, e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà ad accompagnarlo per un miglio, tu con lui fanne due. Da' a chi ti chiede, e a chi desidera da te un prestito non voltare le spalle.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Il Figlio dell'uomo
è venuto a servire,
chi vuole essere grande
si faccia servo di tutti.

Alleluia, alleluia, alleluia !

La legge antica che prescriveva «occhio per occhio, dente per dente» voleva regolamentare la vendetta per evitare che essa fosse illimitata e implacabile. Era il tentativo di allontanare ogni sopraffazione, ma non certo quello di sradicare l'odio. Gesù, con il suo insegnamento, va ben più a fondo: vuole sconfiggere in radice l'istinto della vendetta e scongiurare così l'inarrestabile spirale della violenza. Il male non va governato, va sradicato, dice Gesù. Questo è l'unico modo per sconfiggerlo. E la via proposta da Gesù è quella di un amore sovrabbondante. Il male non si vince con altro male, anche se regolato, ma solo con un bene ancor più generoso. Gesù in effetti capovolgeva con queste affermazioni una mentalità del suo tempo e ancora di oggi, e chiede al discepolo non solo di bandire dai suoi comportamenti la vendetta, ma addirittura di porgere l'altra guancia. Gesù non vuole favorire un atteggiamento remissivo verso il male, ma proporre una nuova logica di lotta contraria a ogni cultura di violenza e di morte. Quel che egli è venuto a portare agli uomini è un nuovo modo di vivere che si centra tutto sull'amore. E l'impegno per liberare gli uomini dalla schiavitù del male è la ragione stessa della sua incarnazione. Chi si lascia guidare dall'amore sconfigge il male con il bene e arriverà a offrire anche il mantello a chi glielo chiede e sarà pronto a compiere anche il doppio dei chilometri a chi gli domanda compagnia, e non volterà le spalle a chi chiede aiuto. Con l'amore si sconfigge il male al suo nascere e si apre la via per una vita degna per tutti.