news

Pace per il Nicaragua, subito. Un appello della Comunità di Sant'Egidio

23 Aprile 2018 - MANAGUA, NICARAGUA

PaceNicaragua

Condividi su

In questi giorni in Nicaragua alcune drastiche misure economiche hanno suscitato una ribellione popolare a cui sono seguiti gravi episodi di violenza urbana che hanno fatto molte vittime.

La Comunità di Sant'Egidio esprime il suo dolore per le oltre 25 persone uccise e il timore che il numero dei morti sia destinato a crescere, anche a causa dell'alto numero di scomparsi.

Sant’Egidio da Managua si unisce con un appello alle parole di Papa Francesco perché “cessi ogni violenza, si eviti un inutile spargimento di sangue e le questioni aperte siano risolte pacificamente e con senso di responsabilità”. Vai alle parole del papa

Nell'appello della Comunità si legge l'invito "ad ogni cittadino nicaraguense, affinchè sia un contruttore di pace e giustizia nel proprio ambiente di vita".

Sant'Egidio afferma inoltre che mai si può giustificare l'uso della violenza, e invita tutti a farsi strumento di pace dialogo e tolleranza. Per questo, ogni giorno la Comunità prega per la pace nella città di Managua - coinvolgendo tanti, specialmente i più giovani - e sostiene lo sforzo della Chiesa locale per trovare una soluzione a questo momento di crisi.



Pace per il Nicaragua, subito. Un appello della Comunità di Sant'Egidio
Pace per il Nicaragua, subito. Un appello della Comunità di Sant'Egidio
Pace per il Nicaragua, subito. Un appello della Comunità di Sant'Egidio